Studi sul mercato esport per il 2019 e per il prossimo trienno – Grande sorpresa per l’Italia

Studi sul mercato esport per il 2019 e per il prossimo trienno – Grande sorpresa per l’Italia

Profilo di Anthrax
 WhatsApp

Il 2019 si sta per chiudere e fioccano indagini di mercato esport a cura di Deloitte e di Business Insider che tracciano un’interessantissima analisi dei trend e dei mercati digitali (con particolare riferimento agli esport) per l’Europa.
Per raccontare l’anno in conclusione, ma soprattutto quelli che verranno, analizziamo alcuni grafici presenti in questi studi.

Leggi Anche : Il Report AESVI e gli oltre 1 milione di appassionati esport in Italia

Più di un milione gli appassionati di Esports in Italia!

Grafico 1

mercato esport europeo

Il primo grafico, a cura di Deloitte, mostra il trend in crescita per il quinquienno 2018-2023 che mostra il CAGR (Tasso Annuo di Crescita Composto) del mercato europeo degli esport. Se nel 2017 si parlava di “boom” per il 2018, stando a questi grafici sarà proprio con il 2020 che inizierà una crescita inarrestabile che porterà ad un +300% rispetto al dato del 2018. IMPRESSIONANTE!

Grafico 2

mercato esport globale

A cura di Business Insider, il grafico mostra invece il tasso di crescita previsto per il mercato globale degli esport “letto” da varie agenzie di rating, con un 2021 e 2022 che, secondo l’autorevolissima Goldman Sachs, segnerà l’esplosione del media in modo definitivo in tutto il globo terrestre

Grafico 3

Il terzo grafico a cura di Deloitte è quello che, a livello economico, è il meno rilevante ma che segna invece un dato eccezionale per l’Italia. Infatti questo  studio mostra come Spagna e Italia (con al terzo posto la Polonia nda) abbiano una percentuale incredibilmente più alta rispetto agli altri paesi europei di persone che guardano regolarmente eventi esport online, con un incredibile 23% dei consumatori che raddoppia i dati di Germania ed Inghilterra. Sorprendente!

Conclusioni

Questi studi mostrano come ci sia un certo entusiasmo verso la scena esport europea che è sul punto di “svoltare” già dal prossimo anno; è altresì vero che bisogna tenere i piedi per terra e non illudersi dato che, anche in base a studi e report passati, questa crescita doveva esserci anche negli scorsi anni e alla fine è stata più modesta delle previsioni.
I dati di viewers su Italia e Spagna mostrano comunque due mercati sorprendentemente interessati al media e che quindi potrebbero attirare investitori più di paesi “notoriamente” più golosi come quelli del centro e nord Europa; un dato che non è affatto da sottovalutare quando si dovranno fare le stime di investimento per le grandi compagnie di Videogames. Che ne pensate?

Apex Legends, tutte le novità dello SPLIT 2 della Stagione 13

Apex Legends, tutte le novità dello SPLIT 2 della Stagione 13

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Dopo quello che si potrebbe considerare un ”flop” rispetto al successo delle scorse due stagioni, gli svilupaptori di Apex Legends si preparano ad aprire il secondo split della Stagione 13.

Maggiormente critico per la community del gioco, sembrerebbe essere stato il quasi totale ”overhaul” al sistema delle ranked, che è stato accolto con una certa diffidenza.

Apparentemente unica nota positiva della Season 13, sembrerebbe essere stato Newcastle, che anche a distanza di diverse settimane dal lancio è rimasto abbastanza in alto nelle classifiche di gradimento.

Tutte le novità del nuovo Split della Stagione 13 di Apex Legends

Innanzitutto, visto che i tempi sono abbastanza stretti, parliamo di tempistiche: il nuovo split prenderà il via oggi 28/06/2022 alle 19.00 circa (ora italiana).

Allo scattare delle 19.00 tutti i nostri account verranno riportati indietro di 1 rank esatto (ossia 4 divisioni). Inoltre, il costo d’entrata per le classificate verrà ridotto di 10RP.

Sebbene la mappa che ospiterà le prossime settimane di classificate non sia ancora stata ufficializzata, tutti gli indizi sembrerebbero indicare World’s Edge, che è mancata dalla rotazione della scorsa Stagione.

Un altro cambiamento dello Split 2, sarà la diminuzione dei valori delle uccisioni. Respawn li ha modificati per dare più RP alle squadre vincenti con eliminazioni elevate.

Cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

CEO di EA costretto a dimezzarsi lo stipendio, seria difficoltà economica dopo Battlefield 2042

CEO di EA costretto a dimezzarsi lo stipendio, seria difficoltà economica dopo Battlefield 2042

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

EA e Battlefield 2042 – Dopo le varie vicissitudini e le difficoltà vissute dalla compagnia nel corso del 2022, il CEO di EA Andrew Wilson è stato costretto a tagliare il suo stipendio a metà, suscitando la sorpresa di moltissimi utenti.

Un cambio di rotta per la compagnia che come anticipato da molti esperti sarebbe già dovuto avvenire dallo scorso anno e per un motivo che purtroppo è abbastanza chiaro a tutti.

Colpevole di questo tracollo disastroso dal quale tutti speriamo di vedere EA rialzarsi, è stando alle ultime dichiarazioni, il fallimento di Battlefield 2042, un progetto da diversi milioni di dollari che non ha evidentemente portato gli effetti sperati.

EA in difficoltà a causa di Battlefield 2042? Ecco cosa succede

A rivelare il dato sui salari e le entrate della azienda è stato il report annuale che la compagnia puntualmente rilascia.

Mentre nel report si può leggere come nonostante Apex Legends e Fifa 22 abbiano in questo anno fatto registrare numeri da capogiro, i guadagni dei due non siano riusciti a coprire il flop di Battlefield 2042, lasciando un buco nei bilanci aziendali.

Questo sarebbe il motivo che avrebbe portato il CEO di EA Andrew Wilson a dover ridurre il proprio stipendio della metà, passando dai precedenti 39.2 MILIONI $ agli attuali 19.9.

Secondo alcune voci esperte, essendo Wilson uno dei CEO più pagati al mondo, era per il bene di EA indispensabile ridurre questa uscita sregolata dai bilanci.

Cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

 

Apex Legends, rivelata la faccia di Octane ed una nuova Leggenda in arrivo, UPLINK

Apex Legends, rivelata la faccia di Octane ed una nuova Leggenda in arrivo, UPLINK

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Apex Legends – Nell’ultimo episodio della serie Storie di Frontiera, intitolato ”Affari di Famiglia”, abbiamo ricevuto una incredibile serie di informazioni riguardanti il passato di Lifeline ed Octane, introducendoci anche a quella che dovrebbe essere una delle prossime Leggende ad essere rilasciate, Uplink.

I nostri lettori più affezionati, ricorderanno infatti l’enorme fuga di informazioni avvenuta a Marzo che prometteva di aver scoperto diversi nomi  delle Leggende in uscita. Fino ad ora sia Newcastle, che Vantage, si sono rivelati due colpi a segno, ma anche con Uplink sembrerebbero averci preso in pieno.

Il misterioso personaggio che vediamo venire aiutato da Lifeline in questo breve video, sembrerebbe infatti estremamente simile allo sprite mostrato nei leak per Uplink. La cosa ha ovviamente incuriosito la community, che nelle ultime ore è andata in gran fermento.

Octane e Lifeline protagonisti dell’ultima cinematic di Apex Legends con Uplink

A parte la presenza del vero volto di Octane, che verso la fine del video vediamo addirittura totalmente a volto scoperto, la grande novità è stato proprio Uplink, una nuova Leggenda che vediamo nei primi secondi di video cercare di curare un compagno di squadra.

Complice la bandana con una croce verde, la community ha già iniziato a sviluppare teorie sul fatto che questa leggenda potrebbe essere finalmente il secondo curatore di cui da tempo si parla per il roster di personaggi disponibili su Apex Legends. Nessuna altra informazione è stata per ora condivisa.

Insomma, cosa ne pensate community? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure sui nostri canali social. A questi potrete accedere usando i pulsanti in cima alla pagina!

Articoli Correlati: