Bertels Intervista Il Trio Europeo! Tutti I Video Della 2 Giorni!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Bertels, figura storica del Powned Hearthstone Team, fa qualche domanda ai suoi compagni di squadra protagonisti della recente prima fase dell’Europeo di Hearthstone! L’intervista è stata fatta prima della notizia del ripescaggio di Kaor (Vedi Qui) e quindi solo l’ultima domanda è effettivamente aggiornata agli sviluppi recenti di questa sensazionale situazione!
Vi auguriamo una buona lettura ed una buona visione dei video del torneo (che potrete trovare in fondo all’intervista)!

Come ti è sembrato il livello dei giocatori in questa prima fase dell’Europeo?

Bisca: Il livello è stato ovviamente molto alto. Ogni avversario che ho affrontato (pochi purtroppo) pianificava le sue mosse con attenzione e sapeva quando e come prendersi i propri rischi.
Giocare delle partite a quei livelli è gratificante a prescindere dall’esito. Certo un po’ di fortuna in più poteva non guastare, però alla fine è sempre un gioco di carte 😀

Kaor: Mi aspettavo un livello molto più alto, a mio parere eravamo tutti più o meno alla pari.

Clouda: Il livello dei giocatori mi è sembrato piuttosto buono, ma ho giocato poche partite per dare un giudizio effettivamente rotondo e completo sul livello generale.

 

“Mi aspettavo molti Cacciatori, Sacerdoti e Miracle.
Druido batte Cacciatore, Guerriero batte Miracle e Handlock batte Sacerdote…in teoria!”

 

Come ti sei preparato per questo appuntamento importante?

Bisca: Ho giocato molte partite in ladder ed alcune partite contro i miei compagni di team. Avrei potuto testare di più se ne avessi avuto il tempo. Sicuramente il poco test ha contribuito all’esito
non troppo positivo del torneo.

Kaor: Ho testato a lungo il mazzo guerriero dato che avevo bisogno di un mazzo che counterava il miracle rogue.

Clouda: Ranked, testing con compagni di squadra (grazie Biscaf!), e ho guardato molti altri player bravi attraverso gli streaming.

 

Parlaci della scelta dei tuoi mazzi per questo europeo

Bisca: La scelta è stata abbastanza semplice: ho giocato i mazzi che avevo testato di più. Avevo testato anche hunter però non ero riuscito a trovare una configurazione che mi piacesse appieno.
Quindi ho optato per il mio amatissimo warrior, druido token che in ladder mi sembrava imbattibile, e l’handlock. Mi aspettavo molti hunter, sacerdoti e miracle.
Druido batte hunter, warrior batte miracle e handlock batte sacerdote…in teoria! In pratica avrei dovuto portare cacciatore, oppure un buon druido ramp.
Se potessi tornare indietro cambierei sicuramente il druido token con uno tra i due.

Kaor: I mazzi li ho scelti in base a quelli che pensavo di dover fronteggiare, il prete l’ho scelto per counterare hunter ed eventuali zoo, il warrior per counterare il miracle rogue e infine il druido settato contro mirror match ed handlock giocando sia Cavaliere Nero, ormai sostituito in tutte le liste da Sylvanas Ventolesto (nel meta attuale molto più performante), che Esperto di Caccia.

Clouda: Ho giocato miracle rogue perchè essendo il mio mazzo preferito è anche quello con cui mi trovo più a mio agio, Hunter perchè credo che sia il mazzo piu’ forte e Druid token di Kolento perchè è un buon counter di hunter e warrior.

 

Come ti è sembrata l’organizzazione e la struttura del torneo?

Bisca: Direi buona, a parte l’inconveniente del crash del sito su cui facevano gli abbinamenti, con conseguente ritardo di 2 ore del torneo. Da quel momento in poi hanno gestito tutto a mano su un foglio di carta, quindi
sono stati bravi a rimediare a quello che poteva essere un vero disastro.

Kaor: Diciamo che nei primi tre turni l’organizzazione è stata impeccabile, dopo il crash del sito è stata un vera e propria odissea con tempi di pausa tra una partita e l’altra fin troppo lunghi.

Clouda: Tra i problemi che ci sono stati dopo il terzo turno e la mancanza di ban nelle partite non mi è piaciuta per niente ne l’organizzazione ne la struttura del torneo. Spero che la Blizzard capisca che un torneo di tale portata debba essere gestito con maggiore cura.

 

“Kaor? non ha bisogno di molti consigli essendo uno tra i migliori giocatori del mondo…”

 

Che impatto avrà questa esperienza nel tuo modo di rapportarti ad Hearthstone?

Bisca: Beh, mi ha fatto venire voglia di iscrivermi a più tornei, fino ad ora ho giocato solo gli europei e i tornei di powned, ma ce ne sono molti altri a cui partecipare, sia singolarmente,
sia come team di powned. Questo perchè l’esperienza nei tornei è molto diversa da quella in ladder, e richiede una preparazione differente. Mi piace giocare a questo gioco, e soprattutto mi piace giocare
a livelli alti, quindi farò di tutto per continuare su questa strada.

Kaor: (Questa risposta, lo ripetiamo, è stata data prima della comunicazione riguardo il ripescaggio.) Mi ha dato tanti stimoli esser arrivato ad un passo dalla qualificazione, da questo momento in poi cercherò di streammare il più possibile cosi da poter attirare più giocatori verso il gaming competitivo (offrirò anche servizi di coaching). Grazie a questa esperienza ho notato un grandissimo potenziale nel mio team e credo fermamente che insieme riusciremo a portare la nostra nazione ad un livello competitivo mai raggiunto prima in nessun gioco online.

Clouda: Nonostante il mio pessimo risultato (1-3), questa esperienza mi ha spronato a migliorarmi ed è per questo che sto giocando più di prima… per non ripetere più gli errori commessi questo fine settimana durante il torneo!!

 

Grazie ragazzi per aver risposto a queste domande… prima di chiudere però vorrei fare un ultima domanda a Biscaf e Cloudascris: 
Kaor andrà a Stoccolma…consigli o raccomandazioni per il vostro compagno di squadra?

Bisca: Gli consiglio spassionatamente un piumino per l’escursione termica sicilia-svezia!! Per il resto, non ha bisogno di molti consigli essendo uno tra i migliori giocatori del mondo, comunque posso consigliargli di testare molto in ladder  soprattutto in previsione del nerf del 22! Noi del team saremo sempre a sua disposizione per qualsiasi tipo di consiglio/test…deve solo chiedere!!!

Clouda: A Kaor consiglio di testare molto visto che il “top 16” si giocherà post nerf di hunter e leeroy! Oltre a questo lo invito a confidare nelle proprie capacità, perchè secondo me se la gioca tranquillamente alla pari con gli altri migliori 15 d’ Europa!

 

Europeo di Hearthstone Parte 1

[embedvideo id=”dN0uDpXQniE” website=”youtube”]

 

Europeo di Hearthstone Parte 2

[embedvideo id=”zRwpWTKMcc4″ website=”youtube”]

 

Europeo di Hearthstone Parte 3

[embedvideo id=”20SoYa8MOVU” website=”youtube”]

 

Europeo di Hearthstone Parte 4

[embedvideo id=”tQNi_4EC0hM” website=”youtube”]

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701