ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Budilicious vince un qualifier dei Masters di Hearthstone: volerà a Las Vegas!

Budilicious vince un qualifier dei Masters di Hearthstone: volerà a Las Vegas!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Fonte copertina: Facebook Budilicious

Come molti di voi ricorderanno, il celebre Scacc rappresenterà presto i colori della nostra community al prossimo ed attesissimo Master Tour di Las Vegas, torneo con un montepremi totale di 250.000 Dollari (di cui 50 mila andranno unicamente al primo classificato) che si terrà dal 14 al 16 Giugno in Nevada negli Stati Uniti.

Insieme a lui, grazie ad una recente vittoria ottenuta durante uno dei tanti tornei open qualifier ufficiali di Blizzard che si stanno tenendo in questi giorni, vi sarà anche l’esperto giocatore Piero Budilicious Lombardi, noto al pubblico italiano principalmente per la sua indiscussa skill nella modalità Arena del gioco, da sempre “punto forte” di questo giocatore.

Per vincere, Budi ha usato 3 mazzi del Sacerdote, tutti ovviamente inquadrati all’interno della meccanica Specialista che in questo 2019 esordisce ufficialmente all’interno del circuito competitivo.
Proprio in merito al nuovo formato, Budi ha voluto rilasciare le seguenti dichiarazioni: “il formato specialist è molto interessante e vario, permette ai giocatori di adattarsi continuamente al meta e sviluppare lineup sempre diverse; l’idea del formato mi è piaciuta cosi tanto da divenire presto una delle motivazioni principali che mi hanno avvicinato al competitivo.
Nel mio caso sono capitato nell’esplosione del Clone Priest grazie al recente arrivo dell’Arcimago Vargoth, ho quindi deciso di giocare il mazzo settato per battere Mirror e Control rendendolo tuttavia meno solido contro Midrange Hunter.
Ha pagato la scelta perchè ho giocato 3 MirrorMatch, portati a casa tutti quanti (compresa la finale)
“.

Clicca l’immagine sopra per accedere al Calendario degli eventi ufficiali.

Di seguito, andiamo a vedere le tre liste scelte dal giocatore in questione, augurando sia a lui che a Scacc di portare il più in alto possibile la nostra community durante l’importante evento di Las Vegas!
Buona fortuna ad entrambi!

Le liste

Classe Nome mazzo     Costo    
Masters Qualifier Budilicious. Deck3    12200      
Masters Qualifier Budilicious. Deck2    13700      
Masters Qualifier Budilicious. Deck1    9400      

Una squalifica per aver scritto “braindead” in chat, ma il vincitore a tavolino si scusa

Una squalifica per aver scritto “braindead” in chat, ma il vincitore a tavolino si scusa

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Ha del paradossale ciò che è successo durante un torneo (di terze parti) che qualifica direttamente al noto Dreamhack. È arrivata la squalifica per uno dei partecipanti, dopo aver vinto una serie del torneo, per aver scritto al suo rivale “braindead” in chat.

Ovviamente la situazione è più complessa di come sembra ed ora vi raccontiamo tuto quello che è successo e tutte le conseguenze della questione.

I giocatori ANDRO1D e Zlsjs si sono incontrati durante uno dei molti tornei di terze parti che avrebbe assicurato un posto ad un importantissimo, quanto storico, torneo al noto Dreamhack, che andrà in scena quest’anno il 18-21 Giugno in Svezia.

La serie prosegue tranquillamente e ANDRO1D conquista la vittoria sul suo rivale, ma è qui che nasce la diatriba.

Dalle prove che sono state pubblicate online, Zlsjs ha per vari minuti, dopo i match, lamentato l’eccessiva fortuna dell’avversario.

La conversazione tra i due giocatori

Come potete vedere dalla conversazione allegata, dopo l’insistenza di Zlsjs, ANDRO1D ha scritto “u so braindead calling me lucky over this game“, che può essere tradotta in italiano con “sei così senza cervello da dirmi che sono stato fortunato su un gioco del genere“.

Ed è qui che l’avversario ha chiesto la disputa, facendo arrivare così la squalifica per ANDRO1D per tossicità. “Chiamare qualcuno braindead è contro il regolamento“.

Dopo la pubblicazione della vicenda sui social, la community si è letteralmente rivoltata. I maggiori volti della scena competitiva, e non, del gioco hanno detto la loro nei commenti ai vari post.

C’è chi a questo punto chiede la squalifica di entrambi, chi crede che “braindead” non sia da squalifica e chi crede che sia stato Zlsjs ad essere per primo tossico nei confronti di ANDRO1D.

Ma la vicenda non si conclude qui poiché anche Zlsjs ha detto la sua sui social ed in modo molto inaspettato si scusa per ciò che ha fatto e per aver richiesto la “dispute”.

“Non avrei dovuto interagire dopo il match, non avrei dovuto reportare dopo la nostra interazione, non avrei dovuto prendere la vittoria. Le mie più sincere scuse al mio avversario per il mio comportamento. Riproverò e cercherò di essere migliore in futuro.”

Insomma una situazione che farà discutere ancora per molto. E voi? Cosa ne pensate della questione? Giusta la squalifica? Fateci sapere la vostra…

Articoli correlati:

Il Weapon Warrior cresce ancora e arriva in #1 Legend. Questo ed altri mazzi Top!

Il Weapon Warrior cresce ancora e arriva in #1 Legend. Questo ed altri mazzi Top!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Weapon Warrior Hearthstone – In attesa dei prossimi bilanciamenti che potrebbero essere dietro l’angolo, il meta ha ormai una direzione ben chiara, anche se “qualche sorpresa” è sempre pronta a spuntare, grazie alla creatività e all’abilità dei giocatori.

Conosciamo ormai a memoria i migliori mazzi del momento, ma anche piccole variazioni sul tema portano a nuove esperienze e proprio una di queste ha raggiunto la vetta massima della classifica.

Stiamo parlando del Weapon Warrior, niente di troppo differente dal tanto forte Control Warrior, ma sicuramente una delle poche liste che, a seconda del giocatore che la usa, ha 2/3 o più carte differenti. Anche questo è il bello.

Nasce come counter del Demon Hunter, a causa della sua forza e popolarità, riuscendo così a scalare facilmente se contro gli aggro. Tutte le variazioni che vi dicevamo giungono per poter dare ancora più consistenza al mazzo quando si gioca contro non-aggro.

Ad affiancare questo mazzo, poi, troviamo sicuramente altri deck degni di nota, la cui forza è ormai assodata. Abbiamo un nuovo Questline Hunter, nelle mani dell’esperto Fenomeno, ed il Naga Mage, tanto amato dai pro. Vi lasciamo anche un’interessante lista di Handbuff Paladin, qualora voleste cambiare un po’ mazzo (è comunque un deck valido, anche se non Top Tier).

Le liste

Weapon Warrior di l3bjorge (Legend#1)  15720
Questline Hunter di Fenomeno (Legend#30)  7800
Handbuff Paladin di Jonesy (Legend#324)  18600
Naga Mage di Cjkaka (Legend#4)  6000

Che ne pensate di queste nuove liste? E del Weapon Warrior? Fateci sapere la vostra…

Articoli correlati:

Hearthstone Q&A: tornata di buff in arrivo, “ultimate” skin ed altro

Hearthstone Q&A: tornata di buff in arrivo, “ultimate” skin ed altro

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Ormai sta tornando un appuntamento abituale del sabato (orario italiano), parliamo del noto Hearthstone Q&A tenuto dal Lead Designer Dean “Iksar” Ayala. Anche questa volta tanti gli argomenti “scottanti” anche se meno tematiche numericamente.

Vediamo subito cosa è stato detto da Iksar:

Avventure

  • come era già stato annunciato in fase di pre-espansione, non ci saranno avventure in tutto questo ciclo di espansioni

Carte

  • si sta considerando la possibilità di fare una tornata di buff nel futuro prossimo
    • non saranno buffate carte nerfate in passato
  • vedremo nuovamente carte Bi-Classe in futuro
    • non è detto non possano fare qualche presenza nei miniset
  • Iksar vorrebbe riportare Dr.Boom
  • il team non fa cambiamenti alle carte per smuovere i tornei. Se possono aspettare ed avere un minor impatto sui giocatori, preferiscono

Oggetti Cosmetici

  • si sta lavorando su una “ultimate” skin
    • il confronto è fatto con League of Legends, in quel caso sono skin costose che però hanno più forme e non una singola
    • nel caso di Hearthstone arriverebbero skin con un diverso “trattamento” degli Hero Power
  • la possibilità di mettere in rotazione anche le skin (casualmente) arriverà con il prossimo ciclo di espansioni
  • per Iksar, anche la possibilità di avere Baristi casuali è una “buona idea

Backlog

  • vorrebbero avere maggiori informazioni accessibili nel client, ma è una cosa alta nella lista delle priorità
  • la modalità Torneo non è in sviluppo, ma è ancora nella lista delle feature che il team vuole fare

Giappone

  • l’IP di Warcraft non va benissimo in Giappone
  • galleggia l’idea di creare un gioco di carte ispirato a Hearthstone in Giappone, ma con uno stile artistico e IP che possano attrarre di più in quella regione
  • difficilmente possa succedere, ma “l’esplorazione è garantita

Che ne pensate degli argomenti di questo Hearthstone Q&A? Fateci sapere la vostra…

Articoli correlati: