Guida Death Knight 2H Patch 5.4


Guida creata da Xellos, DpS della gilda  Quantum Leap attiva sul Pozzo dell’Eternità.
Powned.it ringrazia Xellos a nome di tutta la community per la presente guida!
Armory Link di Xellos

 

Introduzione

Ciao a tutti, sono Xellos e gioco dk fin dal primo giorno dell’uscita dell’espansione Wrath of the Lich King e da allora è sempre stato il mio main pg. Attualmente mi trovo nella gilda Quantum Leap da circa sul server Well of Eternity lato alleanza, dove ho completato tutti i content pve in modalità heroic degli ultimi 3 anni.
La spec frost 2h è attualmente la meno performante per quanto riguarda il raiding heroic, ma è anche la meno dipendente dal gear e pertanto ad item level molto bassi è sicuramente la più consigliata. Vediamo adesso i vantaggi e gli svantaggi

Pro della spec frost 2h

  • Elevatissimo burst scaricabile in pochi global cd.
  • Non particolarmente complessa da giocare.
  • Unica spec melee in grado di poter fare aoe a distanza ed in movimento.
  • Danno buono anche in caso di switch target continui.

Contro della spec frost 2h

  • Danno single target modesto rispetto alle altre classi.
  • Scaling con il gear mediocre e che comporta scarse performance ad alti livelli di item level.
  • Danno cleave basso.

Talenti

I talenti per la spec dual wield sono abbastanza obbligati, vediamo adesso per ogni tier la scelta migliore

Tier1: (Plague Leech)

  • Plague Leech è sicuramente la scelta migliore in termini di dps poiché consente di rigenerare immediatamente 2 rune e di poter quindi sbloccare il proprio ciclo nel caso ci si trovi di fronte a svariati global CD vuoti. Il momento migliore per utilizzare questo talento è solitamente poco prima della scadenza della blood plague, il che ci porta a 2 situazioni possibili:

A) Se l’abilità Outbreak non è disponibile è necessario riapplicare manualmente blood plague tramite un plague strike, il che ci comporta il guadagno di una sola runa.

B) Se Outbreak è disponibile otterremo un guadagno di 2 rune spendendo un solo global cd.
Questa abilità richiede la presenza di entrambi i dots sul target attuale e il suo utilizzo li cancella; Plague Leech inoltre non è utilizzabile qualora non ci siano almeno 2 rune da rigenerare, pertanto è consigliabile cercare di scaricare le proprie rune prima dell’utilizzo di questo talento.

Unholy Blight è inferiore in termini di dps rispetto a Plague Leech ed è un talento orientato principalmente per situazioni di AOE consistente, grazie all’applicazione continua di entrambi i dots su tutti i bersagli attorno al dk; la spec frost in generale sfrutta molto male questo talento poiché Frost Fever viene comunque applicato da Howling Blast e Blood Plague rappresenta una parte abbastanza poco consistente del danno complessivo.
Rolling Blood è un talento assolutamente da non prendere, poiché fa riferimento alla spell Blood Boil che non fa parte in alcun caso del ciclo di danno di un dk frost.

Tier2: (Purgatory)

  • Purgatory è il vostro miglior amico in ogni encounter PVE, ho perso il conto da molto tempo delle volte che questo talento mi ha salvato. Purgatory è un talento che vi salva da un errore vostro o di un membro del gruppo ma richiede anche un minimo di riflessi poiché può diventare totalmente inutile; dal momento in cui l’effetto si attiva, tutti i danni subiti dal dk al di sotto degli 0 hp vanno a sommarsi in un debuff della durata complessiva di 3 secondi e se questo debuff non viene curato morirete. Poiché Purgatory si attiva sia che abbiate subito 100 danni di troppo che oltre 1 milione, bisogna essere estremamente reattivi e valutare molto bene la situazione perché, oltre a farvi curare il debuff, dovete cercare di riportarvi ad un livello di HP decenti per evitare di morire immediatamente dopo. Cercate di tenere sempre a portata di tiro una Healthstone oppure uno dei talenti del tier 4.
  • Anti-Magic Zone è il miglior talento di mitigazione magica del gioco, ma richiede anche coordinazione con il proprio gruppo. AMZ va utilizzato esclusivamente quando è necessario assorbire grosse fonti di danno magico e richiede che tutto il gruppo sia riunito per essere di una qualche efficacia, per cui se non c’è la possibilità di riunire il gruppo non prendete questo talento poiché Purgatory è decisamente migliore.
  • Lichborne è un talento orientato più per pvp e pertanto non ha grandi applicazioni in ambito di raid.

Tier3: (Death’s Advance)

  • Death’s Advance è una scelta quasi obbligata in quasi tutti gli encounter, poiché il dk non possiede alcuna abilità di base che gli conferisca mobilità oltre al fatto che questo talento conferisce una immunità parziale agli effetti di rallentamento.
  • Chillblains è uno dei migliori effetti di rallentamento esistenti ed il fatto che possa essere applicato a distanza tramite l’Howling Blast, rende il DK un kiter eccellente; resta il fatto che per prendere Chillblains dovete rinunciare alla vostra mobilità e, dato che sono veramente poche le situazioni dove è realmente richiesto il kiting da parte vostra, prendete sempre Death’s Advance.
  • Asphyxiate fa diventare il vostro strangulate uno stun di 5 secondi ed è un talento che si usa solo in rarissimi casi; esistono altre classi in grado di stunnare in maniera altrettanto efficace senza rinunciare a talenti fondamentali, per cui questo talento non viene praticamente mai usato.

 

Tier4: (Death Pact)

  • Death Pact è una grossa cura a CD che spesso viene utilizzata in combinazione a Purgatory per salvarvi da una morte imminente. Questa cura richiede la presenza di un minion undead, che sia il ghoul che evocate ogni 2 minuti, l’Army of the Dead oppure qualche guardian evocato da un bonus set (es. 2 pezzi t15), ma è comunque l’unico talento in questo ramo che non danneggia il vostro DPS.
  • Death Siphon da frost 2h non cura molto ed oltretutto costa una preziosissima runa death che non potremo pertanto utilizzare per abilità ben più efficaci. Questo talento però non ha cd e pertanto è discreto in situazioni di leveling oppure quando è necessario affrontare qualche contenuto in solo.
  • Conversion è un talento che funziona discretamente in pvp ma non molto bene in pve, ed oltretutto sacrifica anch’esso una porzione significativa del vostro danno.

Tier5: (Blood Tap)

  • Blood Tap è in generale il talento migliore per ogni spec del dk poiché questa abilità ha il grosso vantaggio di caricarsi anche quando tutte le rune sono attive e quindi non c’è il rischio di “sprecare” potenziali riattivazioni di rune, soprattutto durante heroism/bloodlust oppure dopo aver generato grossi quantitativi di runic power tramite Antimagic Shell. Blood Tap richiederebbe un bind a parte e per questo motivo la sua gestione potrebbe essere faticosa per il giocatore meno esperto, contrariamente agli altri 2 talenti che si attivano in maniera automatica; questa spell fortunatamente non attiva il global CD e quindi può essere messa in macro con altre abilità per semplificare il ciclo di dps, anche se tale opzione non è consigliata per la spec 2h.
  • Runic Empowerment ha una possibilità di riattivare una runa a caso a seguito di un Death Coil, Frost Strike o Rune strike. Questa riattivazione ottiene soltanto quando almeno un set di rune è in CD e non va mai a rigenerare rune già attive, pertanto la “casualità” può essere pilotata evitando di usare le rune unholy quando si vogliono rigenerare le frost. Il talento è comunque inferiore a blood tap poiché oltre ad essere estremamente RNG e a rigenerare spesso rune non necessarie, non si attiva quando non ci sono set di rune esauriti e quindi è necessario prima scaricare le proprie rune.
  • Runic Corruption talento assolutamente da non prendere.

Tier6: (A scelta)

  • Gorefiend’s Grasp è un ottimo talento quando è richiesto il controllo della posizione di add ed è fondamentale per l’esecuzione di molti encounter. Questo talento può inoltre essere utilizzato impostando come bersaglio anche un alleato o addirittura un totem di uno shaman e quindi è estremamente flessibile. Gorefiend’s Grasp è soggetto alle stesse limitazioni del Death Grip ed inoltre richiede che gli add da posizionare siano entro 20 yard dal bersaglio centrale.
  • Remorseless Winter uno stun aoe che si attiva dopo aver staccato questo debuff per 5 volte. Anche questo talento è molto buono ma è soggetto a forti limitazioni e quindi non sempre può essere utilizzato. Il bersaglio infatti, oltre che ad essere stunnabile, deve necessariamente anche essere rallentabile; spesso molti raid leader non conoscono questa caratteristica e fanno usare questo stun completamente a vuoto.
  • Desacrated Ground funziona in maniera simile al trinket pvp e toglie gli effetti di crowd control; questo talento, allo stesso modo del trinket, è soggetto a limitazioni in pve e quindi non funziona con tutte le meccaniche di CC.

 

Glifi

Maggiori

  1. Loud Horn: obbligatorio
  2. Regenerative Magic: si usa quasi sempre
  3. A scelta in base all’encounter, i più usati sono Dark Simulacrum, Death Grip, Death and Decay, Icebound Fortitude e Shifting Presence.

 

Minori

  1. Army of the dead: l’unico realmente obbligatorio.

 

Ciclo Dps

 

Il ciclo DPS della spec frost 2h non è particolarmente complesso ma è comunque quello che richiede la miglior reattività ed è altamente influenzato dalla propria latenza (e spesso da quella del server).
Il nostro ciclo di danno si basa su un sistema di priorità basato su un contesto determinato dalle nostre risorse attualmente disponibili (rune e runic power) e sui proc attivi; in particolare la spec 2h basa la propria priorità sullo swing timer e questo comporta la necessità di seguirlo tramite addon.
Ciò comporta quindi che non è possibile eseguire una rotation regolare come accadeva in passato ma è necessario valutare la situazione; a riguardo è consigliato di utilizzare alcune addon specifiche di cui discuteremo più avanti nella guida.

La priorità nel ciclo single target può essere riassunta in questo elenco

  1. Soul Reaper: Quando il bersaglio è al di sotto del 35%
  2. Obliterate: Killing machine up e sono presenti entrambi i dots sul bersaglio
  3. Dots
  4. Obliterate: Mancano meno di 0.5 secondi alla conclusione dello swing e si hanno 1 o più set di rune liberi
  5. Frost strike: Alto livello di runic power e ci troviamo ad oltre 0.5 secondi dalla conclusione dello swing
  6. Howling blast (Rime)
  7. Frost strike: oltre 0.5 secondi dalla conclusione dello swing
  8. Obliterate: Mancano meno di 0.5 secondi alla conclusione dello swing
  9. Horn of Winter
  10. Empower rune weapon

 

Alcune note da fare a riguardo

  • L’applicazione dei 2 dot avviene per 2 volte ogni minuto e va sempre anticipata dall’uso di Plague Leech per riguadagnare le rune necessarie alla riapplicazione. Inoltre è consigliabile tenersi un proc di Rime quando mancano meno di 6 secondi alla riapplicazione, in modo da poter spendere una sola runa quando non è disponibile outbreak.
  • Evitare di usare rune death per la riapplicazione dei dot tramite plague strike .
  • Outbreak si usa soltanto 1 volta al minuto, anche se il trinket cooldown reduction ne abbassa il cd.
  • MAI usare un frost strike con killing machine attivo.

Il ciclo aoe invece può essere riassunto secondo il seguente schema

  1. Howling Blast: Entrambe rune frost/death attive
  2. Death and Decay: Entrambe le rune unholy attive
  3. Frost strike: Alto livello di runic power
  4. Obliterate: Killing machine
  5. Howling blast
  6. Death and Decay
  7. Frost strike
  8. Horn of winter

La mancanza di cleave della spec frost 2h è dovuta a 2 importanti fattori, ossia al danno ridotto di un howling blast rispetto ad un obliterate ed al minor danno del frost strike. Questo comporta che si comincia ad usare howling blast al posto di obliterate solamente quando sono presenti un certo numero di bersagli, determinati dal vostro livello di mastery e dal danno della vostra arma (solitamente almeno 3). Altra nota da fare è l’utilizzo di killing machine sull’obliterate, che anche in questo caso è da calcolare confrontando il danno di un singolo obliterate contro quello di un howling blast diviso su altrettanti bersagli.

 

Priorità statistiche

 

580 ILvL

550 ILvL (SoO)

550 IlvL (ToT)

520 ILvL

Hit

9,03

5,09

4,05

3,17

Expertise

15

4,8

3,87

2,11

Strenght

5,75

4,98

4,74

3,36

Mastery

3,14

2,23

1,88

1,41

Crit

3,97

2,99

2,6

1,56

Haste

3

2,57

2,89

2,03

 

 

La prima cosa che si nota leggendo questo schema comparativo è il netto cambio dei pesi delle singole statistiche secondarie in base alla crescita di item level e pertanto è completamente sbagliato andare full critico se avete poco gear, poiché farete molto meno danno rispetto al vostro massimo possibile.
La vostra prima preoccupazione, a prescindere dal vostro item level, è il raggiungimento del cap di hit ed expertise (2550 pt ognuno, ossia al 7.50%), dopodiché dovrete determinare la vostra statistica secondaria da preferire sulla base del vostro gear. I principali fattori che determineranno la scelta di crit rispetto ad haste come statistica principale sono la presenza o meno dei bonus set del nuovo tier e l’uso dei nuovi trinket. Dalla tabella precedente infatti si nota come cambi completamente la priorità delle statistiche secondarie su un gear 550 con i loot di Throne of Thunder rispetto allo stesso identico gear ma con i loot di Siege of Orgrimmar.

Sono svariati i motivi della perdita di priorità dell’haste nelle nostre statistiche ad alti livelli di item level e sono dovuti principalmente a:

  • Rework del talento plague leech e del glifo dell’antimagic shell.
  • Tendenza naturale dell’haste a raggiungere un determinato cap di global cd
  • Aggiunta dei trinket cooldown reduction e stat amplification
  • Rimozione dello scaling di haste dalle meccaniche RPPM

In definitiva, dopo un attento studio della crescita delle statistiche della spec frost 2h è altamente consigliato reforgiare full haste e gemmare strength fino a quando non si raggiunge un item level decente (540+) e non si ha il trinket di Thok ed almeno il bonus 2 del nuovo tier, dopodiché si può cominciare a togliere progressivamente haste in favore di haste e critico; con il gear completo, ci dovremo assestare ad un livello minimo di haste di 7-8k che comunque consente di mantenere un ciclo fluido se si usano correttamente l’antimagic shell e il plague leech.

 

Best in slot

  • Head Helmet of Cyclopean Dread (tier)
  • Neck Malkorok’s Tainted Dog Tags (Malkorok)
  • Shoulders Tusks of Mannoroth (Garrosh) o Back Gong-Lu, Strength of Xuen (Leggendario)
  • Chest Breastplate of Cyclopean Dread (tier)
  • Wrist Bracers of Blind Hatred (Norushen)
  • Hands Gauntlets of Cyclopean Dread (tier)
  • Waist Ashen Wall Girdle (kor’kron dark shamans)
  • Legs Greaves of Cyclopean Dread (Tier)
  • Feet Greaves of Sublime Superiority (Sha of Pride)
  • Ring1 Defilfang Band (Thok)
  • Ring2 Seal of the Forgotten Kings (Spoils)
  • Trinket 1 Evil Eye of Galakras (Galakras)
  • Trinket 2 Thok’s Tail Tip (Thok)
  • Main Hand Xal’atoh, Desecrated Image of Gorehowl (Garrosh)

Gemme

  • Rosso: Inscribed Vermilion Onyx / Bold primordial ruby
  • Giallo: Smooth Sun’s Radiance / Fierce Vermilion Onyx
  • Blu: Piercing Wild Jade / Etched Imperial Amethyst

Usare il multicolore esclusivamente se il bonus socket vi fornisce una statistica utile (Strength possibilmente)

Enchant

  • Back: 180 hit oppure 180 crit se tendete ad overcappare hit
  • Shoulder: 200 Str e 100 Crit
  • Chest: +80 all stat
  • Wrist: 180 Str
  • Gloves: 170 str
  • Legs: 285 str e 165 crit
  • Feet: 140 mastery e movespeed
  • Main Hand: Rune of the Fallen Crusader

Professioni

  • Engineering è la professione migliore in assoluto per ogni classe dps.
  • Blacksmithing e Jewelcraft vengono immediatamente dopo poiché possono fornire un bonus alla mastery anziché a strength.
  • Alchemy Leatherworking, Enchanting ed Inscription sono alla pari come bonus.

 

Razza

In alleanza la razza migliore è il worgen, seguito da human e draenei; gnomi e nani hanno bonus meno interessanti ma comunque di una qualche utilità, mentre il night elf è da evitare assolutamente.
In orda il migliore in assoluto è l’orco, seguito da goblin e troll; la raziale degli UD è interessante ma comunque inferiore alle altre tre, mentre blood elf e tauren sono da evitare.

Cooldowns Offensivi

 

  • Pillar of Frost: è il vostro principale CD offensivo ed è disponibile ogni minuto, riducibile fino a 40 secondi con il trinket di Galakras. E’ fondamentale allineare a questo cd qualunque oggetto fornisca bonus temporanei alla strength (trinket a use, pozioni oppure enchant di engineering) poiché pure essi verranno incrementati del 20%
  • Raise Dead: richiama un piccolo amico ghoul ad aiutarvi a fare danno per 1 minuto ed ha un cooldown di 2 minuti. Il ghoul avrà le vostre stesse statistiche e tali statistiche verranno aggiornate in tempo reale, per questo motivo se riuscirete a chiamarlo con i vostri trinket e/o il pillar of frost attivi, farà molto più danno.
  • Army of the Dead: direttamente dai ghiacciai di Northrend, richiamerete a voi la vostra squadra di calcio personale per darvi una mano a fare più dps. L’Army è indubbiamente una delle spell più forti del dk ma deve anche saper essere utilizzata poiché:
  1. Ha un cd estremamente lungo ed è un channel di ben 4 secondi, per cui una volta avviato dovete assolutamente essere sicuri di poterlo portare a fondo
  2. I ghoul, se non glifati, andranno a tauntare qualunque cosa avranno a tiro tranne che per i raid boss; sebbene questa cosa in alcuni frangenti possa essere necessaria, è altamente consigliato usare il glifo poiché tauntando i vostri ghoul verranno eliminati rapidamente e quindi perderete in danno. Inoltre il fatto che i ghoul tauntino qualunque add si trovi nelle loro vicinanze potrebbe essere estremamente dannoso se la meccanica dell’encounter richiede un determinato posizionamento, motivo per cui tenete sempre il glifo dell’army se non vi viene espressamente richiesto dal vostro raid leader
  3. I ghoul non sono controllabili, per cui per evitare che vadano in giro a caso è consigliabile richiamarli quando è presente soltanto un solo bersaglio da prendere di mira
  4. Solitamente il momento migliore per usare questa spell è pochi secondi prima del pull di un boss; insistete con il vostro raid leader perché faccia un countdown di almeno 6 secondi, l’army è il vostro maggiore cd di danno e riuscire a precastarla per tempo è un grosso guadagno di danno.
  • Antimagic shell: oltre che ad essere un ottimo cd difensivo è anche il miglior metodo per rigenerare runic power; questo simpatico scudo andrà ad assorbire qualunque fonte di danno magico e vi restituirà altrettanta runic power, motivo per cui cercate di usare questa spell ogniqualvolta possibile. Il cd di questa spell è ridotto dal nuovo glifo Regenerative Magic e dal trinket di Galakras, rendendola così ancora più forte.
  • Empower Rune Weapon: riattiva tutte le vostre rune e fornisce 30 runic power (risente del bonus della frost presence). Questo cd idealmente viene utilizzato ogniqualvolta è richiesto un burst immediato in pochi secondi oppure quando ci troviamo senza rune e runic power e magari con trinket proccati. L’uso di Empower Rune Weapon resetta di fatto il ciclo dps ed anche questo cd può essere ridotto dal trinket di Galakras.
  • Dark Simulacrum: consente di copiare alcune delle spell castate dal bersaglio e il suo CD può essere ridotto a 30 secondi tramite l’apposito glifo. Purtroppo in pve non sono molte le spell da poter copiare, ma nei rari casi dove funziona è un enorme guadagno in termini di dps.

Meccaniche

 

  • Improved frost presence: Basilare per la spec frost e serve di fatto a costringervi ad usare la frost presence per fare danno.
  • Rime: è un proc che si attiva a seguito di un obliterate ed è di fatto l’unico motivo per cui nella spec dual wield si può ciclare l’obliterate per “mangiare” rune unholy. Questo proc può infatti far usare un howling blast o un icy touch senza costo in rune e di fatto quell’obliterate sarà costato solo una runa unholy.
  • Killing Machine: è la meccanica alla base del dps della spec frost ed è un critico garantito sul prossimo frost strike o obliterate che verrà utilizzato. Questo proc si attiva a seguito di un autoattack, che sia di main o di off-hand, ed è fondamentale utilizzare killing machine esclusivamente su obliterate

 

Addon e Macro

 

L’uso di un interfaccia comoda e che vi consenta di vedere con esattezza la situazione è fondamentale per consentirvi di giocare al meglio la vostra classe; l’interfaccia non deve necessariamente essere bella per funzionare bene, deve semplicemente visualizzarvi le informazioni necessarie per evitare di morire, massimizzare il vostro ciclo di danno e svolgere correttamente il vostro ruolo.

Le addon consigliate per dk ed in generale anche per altre classi sono:

  1. Un monitor per le rune, necessario per visualizzarle in maniera più chiara rispetto all’interfaccia base; le più usate sono: Dki Runes, DocsDebugRunes, Magic Runes, Acherus Runes, Compact Runes.
  2. Un addon in grado di tracciare il tempo del vostro swing di autoattack, solitamente uso quartz poiché integra anche le cast bars.
  3. Un boss mod, indispensabile per qualunque raider, i consigliati sono DBM e Big Wigs
  4. Tracker di Cooldown, Buffs, Debuffs ecc. (Chiamati anche addon per aure); questi addon sono diventati sempre più popolari in questi ultimi anni e consentono di visualizzare in maniera altamente specifica e personalizzabile qualunque informazione vogliate riguardo al vostro personaggio. Le più popolari al momento sono Weak Auras, TellMeWhen e NeedToKnow. A riguardo, consiglio l’attenta lettura di un tutorial sul funzionamento di tali addon poiché la loro configurazione spesso è piuttosto lunga.
  5. Unit Frame; questi addon servono per rimpiazzare i frame di base degli hp vostri e del vostro target della Blizzard e sostituirli con un qualcosa di più facilmente leggibile e personalizzabile. I più utilizzati sono Shadowed Unit Frame, X-Perl, PitBull.
  6. Raid/Party frame; discorso simile al ragionamento per le Unit Frame ma per il vostro gruppo. Alcune addon vi forniscono anche questa funzionalità, mentre per altre è necessario scaricare un modulo a parte. I più utilizzati sono Grid e VuhDo.
  7. Addon per barre; le barre delle abilità dell’interfaccia base sono indubbiamente molto scomode, allo stesso modo dei frame. Sostituitele con Bartender o Dominos.
  8. Cast Bars; anche questa tipologia di addon sono indispensabili, visualizzare in maniera chiara ed immediata un cast del vostro bersaglio o di un bersaglio vicino a voi può fare la differenza tra fare o non fare un boss. Quartz oppure CastBars sono perfetti per questo ruolo.

Per quanto riguarda il capitolo sulle macro del dk, non c’è molto da dire; solo 1 macro è realmente necessaria al vostro ciclo di danno ed è

#showtooltip Pillar of Frost
/use itemname1
/use itemname2
/cast Pillar of Frost

Questa semplice macro è necessaria per utilizzare qualunque oggetto che vi fornisca un bonus temporaneo di strength assieme al vostro principale cd offensivo (trinket, enchant di engineering ecc.), basta semplicemente mettere al posto di itemname1, 2 ecc. i vari nomi dell’oggetto da utilizzare.
Altre macro utili possono essere

#showtooltip Howling Blast
/cast [Target=mouseover]Howling Blast

Questa macro ha 2 utilizzi e serve quando è necessario fare aoe su bersagli con pochi hp e che quindi spesso muoiono prima di riuscire a prenderli in target oppure quando si vuol fare aoe su un bersaglio lontano e nel frattempo continuare a scaricare il frost strike sul vostro bersaglio principale

#showtooltip Frost Strike
/use Blood Tap
/cast Frost Strike

Macro di semplificazione della gestione del blood tap e serve per castare automaticamente il blood tap dopo un frost strike e quindi rigenerare automaticamente le vostre rune. Da notare che blood tap non si attiva quando non ci sono rune da rigenerare ma le cariche si continuano comunque ad accumulare, quindi alla fine il rischio di sprecare qualcosa è comunque minimo.

Per ulteriori info sull’interfaccia che uso o sulla guida al dk, potete trovare i video delle kill dell’ultima espansione nel mio canale youtube .