9 liste per l’aggiornamento del meta secondo il Team Rankstar

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Sebbene senza una vera divisione in “tier”, il Team Rankstar ha proposto un suo tipo di aggiornamento sul meta di GWENT. Le liste proposte dal team sono nove in totale e trattano tutte le fazioni presenti. Maggior peso è stato dato ai deck Skellige, non solo più presenti nel meta, ma anche più “danneggiate” dall’ultima patch.
Ogni lista riporta l’immagine e la spiegazione del mazzo, in grandi linee. Fateci sapere la vostra idea a riguardo.

Skellige

La prima lista presentata è quella che si presterà benissimo al gioco post aggiornamento di Dicembre, visto il nerf a Xavier Lemmens.
Eist è il comandante adatto ad un mazzo basato sul cimitero. Le carte su cui ruota sono Jutta an Dimun e i Tuirseach Veteran.
Bekker Twisted Mirror e Sigdrifa’s Rite, forniranno la possibilità di rigiocare le nostre unità e potenziarle ancora di più.
Hjalmar an Craite, infine, sarà di sicuro ottimo per rimuovere qualsiasi tipo di carta avversaria.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Secondo mazzo Skellige il Golden Froth con Crach an Craite. Sebbene nerfata, la schiuma risulta essere ancora una carta forte.
Se si aggiunge anche la facilità con cui questo mazzo gioca su una stessa linea, grazie a carte come Harald Houndsnout, i Tuirseach Skirmisher e gli immancabili Witcher del Lupo, gli spot per giocare la Golden Froth sono molteplici.
Tutte le altre carte, ci permetteranno non solo di dannaggiare le unità avversarie (Crach e le Light Longship), ma anche di impostare un gioco “tempo” prima della chiusura con la schiuma. Fortemente consigliata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Terzo e ultimo mazzo Skellige è quello che sinergizza con Coral e Lippy, spostando il classico gioco Skellige dai danni/potenziamenti, alle carte speciali.
Il discard farà si che tutta la strategia possa fuzionare, con le carte speciali che hanno un doppio utilizzo: scartate se inutili nel match specifico (e quindi
portatrici indirette di danni), o utilizzate a counterare le sinergie avversarie.
Ritorna prepotente Kambi, da giocare in Round 2, per andare in vantaggio carte. Coral esclusivamente giocata in Round 1 o 3, per massimizzarne i punti forniti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mostri

La prima lista Mostri di questo aggiornamento del meta prevede una lista con Eredin comandante e Imlerith (ex Sabbath). La carta più odiata e successivamente counterata del gioco ritrova un spot nel meta. Doppio trio questa volta, non solo Witcher del Lupo, ma anche le Megere trovano il loro posto.
Una lista consume, come base, che chiude di bleeding e Unicorn/Chiroex. Sicuramente divertente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Secondo mazzo Mostri, ancora con Eredin, ma molto più conusme del primo e con la doppia Ciri, normale e Dash. Sicuramente più complicato, ma con la forte possibilità di giocare intorno al card advantage per il Round 3. Tantissime le carte con la funzione di counterare i control deck, come Golyat, Old Speatip: Asleep, Ozzrel e i Ghoul. Un mazzo tecnico, ma dalla solida struttura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scoia’tael

La lista movement aveva già iniziato a riprendere piede, ma la sua versione con Schirrù sembra essere la sua definitiva.
Brouver è il comandante ad hoc, non solo per la meccanica base, ma anche per quanto può sinergizzare con Schirrù stesso.
I punti della lista vengono, oltre che dalla rimozione degli avversari, da carte quali Saesenthessis, Dragon’s Dream e Milva. Unicorn e Chiroex, come sempre
giocano a favore della situazione. Aelirenn e Call of the Forest formano la combo per garantire la validità di Shirrù.
Il mazzo ideato e ottimizzato da Kacodo risulta essere un’ottima versione della semplice lista movement.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Northern Realms

Per i Regni Settentrionali la proposta del Team Rankstar è un Adda che sfrutta l’abilità di Hubert Rejk. Draug è sempre presente, in ogni lista umani NR,
così come il trio dei Witcher del Lupo in ogni deck di GWENT. Molto classica e diretta come lista, che gioca e sinergizza in maniera quasi-automatica.
Gli umani forniranno punti, danni e validità per Draug. Questa più Botchling, Ocvist e Sabrina sono un “must have” per ogni lista NR, per la grande validità che posseggono. A chiudere in bellezza la giocata di Hubert Rejk + l’abilità del comandante, Adda, che può arrivare a portare ben 19 punti.
Lista consigliata ai neofiti di GWENT o di Northern Realms in generale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nilfgaard

La prima lista Nilfgaard è pensata per counterare abilità, o effetti, boost come Mahakam Defender, Golden Froth e Glustyworp.
Si tratta di una lista che sfrutta la combo Cahir Dryffyn + Regis: Higher Vampire. Anche questa lista è autonoma dalla combo “di vittoria”, ma dipende molto dalle pescate.
La lista si propone infatti di counterare i mazzi che abusano di effeti di potenziamento, ma le carte in grado di contrastarlo in maniera diretta devono essere pescate, perchè uniche e in combo. Mazzo difficile, ma che offre grandi soddisfazioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultima lista di questo elenco non è nient’altro che una grande ode a chi, come noi di Powned.it, ha giocato a GWENT si dagli albori: Spie.
La meccanica spie è stata la più giocata in tutto GWENT, dal competitivo a chi ha giocato per un mesetto o poco più, e in molti ne hanno sentito la mancanza con
l’arrivo di Homecoming.
Più che un mazzo spie a meccanica dritta (o unica), la lista presentata mostra chiaramente come siano cambiate le meccaniche con l’introduzione dell’aggiornamento di Ottobre. Morvran Voorhis è il comandante, in questo mazzo spie ibridato reveal. Inutile andare nel dettaglio delle possibili combo del mazzo costruito da Saber97.
Unica aggiunta a ciò che è stato già detto è la possibilità di inserire carte come Regis e Prince Villem, al fine di counterare o giocare meglio in alcuni matchup.

 

 

 

 

 

 

 

Eugenio "Paesano" Fofi

Studente di ingegneria elettronica all'università La Sapienza, di Roma. Appassionato di giochi e videogiochi fin da bambino. Passione trasformata in informazione, studio e competizione. Giocatore di giochi di carte on-line e non, di sparatutto e Moba, con discreti risultati nei tornei raggiungibili. Obiettivo: far conoscere e valorizzare gli e-sports, spesso sottovalutati o addirittura sconosciuti