ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Anche Romania, Grecia, Islanda e Portogallo ammesse ai mondiali di Hearthstone!

Anche Romania, Grecia, Islanda e Portogallo ammesse ai mondiali di Hearthstone!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Durante il 2014 fece tanto scalpore l’esclusione dai mondiali di Hearthstone di diversi giocatori provenienti da alcuni stati sovrani; tra questi, sicuramente l’assenza più significativa fu quella del campione rumeno Rdu che, provenendo da un paese “non compreso” nella lista di quelli dotati del via libera di Blizzard non prese parte, pur meritandolo, al campionato mondiale del 2014 disputatosi durante la Blizzcon l’anno passato.

Lo staff americano di Blizzard, pur dovendo subire diverse critiche riguardo l’infelice decisione di escludere alcuni paesi del mondo dalla competizione, ribatté prontamente che questa situazione si sarebbe risolta in previsione del mondiale che sarebbe arrivato dopo poco meno di un anno (quello che dovrà disputarsi questo Novembre appunto).
E’ notizia di oggi infatti che sia la Romania, che la Grecia, l’Islanda ed il Portogallo (tutti stati precedentemente esclusi) potranno essere regolarmente rappresentate, qualora si dovessero qualificassero ovviamente, dai loro giocatori professionisti di Hearthstone! Rdu potrà quindi competere, almeno potenzialmente, contro gli altri grandi giocatori europei per aggiudicarsi uno degli otto posti riservati al “vecchio continente“.

MQ4PE9WWMTJP1422609371489

Altro cambiamento rispetto alla scorsa edizione sarà il fatto che, già dalle qualificazioni “regionali” (che altro non sarebbero che le qualificazioni continentali), i giocatori potranno sfidarsi per vincere un montepremi di circa 25 mila Dollari mentre per la Top16 che sarà protagonista in Usa per la fase finale il montepremi in palio sarà di 250 mila Dollari.
Infine, il formato del torneo avrà una nuova ed originale formula chiamata Conquest: ogni giocatore, per vincere le partite Bo5, dovrà segnare 3 vittorie con 3 eroi diversi e non, potenzialmente, con uno solo (come è stato per il mondiale passato o per i maggiori tornei organizzati dalla community).

Formato dei match del World Championship 2015 – “Conquest”

  • Tutti i match saranno disputati al meglio delle 5 partite. Il primo giocatore a vincere tre partite sarà il vincitore del match e avanzerà nel torneo.
  • Ogni giocatore deve indicare i mazzi per 3 classi differenti prima di ogni fase dell’evento. I giocatori possono scegliere nuovi mazzi prima di ogni fase dell’evento.
  • Un giocatore deve vincere una partita con ognuno dei suoi 3 mazzi per vincere il match.
  • Quando un giocatore vince una partita, il mazzo con cui ha vinto non potrà più essere usato per il resto dei match.
  • Il giocatore perdente potrà mantenere lo stesso mazzo utilizzato o sceglierne uno differente a propria scelta.
  • Ai giocatori verrà detto quali classi l’avversario può utilizzare, ma non sapranno quale classe verrà scelta fin quando entrambi non avranno deciso.

Ricordiamo che, per qualificarsi alle regionali, bisognerà vincere i tornei della comunità scelti da Blizzard (come, per fare un esempio, è stato per il T8 ed il T9 di Powned.it) o arrivare in Top20 leggenda di ogni stagione a partire da quella di Gennaio 2015 (per ricevere almeno 30 punti).

Questi quindi gli slot previsti per i mondiali:

4 giocatori dalle Americhe:

United States & Canada: 6 players

Latin America: 2 players

 

4 giocatori dall’Europa:

Europe: 8 players

 

4 giocatori dalla Cina:

China: 8 players

 

4 giocatori dall’Asia:

Taiwan: 2 players

Korea: 2 players

Australia & New Zealand: 2 players

Southeast Asia: 1 player

Japan: 1 player

Quali sono i migliori deck di Hearthstone pre-bilanciamenti? Ecco le Liste

Quali sono i migliori deck di Hearthstone pre-bilanciamenti? Ecco le Liste

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Deck Hearthstone – Dalle informazioni che in questi giorni sono arrivate tramite sviluppatori del gioco, manca davvero pochissimo ai prossimi bilanciamenti di Hearthtsone. Tra oggi e domani dovremmo conoscere, e molto probabilmente accogliere, nuovi nerf e buff per il meta.

Ma quali sono i migliori mazzi in questi giorni prima dello sconvolgimento della Ladder? Molti sono deck che abbiamo imparato a conoscere in queste prime settimane di espansione, che di volta in volta si sono confermati in community.

Come al solito vengono in nostro aiuto i colleghi di HS REPLAY che hanno preparato una nuova statistica proprio per questo fine settimana appena passato. Vedremo i 5 deck migliori dell’ultima settimana circa (dal 7 al 13 Agosto), tra il rank Diamante e il Legend.

Tra queste liste c’è in ballo poco meno del 3% di winrate di differenza e ciò indica la grande compattezza e costanza di questi archetipi.

Nella Top 5 abbiamo ben due liste di Hunter, un Warlock, uno Shaman e un Druid. E c’è da sottolineare che in 4 liste su 5 c’è il Principe Renathal, ormai presenza dominante.

Top 5 deck

  • Control Shaman 59,1% WR
  • Imp Warlock 58,6% WR
  • Quest Hunter 58,0% WR
  • Ramp Druid 56,8% WR
  • Beast Hunter 56,7% WR

 

Le liste

Che ne pensate di questi deck di Hearthstone? Li giocherete in queste ore pre-bilanciamenti?

Articoli Correlati:
Solo 16 giocatori hanno ottenuto la qualificazione a tutti i Masters Tour. E c’é anche un italiano

Solo 16 giocatori hanno ottenuto la qualificazione a tutti i Masters Tour. E c’é anche un italiano

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Tralasciamo per un attimo carte, deck, meta e bilanciamenti vari, e guardiamo un po’ le statistiche di Hearthstone: ci sono solamente 16 giocatori in tutto il mondo ad aver ottenuto una qualificazione a tutti i Masters Tour giocati fino ad ora (tra cui un italiano).

La statistica é curiosa quanto interessante ed é stato Languagehacker ad evidenziarne i numeri. Ma chi sono effettivamente questi 16 giocatori d’élite?

Partiamo dal sottolineare quanto un’impresa del genere sia incredibilmente difficile.

Qualificarsi a 20 Masters Tour di fila (e in questo caso praticamente tutti quelli mai realizzati), vuol dire avere una costanza invidiabile che si protrae da anni.

Due sono i maggiori metodi di qualificazione: tramite Qualifiers o tramite Ladder.

Nel primo caso bisogna quindi vincere (o andarci molto vicino per piú volte) ben 20 tornei di qualificazione; nel secondo caso vuol dire trovarsi nella Top piú alta possibile del gioco per anni. Ed entrambe le cose richiedono skill e sacrificio incrollabili.

Ma torniamo a noi, ben 16 sono i giocatori di questa invidiabile lista e si suddividono in questo modo: 3 dalle Americhe, 6 dall’Asia Pacifica e 7 dall’Europa. E sí, abbiamo anche un italiano in questa speciale lista, che sicuramente indovinerete.

I 16 giocatori qualificati ad ogni Masters Tour

  • Monsanto (AM)
  • Lnguagehackr (AM)
  • Nalguidan (AM)
  • Leta (EU)
  • Swidz (EU)
  • xBlyzes (EU)
  • Furyhunter (EU)
  • Seiko (EU)
  • Jarla (EU)
  • Dizdemon (EU)
  • Hi3 (APAC)
  • Alutemu (APAC)
  • GivePLZ (APAC)
  • che0nsu (APAC)
  • MegaGliscor (APAC)
  • LFYueying (APAC)

Già, Leta é l’unico italiano ad aver ottenuto una qualificazione a tutti i Masters Tour. E troviamo anche lo stesso Languagehacker.

Sottolineiamo che tra tutti questi nomi altisonanti il giocatore ad avere la winrate piú alta é Furyhunter con ben il 66% circa. Un risultato incredibile!

Riusciranno questi giocatori a mantenere questo record? Chi sarà l’ultimo a “sopravvivere” in questa lista?

Articoli Correlati:
Svelati i primi nerf e buff della Patch di Hearthstone: Edwin, Celestial, Wildseed, cambia tutto

Svelati i primi nerf e buff della Patch di Hearthstone: Edwin, Celestial, Wildseed, cambia tutto

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Nerf/Buff Hearthstone – Di solito il weekend di Hearthstone è molto tranquillo per quanto riguarda le notizie e ci si concentra sul competitivo del gioco con i tornei disponibili. Stavolta, però, è stata svelata più di qualche piccolo dettaglio.

Infatti inaspettatamente (anche se qualche informazione stava sfuggendo) sono stati svelati molti dei cambiamenti che saranno disponibili a partire dalla prossima Patch, in arrivo tra Lunedì e Martedì.

A dare i primi spunti è stato Aleco Gereco, Game Designer del gioco, che in un post in cui si parlava dell’ultimo hotfix e dei suoi problemi, ha svelato qualche nome importante.

Tutte le carte che vi citeremo saranno parte della patch in arrivo.

Si parla non solo di nerf, ma anche buff, anche se questi ultimi non sono stati annunciati tutti. Partendo dai malus alle carte, ad essere colpiti saranno:

  • Biblioteca Vile: perderà il suo +1/+1 di base (ed ora si darà il buff solo se saranno effettivamente presenti Imp; almeno uno)
  • Semebrado del Cervo: al suo risveglio darà un’arma 3/2
  • Guardiano di Nevealta: diventerà un 5/5, ma non otterrà più buff dai servitori che congelerà
  • Allineamento Celeste: non inciderà più sull’avversario
  • Illusionista Coboldo (Wild): diventerà un 5 Mana

Svelati anche un paio di buff, che a quanto pare erano già stati scoperti: Edwin, Capo dei Defias sarà un 3 Mana 3/3, mentre Cripta delle Reliquie costerà 2 Mana.

Aleco, però, ha anche svelato che saranno in arrivo altri buff aggiuntivi e riguarderanno soprattutto Cacciatore di Demoni, Paladino e Guerriero (ad oggi le classi effettivamente più in difficoltà).

Queste sono le informazioni al momento annunciate: che ne pensate di questi nerf e buff di Hearthstone? Quali altri vorreste vedere?

Articoli Correlati: