ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
ow2

Blizzard annuncia nuovi ritardi per OW2 e Diablo 4! La co-lead Jean Oneal lascia l’azienda

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

OW2 & Diablo – Nella Financial Earnings Call con gli investitori, relativa al Q3 del 2021, sono state svelate molte (brutte) novità per quel che riguarda il futuro dei giochi Blizzard.

La questione riguarda direttamente gli attesissimi Diablo 4 e Overwatch 2, titoli che potrebbero vedere slittato ulteriormente il loro lancio, addirittura a dopo il 2022. Nel corso della call è stato il CFO di Activision Blizzard Armin Zerza ad annunciare che entrambi questi titoli non rientrano nei piani finanziari per il 2022, di fatto rimandando al 2023 qualsiasi possibilità di assistere finalmente al loro lancio.

Dietro questo ulteriore pesante ritardo vi è ovviamente il fatto che i leader dei due team di sviluppo sono stati sostituiti con delle nuove figure, e quindi Blizzard ha deciso di concedere ulteriore tempo ai suoi sviluppatori per riorganizzarsi e per presentare un titolo perfetto in ogni suo dettaglio fin dal day 1.

Certo questa è una grandissima delusione per tutti gli amanti dei generi di entrambi i titoli, ed è un’ulteriore e durissimo colpo alla già precaria ed instabile situazione che sta caratterizzando il clima all’interno di Blizzard in questi ultimi mesi, ovviamente a seguito dello scandalo (e della consecutiva inchiesta) per abusi sessuali.

Oltre alla questione della posticipazione dell’uscita di OW2 e Diablo, l’Earnings Call (troverete qui tutti i dettagli) è anche servita per annunciare a tutti gli investitori dell’ormai prossima uscita da Blizzard dell’attuale co-leader dell’azienda Jean Oneal.

La Oneal venne nominata co-lead insieme a Mike Ybarra solamente pochi mesi fa, ed a seguito delle dimissioni dal ruolo di Presidente di  J. Allen Brack, ed oggi scopriamo che entro la fine dell’anno lascerà solo nel ruolo di comando il suo collega Ybarra.

Commentando la notizia, la diretta interessata ha spiegato di essere sicura che “stiano per arrivare i giorni migliori di Blizzard“, ed ha anche voluto salutare tutti i dipendenti ed i giocatori della community mediante una lettera pubblicata sul forum ufficiale, la troverete cliccando qui.

Dietro la decisione di lasciare l’attuale ruolo di Co-Lead, vi è comunque un altro progetto che vedrà impegnata la Oneal. Nella lettera alla community, Oneal scrive: “Non lo sto facendo (le dimissioni, ndr) perché sono senza speranza per Blizzard, al contrario: sono ispirata dalla passione di tutti qui, e dal come lavorano con il cuore per un cambiamento significativo e duraturo. Questa energia mi ha ispirato a uscire ed esplorare come posso fare di più per far incrociare giochi e diversità e, si spera, per avere un impatto più ampio sul settore che andrà a beneficio anche di Blizzard (e di altri studi). Anche se non sono del tutto sicura di quale forma prenderà, sono entusiasta di intraprendere un nuovo viaggio per scoprirlo.

La leadership di ABK sta gentilmente offrendo il suo sostegno alla mia decisione ed ha lavorato con me su un piano per investire nel futuro di altre donne nell’industria dei videogame, accettando di sovvenzionare con 1 milione di dollari la Women in Games International – una fantastica organizzazione no-profit, di cui sono membro del consiglio di amministrazione, che coltiva e promuove l’uguaglianza e la diversità nell’industria globale dei videogame. Questo denaro sarà utilizzato per finanziare programmi di formazione e tutoraggio“.

Al comando di Blizzard resta quindi solo Mike Ybarra, che dovrà ora pesantemente preoccuparsi di non perdere quella fiducia minima che parte dei giocatori ripone ancora nell’uscita di OW2 e Diablo 4…

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 


Blizzard annuncia nuovi ritardi per OW2 e Diablo 4! La co-lead Jean Oneal lascia l’azienda
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701