Tronsmart Onyx Ace: cuffie TWS perfette per le chiamate

Tronsmart Onyx Ace: cuffie TWS perfette per le chiamate

Profilo di Rios
 WhatsApp

Oggi parliamo di un altro prodotto interessante nel campo delle cuffiette TWS: le Tronsmart Onyx Ace. Chiaramente ispirate ad altri auricolari nel design, riescono comunque a distinguersi per il loro peso estremamente esiguo e per la qualità audio complessiva. Inoltre la qualità delle chiamate è, in assoluto, il pezzo forte di questo prodotto. Il loro prezzo abbordabile le rende un’ottima alternativa per chi ha bisogno di auricolari TWS, ma non vuole spendere un capitale.

Recensione Tronsmart Onyx Ace

Scheda tecnica

  • Tecnologie: Qualcomm aptX audio technology, cVc 8.0 noise cancellation technology, Environment Noise Cancellation technology, DSP
  • Chip Qualcomm QCC3020 che supporta le tecnologie aptX, AAC, SBC
  • Bluetooth 5.0
  • Compatibili con bluetooth HFP/HSP/AVRCP/A2DP
  • Resistenza all’acqua IPX5
  • Batteria delle cuffie: 40mAh
  • Batteria del case: 400 mAh
  • Durata della batteria dell cuffie: 5 ore con il 50% di volume
  • Durata della batteria del case: 24 ore
  • Driver da 13mm
  • Sensibilità dei microfoni: -42dB ± 1dB
  • Dimensioni delle cuffie:  39 x 16.5 x 16.8 mm
  • Dimensioni del case: 48 x 23 x 57.5 mm
  • Peso delle cuffie: circa 4 grammi
  • Peso del case: circa 37 grammi

Confezione di vendita e qualità costruttiva

La confezione di vendita di queste cuffiette è piuttosto scarna, all’interno infatti troviamo qualche manuale d’istruzione, il case, gli auricolari ed il cavo USB-C per la ricarica. Nonostante questa dotazione non generosa, lo scatolo è curato nei minimi dettagli ed i materiali usati restituiscono un bel feeling quando toccati.

La qualità costruttiva degli auricolari e del case non è da meno. Sia le cuffie che il case sono costruiti in plastica lucida, che si riempie di ditate dopo il minimo tocco, avrei preferito una finitura opaca per evitare questo problema. Se dovessi trovare un difetto, sicuramente sarebbe lo sportellino del case. Infatti la molla non è abbastanza forte per tenerlo fermo quando è aperto, molto spesso si chiude non appena lo apriamo a causa del suo stesso peso.

Nel complesso, a parte questo piccolo difetto, la qualità generale è molto buona, considerando anche il prezzo a cui questo articolo viene proposto.

Qualità audio

Dopo aver provato e recensito le Tronsmart Apollo Bold, mi ero ormai abituato alle cuffie in-ear. Queste Tronsmart Onyx Ace hanno un design completamente diverso, infatti le cuffie non s’infilano dentro il vostro orecchio ma rimangono solo appoggiate. Molte persone non gradiscono la pressione e l’isolamento degli auricolari in-ear, e questo design è la scelta perfetta per questa fetta di utenza.

Nonostante il design sia effettivamente comodo (anche dovuto all’estrema leggerezza del prodotto), l’esperienza musicale perde un po’ d’immersività. Attenzione non sto dicendo che le cuffie si sentano male, anzi, ma solamente non si ha quell’immersione totale che si può avere con un prodotto in-ear.

Come detto la qualità musicale è ottima per ogni tono, sorprendono i bassi che sono veramente potenti nonostante le dimensioni contenute del prodotto. Non riesco a trovare un difetto alla loro qualità audio che, nel complesso, mi ha soddisfatto anche nei brani più complicati da riprodurre senza distorsioni.

Brani di riferimento:

  • Sharon Kwan-Back to Strangers
  • Kim Areum-Midnight
  • Snoh Aalegra- Fool for you
  • Raveena- If Only
  • Makoto Matsushita- Love Was Really Gone
  • Dua Lipa- Levitating
  • Oliver- Go With It (feat. Chromeo)

Qualità in chiamata

Partiamo da un presupposto importante: io odio chiamare utilizzando le cuffie TWS. In molti casi il mio interlocutore mi sente lontano, oppure molto disturbato a causa dei rumori di fondo. Come già successo con le Apollo Bold, anche con le Onyx Ace mi sono dovuto ricredere. Tronsmart ha fatto un lavoro eccezionale con i microfoni delle sue cuffie, andando ad ottimizzare la tecnologia della soppressione dei rumori ambientali. Anche in zone mediamente rumorose, il vostro interlocutore sarà sempre in grado di sentirvi chiaramente. I quattro microfono di cui sono dotate le cuffie hanno una resa altissima, rendono piacevole la chiamata in ogni circostanza.

Multimedia e Gaming

Come spesso succede con le cuffiette TWS, anche queste Tronsmart Onyx Ace non hanno alcun problema di latenza nella visualizzazione dei video. Potrete godere di tutti i contenuti multimediali senza pensieri, ed in completa comodità. Per il gaming il discorso è differente, in quanto vi è un evidente lag tra quello che succede a schermo ed suono che sentite. Non è nulla di troppo drammatico, intendiamoci, ma se giocate in maniera competitiva non aspettatevi troppo da queste cuffiette.

Durata della batteria

Le dimensioni contenute degli auricolari vanno direttamente ad impattare sulla durata della batteria, specialmente per me che sono abituato alle Apollo Bold sempre di Tronsmart. Infatti, durante i miei test, le cuffie non sono mai andate oltre le 3 ore e mezza di riproduzione con una singola carica (con il 100% del volume). E’ una durata assolutamente rispettabile, ma che non fa gridare al miracolo. Il case le ricarica fino a quattro volte, e capirete lo stato di carica grazie ai comodi led posti sul fronte.

Prezzo e conclusioni

Attualmente le Tronsmart Onyx Ace vengono proposte su Amazon ad un prezzo di 37 euro circa, ma spesso sono in offerta. Anche senza offerte il loro rapporto qualità/prezzo le rende veramente imperdibili per chiunque voglia delle cuffie TWS, evitando anche di spendere cifre esagerate. Per quanto ormai io non sia più abituato a questo design mi sono piaciute, ed ho amato la loro infinita leggerezza una volta indossate. Se odiate le cuffiette in-ear queste Onyx Ace sono perfette per voi, dato che offrono qualità, peso e dimensioni contenuti ad un prezzo più che giusto.

Link Amazon per l’acquisto: https://www.amazon.it/dp/B086PMVKPY

Ottenere la Licenza Windows 10 PRO a 5 Euro: i consigli per te

Ottenere la Licenza Windows 10 PRO a 5 Euro: i consigli per te

Profilo di Stak
 WhatsApp

Il sistema operativo Windows e Microsoft Office sono fondamentalmente due software essenziali per un computer.

Il sistema operativo Windows garantisce il funzionamento sicuro ed efficiente del sistema informatico e Office 2021 può aiutarti a migliorare la produttività del tuo lavoro! Comprarli costa però un sacco di soldi. La buona notizia è che Godeal24 sta aumentando la sua offerta di sconti! Potrai acquistare chiavi OEM per Windows e Office al miglior prezzo! Le licenze vendute da Godeal24 sono licenze senza scadenza. Ciò significa che il loro utilizzo non è limitato nel tempo: dopo aver acquistato una licenza e averla attivata, puoi utilizzarla a tempo indeterminato!

Cominciamo con il Windows più utilizzato, ora il più classico Windows 10 e l’ultima versione di Windows 11 sono scontati del 50%! Windows 10 Pro a partire da 6,06€ per PC! Un’ampia varietà di categorie di software tra cui scegliere, Windows 10 Home, Windows 11 Pro e altro ancora!

50% sconto su Windows OS! (coupon code “ EGD50″)

La suite Microsoft Office offerta da Godeal24 include il trio Word-Excel-PowerPoint, così come altri software come Outlook o OneNote solo per citarne alcuni. Sono disponibili anche questi a tempo illimitato, non è necessario un abbonamento mensile a pagamento e l’ultimo Office 2021 Pro costa solo 12,99 €/PC! Non è uno scherzo, è un’offerta su misura per te! Ci sono più combinazioni tra cui scegliere per soddisfare ogni tua esigenza!

Fino al 62% di sconto! su Microsoft Office! (codice coupon “EGD62”)

Se desideri aggiornare Windows e Office contemporaneamente, il bubdle potrebbe essere l’offerta migliore! Usa il codice coupon “EGD62” per ottenere con uno sconto del 62%!

 

 

Molti utenti sono entusiasti del prezzo basso offerto da Godeal24, ma si chiedono perché il prezzo è così basso? Ancora più importante, è vero? Puoi stare certo che questo è un vero affare perché le licenze vendute da Godeal24 sono licenze OEM.

Si tratta di licenze che vengono solitamente vendute ai produttori di computer in modo che possano acquistare Windows a un prezzo inferiore da installare sui loro computer prodotti in serie. Lo svantaggio di una licenza OEM è che di solito è legata alla scheda madre, quindi una volta attivata, è difficile trasferire la licenza su un altro PC.

Per fortuna, Godeal24 vende le sue licenze OEM così a buon mercato che se sposti il ​​tuo PC o hai bisogno di un’altra licenza, puoi semplicemente acquistarne un’altra copia ed è ancora più economico rispetto al prezzo al dettaglio.

Informazioni su Godeal24.com

Godeal24 non solo fornisce buoni prodotti, ma è attivo anche il servizio post-vendita. Godeal24 ha un team di assistenza clienti professionale, che fornisce supporto tecnico 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e finché acquisti prodotti su Godeal24, puoi anche goderti un servizio post-vendita a vita!

È ora di effettuare l’aggiornamento da Windows 7 a Windows 10 o Windows 11. Attualmente, Microsoft aggiornerà Windows 10 e Windows 11 per garantire la migliore esperienza utente. In termini di prestazioni di sicurezza, la nuova versione del sistema è sempre migliore della vecchia versione. Molto più forte! Ora è il momento perfetto per aggiornare il tuo computer con grandi sconti da Godeal24!

Se sei preoccupato di incontrare problemi durante l’installazione e l’uso, puoi sempre contattare il team di supporto tecnico di Godeal24 24 ore su 24, 7 giorni su 7, risolverà i tuoi problemi in tempo! E Godeal24 offre un servizio post-vendita a vita! (Contatta Godeal24: [email protected] )

LAN Gate, ULTIMA ORA: il Governo valuta l’istituzione della Federazione del GAMING SPORTIVO COMPETITIVO

LAN Gate, ULTIMA ORA: il Governo valuta l’istituzione della Federazione del GAMING SPORTIVO COMPETITIVO

Profilo di Stak
 WhatsApp

GAMING SPORTIVO COMPETITIVO – Una vera e propria “bomba” quella pubblicata una manciata di minuti fa da Agimeg.it, in merito all’ormai noto LanGate.

Sembra infatti che la politica italiana abbia definitivamente preso posizione riguardo al riconoscimento degli esports, con il Governo che è ora (finalmente) seriamente impegnato sulla questione.

Agimeg ha infatti riportato le dichiarazioni del Sottosegretario del MEF, l’Avvocato Federico Freni (in carica con il Governo Draghi dal 28 Settembre 2021, ndr), che ha da poco annunciato: “Il Governo sta valutando insieme al Coni l’istituzione di una Federazione del gaming sportivo competitivo“.

Leggiamo parte dell’intervento del Sottosegretario alla Camera: “Il Governo premette che sulla vicenda è necessario un supplemento di istruttoria e quindi chiede il rinvio del caso per rispondere puntualmente sui fatti citati dall’interrogante.

Tuttavia, il governo si riserva, quindi, di valutare tutte le iniziative normative più opportune al fine di garantire in tempi ragionevoli un’efficace e stabile regolamentazione del settore, riconoscendogli autonoma rilevanza, anche valutando, di concerto con il Coni l’istituzione di una Federazione che sovraintenda all’organizzazione del gaming sportivo competitivo.

Da ultimo, nelle more della definizione di tale quadro normativo, il Governo si riserva anche di valutare, di concerto con l’agenzia delle Dogane e dei Monopoli, l’opportunità delle misure intraprese“.

Una notizia certamente positiva per tutti gli addetti ai lavori, che indubbiamente andrà a favorire in modo diretto lo sviluppo e la sostenibilità di tutto il settore. Il governo è inoltre intenzionato a “valutare” le sanzioni, con la speranza che queste vengano tutte categoricamente cancellate.

Tutto questo accade tra l’altro a poche ore di distanza dalla pubblicazione della lettera aperta ed unitaria delle Sale Lan, un fatto abbastanza unico nel suo genere, che è stato infatti salutato con estrema positività da tutto il settore. Troverete ulteriori dettagli cliccando qui.

L’estratto relativo all’interrogazione parlamentare

Non sappiamo ancora come potrebbe andarsi a sviluppare la questione, ma non appena disponibili provvederemo a pubblicare nuovi aggiornamenti.

Articoli correlati sull’argomento: 

Le Sale Lan fanno fronte unito con una lettera aperta; intanto la Lega chiede al Ministro Franco di sospendere tutto

Le Sale Lan fanno fronte unito con una lettera aperta; intanto la Lega chiede al Ministro Franco di sospendere tutto

Profilo di Stak
 WhatsApp

Sale LAN & LanGate – “L’intento di questo gruppo di aziende è quello di cercare un confronto con le istituzioni pubbliche per trovare una soluzione normativa o interpretativa alla lacuna legislativa sulla questione, per evitare la problematica estensione di interpretazione e applicazione di norme datate a nuove tecnologie e moderni usi e costumi.

La volontà è quella di creare un nucleo che rappresenti tutte le aziende di questo settore per proporre un confronto aperto con ADM, MISE e le altre istituzioni collegate rispetto alle caratteristiche del mondo degli eSports e più in generale all’intrattenimento digitale, discutendo delle enormi potenzialità di questo settore che i governi di altri Paesi europei stanno incentivando con leggi e riforme”.

Inizia cosi la lettera aperta sottoscritta da numerose sale lan italiane in merito alla recente operazione condotta dall’ADM.

Fronte unito delle Sale Lan

A firmare questo documento sono infatti stati Ak Informatica, Drako.it, The Game Spot, PC-TEKLAB, VG Informatica, D2D Simulation, Gold Fox Gaming, Il Mago Di Dos, Reghium Esports, Playground 2.0, Login center, Driving Simulation Center e Di. Gi. Games.

Un segnale incoraggiante, che ci mostra un’importante fetta del nostro settore che si muove all’unisono per un unico comune obiettivo.

Attraverso questo documento, il coordinamento delle realtà sopracitate ha richiesto un tavolo di confronto immediato sia con l’ADM che con il MISE. Il fine ovviamente, è quello di trovare nel più breve tempo possibile una soluzione sana e sostenibile che consenta a queste realtà di rimettersi in moto, e di tornare a lavorare.

“È quindi necessario che dal tavolo di confronto proposto, emergano norme e regolamenti adattabili al settore ed in grado di coprire ed ancora una volta normare, un settore innovativo e complesso come quello che comprende l’organizzazione di tornei eSports, i Team, i Giocatori e tutto quanto ruoti attorno ad un mercato che allo stato attuale vive, di fatto, in una zona grigia normativa ma offre lavoro a migliaia di persone ed è gestito per la grande maggioranza da giovani imprenditori.

L’invito ufficiale sottoscritto è rivolto alle istituzioni citate, con la speranza che in tempi brevi si possa aprire un tavolo di confronto, allargato anche alle associazioni degli sviluppatori di videogiochi, le federazioni e il CONI”.

La Lega chiede al Ministro Daniele Franco di sospendere le sanzioni

A margine di questa nota, riportiamo l’interrogazione parlamentare che i deputati della Lega hanno inoltrato al Ministero delle Finanze Daniele Franco. Al ministro viene richiesto dai deputati l’immediata sospensione delle sanzioni comminate lo scorso weekend alle sale lan.

La “sospensione” delle sanzioni, scrivono i deputati della Lega, andrebbe applicata fino a quando non si farà chiarezza sulla questione. Nella lettera scrivono: “in attesa di chiarimenti atti a risolvere le criticità interpretative e applicative rispetto al caso concreto sopradetto, sì da scongiurare futuri contenziosi e, al contempo, non precludere alle medesime attività la legittima presenza nel settore ludico-ricreativo“.

Tutta la situazione legata al LanGate sembra quindi trovare effettivamente riscontro anche nel mondo della politica…

Un segnale positivo, che ci auguriamo possa garantire a tutte le sale lan italiane la dignità e la “serenità” che meritano.

Speciale SALE LAN, Alessio Cicolari (Esport Palace): “necessario dividere una volta per tutte videogiochi e VLT”

Articoli correlati sull’argomento: