Zio Maruth presenta: One Turn Gedyneith, lo Skellige Combo!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Bentrovati in questo nuovo appuntamento le guide ai migliori deck di Gwent. Lo Zio Maruth presenta, in questa sua video guida, un nuovo mazzo basato sulla fazione Skellige e sulla sua possibilità di risolvere lo scenario in un turno creando un sacco di punti! Ecco a voi il ” One Turn Gedyneith “. Vi lasciamo alle parole del giocatore:

Zio Maruth presenta: One Turn Gedyneith

<< Salve a tutti ragazzi, quest’oggi ho fatto un video sullo Skellige che risolve lo scenario in un solo turno. L’ho chiamato One Turn Gedyneith. La combo sfrutta “l’hero power” di soffio vitale che rianima un unità Skellige dal cimitero. Lo useremo per rianimare Ermellino che a sua volta, essendo un druido, porterà avanti i capitoli dello Scenario e ci permettera di rianimare un altro druido morto tramite benedizione di freya, tutto questo per risolvere lo scenario in un solo turno e fare una play da 30 punti circa. Il mazzo non ha molto controllo sulle board nemiche(che risulta essere la sua peggiore pecca) ma la sua vera forza è nello sviluppare punti nel round breve, quindi si possono giocare “aggressivamente” i primi due round per poi cercare di vincere il round 3 anche magari con una carta di meno. >>

Qui il link al Deck in questione

La Videoguida

Qui trovate invece la mia precedente guida sul mio personale Scoiat’ael Top Tier con Radeyah!

Davide "Tyrann" Giungato

Affascinato sin dalla tenera età di videogiochi dei più svariati generi e soprattutto dai Giochi di Carte Collezionabili. Approdo al lato "competitivo" del gaming per pc con Hearthstone nel 2015 per poi decidere di provarli TUTTI; da Faeria a Duelyst e da TES: Legend a MTG: Arena. Giungo poi su Gwent e trovo Powned.it nel novembre del 2017 dove comincio a scrivere di Gwent e di tanto altro. Da sempre appassionato di discussioni sui CCG, trovo interessante parlare per ore e ore di come un buon drop a 2 possa cambiare le sorti di una intera partita.. e anche del mio tempo!

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701