Gwent Masters: parte il circuito professionistico di Gwent!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

CD Project Red ha annunciato l’inizio di una nuova modalità competitiva che rappresenterà la versione sportiva di Gwent! Le novità sono moltissime e la formula scelta è tanto elaborata quanto ben studiata, al fine di incontrare il favore sia dei giocatori che degli spettatori.
Le modalità di accesso al circuito mondiale seguono diversi step, che iniziano dalla nuova Pro Ladder. Questa sarà una modalità sbloccabile una volta raggiunto il Rank 21 nella Ladder che già conosciamo. Una volta che un giocatore sarà riuscito a sbloccare questa modalità, l’opzione di giocare nella Pro Ladder sarà disponibile nel Menù di Gioco, fino alla fine della Stagione Competitiva, della durata totale di due mesi.

La Pro Ladder incoraggerà l’uso di più fazioni

All’interno di questa modalità, la classifica dei giocatori sarà stabilita in base al proprio MMR (Match Making Ranking) che come già succede per la Ranked Play Mode può salire o scendere in seguito a vittorie o sconfitte. Nella Pro Ladder però viene introdotto un elemento ulteriore, ovvero il fMMR che riguarda ogni singola fazione.
In parole povere, il punteggio totale di ogni giocatore verrà dato dalla somma degli MMR parziali delle 4 migliori fazioni di quel giocatore. Questo significa che non basterà essere esperti di un mazzo o fazione ma, nel corso della season, bisognerà riuscire a pilotare in maniera competitiva almeno 4 fazioni diverse. in aggiunta, il fMMR viene diviso in punti percentuali in base al numero di partite giocate con la fazione. Per ottenere il 100% dei punti fMMR bisognerà aver giocato 100 partite con la fazione, giocandone 50 ne otterremo solo il 50%, e così via.

Al termine dei due mesi di season, verranno assegnati Punti Corona in base al piazzamento finale, ai primi 200 classificati, seguendo lo schema che riportiamo.
A questo punto inizierà una nuova Stagione in cui i Pro manterranno il loro status, quindi la possibilità di giocare nelle Pro Ladder, a meno che non risultino nel 10% con il MMR più basso, oppure non abbiano giocato un minimo di 10 partite. In questo caso sarà necessario raggiungere nuovamente il Rank 21 per sbloccare la Pro Ladder.
Informazioni sul proprio ranking ed anche sulle statistiche divise per ogni Fazione saranno disponibili in ogni momento nel Menù di Gioco.

Allo stesso modo, nel Menù si potrà conoscere il numero di Punti Corona conquistati fino a quel momento.
Questi punti saranno attribuiti non solamente tramite la Pro Ladder, ma anche in occasione di Tornei, che possono essere organizzati direttamente da CD Project Red, oppure da soggetti terzi, che verranno debitamente indicati ed autorizzati da CD Project.

 

Il circuito dei tornei: community, ufficiali o autorizzati

Nel lungo post che descrive le iniziative competitive per la stagione alle porte, vengono definiti tre tipi di torneo. Al di fuori del circuito professionistico, vi sono i tornei liberamente organizzati dalla community. Per indire un torneo di questo tipo, fino a 10 mila dollari di montepremi, non sarà necessario chiedere autorizzazioni a CD Project, ma solamente seguire le linee guida.
Per organizzare un Torneo Autorizzato, invece, sarà necessario ottenere il consenso dell’azienda. Il montepremi, in questo caso, dovrà essere almeno di 10mila dollari ed i migliori piazzamenti saranno premiati anche con Punti Corona, l’ammontare esatto verrà stabilito caso per caso, secondo criteri dell’azienda. Questi tornei dovranno essere aperti al pubblico e potranno svolgersi sia live che online.

Infine ci saranno i tornei ufficiali, gestiti direttamente da CD Projet Red, che costituiranno lo spettacolo e l’attrattiva principale per tutti i giocatori. Nel corso della Gwent Master Serie 2017/18, sono stati previsti 13 eventi totali, incluso il World Masters che incoronerà il Campione del Mondo annuale. I livelli prima di arrivare a competere contro i migliori del mondo sono sostanzialmente due, ovvero i tornei Open e Challenger. Entrambi questi tipi di eventi saranno organizzati dal vivo.
Per partecipare ad un Open, bisognerà piazzarsi fra i migliori 8 giocatori del bimestre nella Pro Ladder. Questi tornei si ripeteranno 8 volte nel corso della Gwent Master Serie ed attribuiranno montepremi di 25mila dollari ciascuno oltre che Punti Corona.

Il livello successivo è rappresentato dai Challenger che verranno organizzati a cadenze di due stagioni classificate, quindi 4 mesi. Anche questi tornei vedranno 8 partecipanti, scelti secondo il seguente criterio:

  • Il vincitore del precedente Challenger (per la prima edizione il posto apparterrebbe a Lifecoach vincitore qualche mese fa del Challenger Invitational).
  • Due giocatori invitati direttamente da CD Project Red tramite Wild Card.
  • Fino a 4 finalisti dei due Gwent Open tenuti precedentemente al Challenger
  • Fino a 3 giocatori con il numero più alto di Punti Corona accumulati durante le due stagioni precedenti al Challenger

Infine, il meglio del meglio dei giocatori impegnati nella Gwent Master Serie, si sfiderà all’agognato World Masters. Questo sarà l’evento dell’anno per tutti gli appassionati di Gwent. Il montepremi totale sarà di 250mila dollari, oltre che il prestigioso titolo di Campione del Mondo!
Anche in questo caso verranno selezionati 8 giocatori utilizzando i seguenti criteri:

  • Fino a 5 vincitori dei precedenti Gwent Challenger
  • Fino a 7 giocatori con il più alto numero di Punti Corona accumulati nel corso di tutta la Stagione


Gwent Masters: parte il circuito professionistico di Gwent!
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701