ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Analisi e Classifiche del Meta attuale

Profilo di LilBusta
 WhatsApp

Benvenuti al nuovo appuntamento con l’Analisi del Meta di Hearthstone! Oggi analizzeremo quello che è lo stato del metagame relativo a Febbraio 2015 nell’universo del celebre gioco di carte Blizzard!

10549140_10204909063755564_8408901616196214964_o

1. Mech Mage: Il mazzo sicuramente più utilizzato in questo inizio di Febbrario è questo. Carte come il Roboevocatore e il Tecnoingegnere permettono partenze rapidissime grazie alla sinergia tra tutte le carte robot. La grande quantità di gadget che riusciremo ad avere in mano serviranno per sfruttare al meglio il potere dell’Arcimago Antonidas, creando palle di fuoco che ci permetteranno di vincere il game. Essendo un mazzo aggro il rischio è quello di terminare le carte prima del dovuto ma rimane comunque il mazzo più efficace del momento.

2. Face Hunter: Anche dopo aver subito insieme allo zoo il pesante nerf al Becchino, eliminando di fatto dal meta tutte le liste aggressive con i rantoli di morte, il Cacciatore riesce ancora una volta a sopravvivere con la sua versione super aggro. Infatti il Face Hunter riesce oggi ad essere uno dei mazzi più usati per scalare i rank grazie ad incontri molto veloci e molti finisher tra cui Leeroy Jenkins, i Golem Arcano e gli Ordine di Morte. Gli aspetti negativi di questo mazzo sono il fatto di non avere possibilità di pescare e un inesistente late game, quindi contro mazzi che riescono a rispondere nei primi turni questo mazzo perde quasi tutta la sua efficacia.

3. Paladino: il Paladino MidRange è essenzialmente un mazzo veloce; ci si trova spesso ad avere combinazioni letali mantenendo un decente board control, sapendo soprattutto ben dosare i danni delle armi, che sono davvero predominanti. Il deck non ha la rimozione che caratterizza il paladino (Eguaglianza + Consacrazione) ma solo una Consacrazione, o 2 in base al meta-game, che senza dubbio bastano per pulire la board e riuscire ad infliggere buoni danni. Il deck è caratterizzato anche da un praticamente assente card draw (escluso Harrison Jones) poiché essendo un midrange non ne necessita così tanto, in quanto le partite si dovranno spesso chiudere con combo di Quartiermastro o con le armi. Il deck pecca leggermente contro Ladro, e Handlock.
Rispetto alla versione MidRange, nel Control abbiamo cure e card draw a discapito, però, di un controllo diretto nel meta game. Ovviamente con la combo  Eguaglianza + Consacrazione si può riprendere in mano la situazione. E’ uno dei mazzi sicuramente più usati e più performanti in torneo. Una versione molto usata è anche quella di Strifecro (winstreakadin) anche se è fondamentalmente midrange. Altra versione utilizzabile è il “Curadin” (healadin) con 2x Mano Celestiale.

4. Savjz DruidGrazie alle sue carte crescita rigogliosa e innervazione, il Druido ha la capacità di giocare mostri di costo elevato più presto di tutti, e questo gli permette di essere molto efficace contro i mazzi aggro/tempo avendo però anche delle risposte contro i mazzi control. Con l’aggiunta del Masticatore Zombie, si riesce a mettere pressione sin dal primo turno mentre la combo Forza della Natura + Ruggito Selvaggio serve a chiudere i match con ben 14 danni minimi.

10644309_10204909063875567_1049475752957388343_o

1. Oil Rogue: Valeera non si tira indietro e guadagna la prima posizione nel tier 2. La scelta del tier è dovuta sia alla difficoltà di utilizzo del mazzo, che richiede grande concentrazione e previsione delle carte avversarie, sia al match-up negativo contro il Mech Mage e il MidRange Druid. Riesce benissimo contro i mazzi più face grazie alla presenza di 2x Ventaglio di Lame e 2x Vortice di Lame. La chiusura, invece, è garantita dalla combo Tagliagole Acquanera + Tecnofluidificatore.

2. Handlock: Uno dei mazzi intramontabili. Con il giusto topdeck si riesce ad essere estremamente versatili: l’utilizzo del Guardiano Antico Gufo Beccoforte garantisce una creatura che di turno 3 verrà difficilmente distrutta in un semplice trade. Inoltre, con Ombrofuoco Fuoco Infernale garantiscono il board control che permette di giocare gli indomiti Giganti. Buono il match-up contro il Mago, un pò meno lo Sciamano.

3. Demonlock: In questa categoria rientrano molte versione del semplice “Combo Warlock”. Dopo il nerf al Becchino, il meta ha visto il sorgere di molti deck (tra cui lo Stregone Ek0p) che sfruttano svariate combo per chiudere il game, mantenendo il board control con Fuoco Infernale, Imp-losione e la Bomba Oscura. Pecca nel match-up con l’Oil Rogue ma riesce a vincere facilmente contro il Face Hunter.

4. Taunt Druid: Uno dei Druidi più duri da affrontare. L’estremo utilizzo delle creature con Provocazione (Guardiano di Sen’jinSputafangoDruido dell’Unghia e l’Antico della Guerra) permette di arginare l’offensiva dell’avversario fino allo stremo delle sue forze, per poi chiudere con le creature dal grande value che ogni Ramp Druid riesce ad evocare.

5. Warrior God: Il Guerriero è sempre presente nel meta, nonostante il suo controllo del board sia oggi messo in dubbio dall’ingente quantità di creature schierate dal Mech Mage. Il gameplay è il classico, ci si difende dalle prime offensive dell’avversario (magari accumulando anche armor) e si mira ad un late game esplosivo in cui si chiude con Grommash Malogrido Ragnaros.

6. Frost MageUn deck nato agli albori di HearthStone e che difficilmente sparirà (un pò come lo Zoo). Oggi, con le carte di GvG si aggiungono al suo arsenale la Pecora Esplosiva che a turno 4 riesce a fornire una grande pulizia del board. Lo scopo ovviamente è quello di frenare e congelare la board avversaria per poi sfruttare le magie per uccidere l’avversario. Fondamentale la combo in due turni Blocco di GhiaccioAlexstrasza.

7. Mech Shaman: Il mazzo si basa puramente sulle combo Arma Rocciadura + creature con furia del vento, e danni diretti da magie (preferibilmente con potenziamenti ai danni magici). I mech sono usati per ottenere un precoce controllo della board, e per fare più danni possibili nel minor tempo, così da avere combo letali il prima possibile. Le possibili combo letali come già detto sono appunto molteplici e possono essere effettuate anche bypassando le provocazioni, appunto con le magie. La forza del deck sta proprio nel grande danno in poco tempo, se si ha una board in early game, altrimenti è molto diffiile sperare in un comeback. Il deck ha davvero un enorme potenziale anche con possibili rimpiazzi secondo le preferenze dei player, e del corrente metagame.

10537976_10204909063795565_2042083864866760270_o

1. Beast Hunter: Dopo il nerf del Becchino è la seconda versione più valida dell’hunter (dopo appunto il face). Ottimo per i nostalgici del Sunshine Hunter e per i risultati ottenibili. L’unica debolezza è la prevedibilità dei segreti, che un giocatore esperto individua facilmente e sa come aggirare. Sono possibili i comeback grazie alla combo con Maestra del CultoSguinzaglia i SegugiMarchio del Cacciatore.

2. Mech Druid: Fondamentalmente è un Druido fast, che possa sostituire l’hobgoblin druid, il quale scopo è di riempire la board per poter scaricare danni immensi grazie alla combo Forza della Natura + Ruggito Selvaggio. E’ dura da tornare in gioco dal momento in cui viene pulita la board, anche se si può sempre far affidamento alla combo per un discreto danno diretto.

3. Zoo: Questo genere di mazzo è stato nettamente soppiantato dal Mech Mage. Ciò si concretizza nel fatto che è più conveniente giocare il Mago piuttosto che lo Zoo. Il nerf del Becchino ha ulteriormente diminuito tutto la valenza del deck facendolo appunto scendere di tier. Non è un mazzo completamente morto poiché può dare comunque fastidio se giocato con 2x Potere Travolgente, si ha comunque un potenziale di danno davvero elevato, ma riprendendo il discorso precedente è semplicemente meno conveniente da giocare. Le versioni che si possono usare sono la Classica e la Mech.

4. Mech Rogue: Come tutti i mazzi tempo-aggressivi se si perde il controllo della board è finita, ma, se ciò non accade il nostro Sensei di Ferro ci farà avere in poco tempo dei bestioni nel nostro campo di battaglia, con cui sarà semplice vincere il board control e vincere la partita.

Mike Ybarra scrive ai giocatori: “notizie entusiasmanti in arrivo”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Attraverso un nuovo post pubblicato sul sito ufficiale di Blizzard, il celebre Mike Ybarra (Head di Blizzard Entertainment dalla scorsa estate) ha voluto mandare un messaggio alla gigantesca community dei suoi giocatori.

Mike Ybarra si è prima detto soddisfatto del lavoro che è stato fatto in Blizzard nel corso di questi ultimi mesi, con notevoli sviluppi sul fronte dei team che dovranno operare all’interno dell’azienda per garantire un ambiente di lavoro sempre inclusivo e sereno.

All’interno del comunicato, Mike ha poi voluto anche fare una rapida menzione dei progetti e delle novità future di Blizzard, annunciando che “notizie entusiasmanti” sono in arrivo per gli appassionati dei titoli del publisher. “Bisognerà aspettare fino alla prossima settimana” però per avere certezza rispetto al “cosa” è in arrivo.

Ecco di seguito il messaggio completo:

Sono onorato di far parte di Blizzard Entertainment: per la sua storia epica, i talenti incredibili, le migliori community di giocatori e, naturalmente, gli incredibili giochi che siamo così fortunati di poter creare. Sono alla guida di Blizzard da un paio di mesi ormai, e oltre alle entusiasmanti novità di questa settimana, vorrei condividere alcuni pensieri sugli sforzi che stiamo facendo per mettere il nostro team e i giocatori al centro in tutto quello che facciamo.

Il 2021 è stato un anno impegnativo per tutti. Come individui, ci preoccupiamo di trattare con rispetto e dignità tutti quelli che ci circondano. Come professionisti, abbiamo a cuore il nostro mestiere e vogliamo lavorare nell’ambiente più incoraggiante e sicuro possibile.

La nostra priorità, ora e in futuro, è il lavoro che stiamo facendo per ricostruire la vostra fiducia in Blizzard.

Vedere Blizzard lavorare con la creatività e la diligenza di sempre anche in questo periodo difficile (aggravato dalla pandemia in corso) è stato d’ispirazione. Il modo in cui affrontiamo queste sfide, facciamo evolvere i nostri processi di sviluppo e guardiamo in modo introspettivo come migliorare la nostra cultura aziendale è indicatore dell’incredibile forza e dell’impegno che mettiamo tra di noi, nel nostro lavoro e nei confronti delle community dei giocatori.

Mi sono sentito incoraggiato anche leggendo i forum, i post sui social e le email di persone interne o esterne a Blizzard, che hanno difeso ciò che è giusto e ci hanno fornito la loro guida. Voglio che sappiate che vi stiamo ascoltando, tutti, e siamo impegnati a cambiare. Come primo passo del miglioramento delle comunicazioni con la community, vorrei sottolineare alcune delle prime azioni che stiamo intraprendendo per migliorare la nostra cultura aziendale:

  • Valuteremo il successo dei nostri team esecutivi e dirigenziali direttamente sulla base dell’effettivo miglioramento della cultura aziendale. Questo significa che il loro (e il mio) successo, e la conseguente remunerazione, dipenderanno direttamente dai risultati generali raggiunti nel creare un ambiente di lavoro sicuro, inclusivo e creativo in Blizzard.
  • Dedicheremo più risorse e ruoli a tempo pieno al miglioramento della nostra cultura aziendale. Troppo spesso, questi sforzi fondamentali vengono demandati a gruppi di impiegati dedicati alle risorse umane, che hanno già altri lavori a tempo pieno da svolgere. Tra le posizioni di leadership che abbiamo stabilito per questo nuovo team ci saranno:
    • un responsabile della cultura aziendale, che ci aiuterà a mantenere gli aspetti migliori di quello che già esiste e a cambiare ed evolvere laddove ce ne sia bisogno, per assicurarci che tutti possano dare il meglio in Blizzard
    • un nuovo responsabile organizzativo per le risorse umane, che creerà fiducia, rafforzerà i nostri team e contribuirà a promuovere un ambiente di lavoro sicuro e positivo per tutti
    • un responsabile per la diversità, l’equità e l’inclusione (DE&I), concentrato esclusivamente sui nostri progressi negli sforzi in questo ambito

    Il nostro impegno prioritario, ora, è completare questi team.

  • Abbiamo triplicato le dimensioni dei nostri team dedicati al rispetto delle regole e alle indagini sui comportamenti inaccettabili, per meglio chiarire le responsabilità. Si parla di tutti gli impiegati Blizzard, inclusi i leader e i dirigenti.
  • Abbiamo condiviso i dati sulle rimostranze con i nostri team e abbiamo stabilito degli obiettivi di miglioramento di queste misurazioni.
  • Abbiamo messo in atto un programma di feedback ascendenti, in modo che gli impiegati si sentano sicuri nel valutare i propri capi. Useremo questi dati per misurare la qualità e l’efficacia dei nostri manager.

Queste azioni sono solo l’inizio del lavoro che ci aspetta in Blizzard. Mi sento motivato ed entusiasta all’idea di lavorare direttamente alla costruzione del miglior ambiente possibile per i nostri team, permettendo loro di dare vita alle proprie idee.

Sappiamo di dover anche fornire ai nostri giocatori dei contenuti in modo più regolare e di dover rinnovare i nostri giochi, dentro e fuori. Abbiamo in serbo alcune novità entusiasmanti, ma potrò dire di più la prossima settimana.

Voglio ringraziare le nostre community e i nostri incredibili team per la loro dedizione e la loro guida: saranno sempre la nostra stella polare.

Brindiamo a un incredibile 2022… e oltre!

– Mike “Qwik” Ybarra

Cosa ne pensate community? Speriamo di scoprire presto quali sono le grandi novità in arrivo!

Articoli correlati: 

migliori deck per scalare

In attesa del nerf tutti giocano il Ladro: un altro Thief Rogue in #1 Legend

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Ieri è stata annunciata ufficialmente la Patch, in arrivo il 25 Gennaio, che non porterà solo enormi cambiamenti alla Battaglia con la meccanica degli Amici, ma anche nuovi bilanciamenti per Standard e Wild. Ma nel frattempo?

Nel mentre la gente sta cercando di approfittare di questi ultimi giorni prima dei cambiamenti per sfruttare al massimo tutte le carte che saranno nerfate, soprattutto quelle che entrano di diritto nei mazzi Ladro.

Già perché in Standard a farla da padrone, e lo sarà molto probabilmente fino al 25, è ancora il Thief Rogue che ancora svetta in testa al Legend grazie ad una lista di MrLovaLova, che l’ha portato appunto fino al #1 Legend.

Il Rogue sicuramente subirà grossi colpi con i nerf, mentre altri deck/classi non ne risentiranno: parliamo dell’Hunter, in Standard, con il suo eterno Face Hunter. A contrastarlo però, magari con il buff a Rokara, troviamo il Control Warrior. Riuscirà a risorgere?
Chiudiamo questo aggiornamento con un’altra lista di Ramp Druid e un deck di OTK Freeze Shaman.

Le liste

OTK Freeze Shaman di Thijs (Legend#316)  11700
Ramp Druid di Lebed (Legend#232)  9960
Thief Rogue di MrLovaLova (Legend#1)  10800
Face Hunter di Mikkokirow (Legend#98)  6360
Control Warrior da Legend di Kibler  18060

Che ne pensate di queste liste? Fateci sapere la vostra…

Approfondimento meccanica degli Amici: tutte le informazioni svelate

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Le Patch Notes si sono svelate ufficialmente ieri sera con tantissime novità che arriveranno in Locanda dal 25 Gennaio. Tutte le modalità hanno ricevuto sconvolgimenti, ma sicuramente la Battaglia é quella che piú ne uscirà rivoluzionata.

La modalità Auto-battler di Hearthstone, questa volta, non si é limitata ad aggiungere qualche servitore o qualche nuovo Eroe, ma un’intera meccanica che sconvolgerà ogni gerarchia adesso all’opera.

Arriveranno gli Amici, nuovi servitori di supporto per OGNI Eroe con poteri sconvolgenti, in grado di ribaltare intere partite se usati al meglio. Ogni Eroe avrà un Amicometro che turno dopo turno si riempirà in questo modo:

  • ogni volta che si entra in combattimento
  • infliggendo danni ai nemici
  • attivando Scudi Divini
  • vincendo o pareggiando fasi del combattimento

Facendo ció noterete che la vostra barra Amicometro, formata da due sezioni separate, si riempirà. Non appena riempirete la prima otterrete un esclusivo servitore, quando riempirete la seconda sezione ne riceverete altre due copie. Dopodiché l’Amicometro si romperà e non potrete piú “utilizzarlo”. Sta a voi decidere se usare e vendere man mano questi esclusivi servitori o tenerli per fare una tripla dai poteri/statistiche potenziati.

I vari servitori possono essere di 3 livelli Locanda diversi: ci sono Eroi con Amici di Locanda 2, Locanda 3 o Locanda 4. Piú il livello Locanda del servitore é alto, piú l’Amicometro é lento a riempirsi, ma potenzialmente il servitore ha un potere piú forte (sottolineiamo potenzialmente).

L’Amicometro, poi, ha anche un limite massimo di riempimento in un turno, per evitare che alcuni Eroi possano subito avere vantaggi irrecuperabili.

Queste tutte le informazioni utili condivise da Blizzard. Ovviamente a questo link, cliccando sull’eroe desiderato, potrete scoprire la lista completa di tutti gli Amici in arrivo dal 25 Gennaio (ne sono ben 75, uno per Eroe), in attesa di giocare la “nuova” modalità Battaglia (ci sono problemi con il sito di Playhearthstone, per questo motivo potreste non riuscire a vedere tutti gli Amici, al momento).

Che ne pensate di questa meccanica? Fateci sapere la vostra…