Shaq (4 titoli NBA) 10 anni avanti a tutti: “considero i PRO player esattamente come tutti gli altri atleti”

Shaq (4 titoli NBA) 10 anni avanti a tutti: “considero i PRO player esattamente come tutti gli altri atleti”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Shaq & Esports – Il 4 volte campione del mondo della NBA Shaquille O’Neal si è espresso, con molta chiarezza, in favore degli esports, affermando che dal suo punto di vista i PRO sono dei talenti tanto quanto lo sono gli altri atleti degli sport tradizionali.

Intervistato nel corso di un podcast da Jake Lucky, O’Neal ha ancora una volta dimostrato di essere un osservatore “estremamente attento” rispetto all’evoluzione del gaming competitivo.

Come molti di voi ricorderanno infatti, l’ex centro dei Lakers nel 2016 ha deciso di investire in uno dei team più importanti dell’attuale scena mondiale esportiva, gli RNG Esports.

Questa però, non don deve essere stata una scelta presa solo per ragioni economiche, visto soprattutto la considerazione che Shaq ha per gli esportivi professionisti.

Per Shaq non c’è molto da discutere quando si parla di Pro player: “credo che gli atleti esports vadano trattati e considerati come tutti gli altri atleti delle altre discipline“.

Shaq sugli esports – Il fisico è importante al 15% in qualsiasi sport, il resto è tutto “testa” 

Sono davvero orgoglioso di loro” ha proseguito l’ex numero 34, “e sinceramente ammetto che non riuscirei mai a giocare come giocano loro (ai videogiochi, ndr)“. “Questo non c’entra nulla con la questione dell’attività fisica” ha poi affermato O’Neal, secondo il quale per qualsiasi atleta la prestazione sportiva è determinata solo al 15% dalla propria performance fisica.

Tutto il resto” ha proseguito Shaq “dipende unicamente dal fattore “testa”, e quello è uguale sia se sei un pro player esports o un pro di qualsiasi altra disciplina “tradizionale“.

Secondo lo Shaq pensiero, è quindi la “mente” il punto in comune che rende assolutamente pertinente qualsiasi tipo di accostamento tra i PRO ed gli atleti “tradizionali”.

L’ex star della NBA, ed oggi caster di successo nei programmi di approfondimento dedicati al campionato di basket, ha poi anche notato un altro punto in comune tra sport tradizionali ed esports.

In entrambi i casi gli atleti hanno una “scadenza”, un tempo ben definito entro quando potranno continuare a giocare ai massimi livelli“…

Il riferimento di Shaq è relativo al fatto che anche gli atleti esports hanno delle carriere limitate. I giocatori esportivi riescono a performare al top della loro forma per qualche anno, esattamente come avviene in tutte le altre discipline sportive.

Semplicemente leggendario Shaq, campione NBA dentro e fuori dal campo.

Articoli correlati: 

God of War: Ragnarok, le ultime indiscrezioni parlano di una possibile data d’uscita

God of War: Ragnarok, le ultime indiscrezioni parlano di una possibile data d’uscita

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Un leaker molto conosciuto nell’ambiente Play Station, ha recentemente scoperto alcuni dettagli che, tra le altre cose, anticiperebbero finalmente anche una data d’annuncio per God of War: Ragnarok.

L’attesissimo sequel del ”remake” del 2018 della leggendaria saga che segue le vicende di un Kratos di mezza età e di suo figlio Atreus, dopo ritardi vari, sembrerebbe essere ormai dietro l’angolo.

Conosciuto nell’ambiente come The Snitch, il leaker più famoso degli ambienti Sony ha predetto finalmente una data per uno ”State of Play”, un evento in cui secondo le anticipazioni God of War: Ragnarok avrà un posto d’onore. Vediamo tutti i dettgali.

God of War: Ragnarok, l’uscita sarebbe ormai vicinissima

Con un post sulla sua pagina Twitter ufficiale, The Snitch ha stuzzicato la curiosità dei fan di GOW, pubblicando una gif di Kratos che annuisce man mano che alcuni numeri appaiono sullo schermo.

I numeri in questione sono 11110, che per chi non s’intendesse perfettamente di codice binario, rappresentano la combinazione che nel nostro mondo significa ”30”.

Il 30 di Giugno, che tra l’altro capiterà proprio di giovedì (giorno della settimana in cui di solito Sony hosta i propri eventi), ci dovrebbe dunque essere un grosso annuncio, i cui dettagli sono tuttavia abbastanza oscuri.

Che si tratti di una data d’uscita ufficiale? Certamente è ancora presto per dirlo, ma alcune risposte del leaker sembrerebbero aver puntato al periodo a cavallo tra Ottobre e fine Novembre.

Cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

 

Rubato un account di gioco che valeva 2.000.000 $, la community di CS:GO già nel panico

Rubato un account di gioco che valeva 2.000.000 $, la community di CS:GO già nel panico

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Account Rubato – Chi conosce anche solo marginalmente l’ambiente di CS:GO saprà di certo alla perfezione quanto valga ancora a distanza di moltissimi anni dal rilascio del gioco, il mercato delle skin.

L’account più ”ricco” di sempre, secondo alcuni report condivisi nella nottata tra ieri ed oggi, sarebbe stato hackerato e quasi svuotato dagli autori di questo colpo.

Migliaia di oggetti dal valore stimato di circa 2 milioni di dollari americani stanno proprio in queste ore venendo venduti singolarmente sul mercato.

CS:GO: account rubato da 2.000.000$ caos in community

Tra i primi a dare notizia dell’accaduto la pagina Twitter ”ohnePixel”, che tra gli item più rari posseduti in questo account di gioco unico del suo genere riporta:

  • 7x souvenir dragon lores
  • no-star karambit
  • #1 blue gems

Per chi non conoscesse troppo bene i valori di questi oggetti, basti pensare che solo il #1 Blue Gem Karambit ha un valore stimato di circa 1,2 milioni di Euro.

“Questo è l’inventario più costoso di tutti i tempi, contenente gli oggetti più leggendari nella storia di CS:GO”, ha spiegato ohnePixel.

“La metà (circa) degli articoli sono stati venduti rapidamente e sono spariti, l’altra metà è stata invece inviata all’account Steam dell’hacker e si trova in una sospensione commerciale.”

”Se qualcuno conosce il tuo nome utente Steam, può inviare denaro al tuo account, aprire un ticket di supporto su Steam e affermare che è il suo account”, hanno spiegato alcuni utenti.

“Il supporto consentirà  l’accesso, poiché sembra che effettuare un piccolo pagamento casuale sul tuo account sia una prova sufficiente del possesso dell’account”.

Cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Fall Guys: il primo giorno da free to play diventa un incubo a causa dei server

Fall Guys: il primo giorno da free to play diventa un incubo a causa dei server

Profilo di Rios
 WhatsApp

Dalla giornata di oggi Fall Guys è diventato ufficialmente free to play su tutte le piattaforme, ma questo “primo giorno” è diventato presto un incubo. I server del gioco non hanno saputo gestire l’afflusso di tutta l’utenza, rendendo impossibile giocare a chiunque.

Il problema è riscontrabile sia su PC che sulle varie console, ed al momento non sembra ci sia una soluzione all’orizzonte. Gli sviluppatori non hanno previsto l’arrivo di tutti questi giocatori, e non hanno agito per potenziare i server per accogliere tutti.

Un caos che potrebbe pregiudicare la fiducia degli utenti in questo titolo, che ora rischia di perdere una grossa fetta di pubblico.

Il caos del “nuovo” Fall Guys

Primo giorno da incubo

La versione free to play di Fall Guys era attesa ormai da diverso tempo, in quanto molti giocatori avrebbero voluto provare il titolo spinti dalla curiosità. Inoltre, il debutto del gioco su Xbox e Nintendo Switch, avrebbe ulteriormente allargato l’utenza, spingendo la “rinascita” di questo particolare “battle royale”.

Purtroppo, però, gli sviluppatori non hanno fatto bene i conti. Infatti, nel momento in cui vi stiamo scrivendo, nessuno può accedere ai server di Fall Guys da nessuna piattaforma. Il matchmaking è completamente esploso, e gli utenti possono soltanto dare un’occhiata al menù iniziale del gioco.

La grande affluenza di giocatori è stata ingestibile per i server, che si sono bloccati. Al momento non sembrano ci siano delle soluzioni, nemmeno “artigianali”. Dovremo aspettare che i tecnici facciano il loro lavoro, rendendo disponibile il titolo nel più breve tempo possibile. Sappiamo che il team di sviluppo è consapevole dei problemi in corso, ma non crediamo che tutto possa essere risolto in breve.

Sicuramente arriveranno degli aggiornamenti nelle prossime ore, quindi restate incollati sulle nostre pagine per scoprire il destino di questo Fall Guys free to play che non è partito benissimo.