Samsung annuncia i suoi nuovi monitor da gaming

Profilo di Rios
 WhatsApp

Per iniziare l’anno nel modo migliore, Samsung ha presentato i suoi nuovi monitor sia da gaming ma anche utili a tutto tondo. L’azienda coreana vuole confermare, ancora una volta, la sua leadership nel settore dei monitor aggiornando dei prodotti già molto apprezzati.

L’attenzione dei gamer sarà sicuramente puntata verso l’Odyssey Neo G8, un vero e proprio capolavoro adatti ai videogiocatori più incalliti. Grazie alla sua frequenza di 240Hz, la risposta di solo 1ms e la risoluzione in 4K, è adatto anche all’utilizzo professionale.

Insomma, un’offerta di tutto rispetto, capace di proporre tantissima qualità in diversi settori della vita quotidiana e del gaming.

I nuovi monitor di Samsung

Odyssey Neo G8

È il primo monitor al mondo dotato di schermo curvo 4K (3.840 x 2.160) 1000 R con frequenza di aggiornamento di 240 Hz e tempo di risposta di 1 ms (GtG), Odyssey Neo G8 da 32” (modello G85NB) ed è destinato, infatti, a segnare l’inizio di una nuova era nell’innovazione dei monitor per gaming, offrendo prestazioni ultra nitide in grado di soddisfare anche i gamer più accaniti.

Queste caratteristiche si uniscono alla sorprendente qualità d’immagine dei Quantum Mini LED e Quantum HDR 2000, con luminosità massima di 2000 nit e un rapporto di contrasto statico di 1.000.000:1, in grado di far emergere i dettagli più impercettibili per la creazione di mondi più realistici e una maggiore immersività.  

Il nuovo Odyssey Neo G8 è realizzato con un design simile all’Odyssey Neo G9, che si differenzia per l’esterno elegante di colore bianco, che fa risaltare il monitor anche quando è spento.  Grazie all’illuminazione CoreSync, i bellissimi colori “bucano lo schermo” per riversarsi nell’ambiente reale dell’utente. L’illuminazione core integrata nel retro del monitor rileva automaticamente i colori a schermo e li proietta nell’ambiente, per una più profonda sensazione di immersività. 

Smart Monitor M8

Grazie allo spessore ultrasottile, pari a soli 11,4 mm (tre quarti in meno rispetto al modello precedente), lo Smart Monitor M8 2022 da 32” (modello M80B) è la soluzione ideale per ottimizzare lo spazio. Gli amanti dello stile apprezzeranno sicuramente il design sofisticato, caratterizzato dal retro piatto per una maggiore praticità d’uso, e il nuovo colore bianco caldo che lo rende adatto a qualsiasi ambiente.

Il luminoso pannello UHD ha una gamma di colori sRGB al 99% e supporta 1,07 miliardi di colori con luminosità di 400 nit, per visualizzare video, documenti o fotografie con precisione realistica. Il monitor dispone già al suo interno della piattaforma Smart TV e di app per la produttività, per intrattenersi e lavorare senza interruzioni, fungendo al contempo da hub di controllo SmartThings, senza avere la necessità di un PC.

Lo Smart Monitor M8 2022 da 32” è un ottimo alleato per lavorare da remoto. È provvisto di videocamera SlimFit removibile con supporto magnetico, per effettuare videochiamate di lavoro da casa con una nitidezza cristallina.

L’applicazione Video Call integrata supporta le app per videochiamate più comuni, tra cui Google Duo. Provvisto di porta USB di tipo C per ricaricare dispositivi con connessione da 65 W, lo Smart Monitor M8 rappresenta una postazione di lavoro all-in-one ottimizzata, che non richiede una docking station aggiuntiva.  

Samsung Monitor S8 ad alta risoluzione

Il monitor S8 ad alta risoluzione di Samsung (modello S80PB), disponibile nelle versioni da 27” e 32”, offre prestazioni UHD di livello pro. Dedicato ai creativi e designer che necessitano della massima precisione e autonomia sia in ufficio che a casa.

Con una gamma di colori DCI-P3 al 98%, il modello S80PB offre una varietà molto ampia di colori vividi e ricchi di sfumature. Grazie al display HDR™ 600 certificato VESA (Video Electronics Standards Association)1, questo monitor ad alta risoluzione garantisce un’esperienza di visione immersiva, facendo emergere i contenuti in modo realistico. 

Si tratta del primo monitor “Glare Free” al mondo certificato UL (Underwriter Laboratories), grazie all’applicazione di una pellicola protettiva opaca che consente di ridurre i riflessi di luce anche in assenza di uno schermo antiriflesso, creando un ambiente di lavoro privo di distrazioni.  

Entrambi i modelli sono provvisti di porta LAN e USB di tipo C per ricarica da 90 W per dotare gli utenti di una postazione di lavoro più comoda da cui ricaricare portatili e dispositivi mobili senza dover ricorrere a una docking station aggiuntiva.  

La base di appoggio conforme agli standard di compatibilità VESA. Lo stand, regolabile in altezza (HAS), dotato di punti per inclinare, ruotare e girare il monitor ne consentono l’installazione in qualsiasi ambiente.  

escape from tarkov

Milioni di Scav eliminati e Drop ricevuti: ecco tutti i dati degli eventi festivi di Escape from Tarkov

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Escape from Tarkov ha sicuramente ricevuto un boost di popolarità durante l’ultimo mese, anche grazie alle festività in cui Battlestate Games ha deciso di organizzare eventi a tema sul gioco, oltre che a condividere Drop durante le live su Twitch.

Ma come sono andati questi numeri? Battlestate ha condiviso molti dati interessanti per il periodo che va dal 24 Dicembre al 9 Gennaio, mostrando l’elevato successo del gioco nell’ultimo mese. Milioni i giocatori coinvolti!

Per la precisione circa 56 milioni di giocatori sono riusciti a sopravvivere a Tarkov, mentre 57 milioni non sono riusciti ad evadere dalla città assediata. Male il destino degli Scav: più di 100 milioni sono stati eliminati durante i vari raid.

Benissimo, non solo a livello di gameplay, ma anche a livello di intrattenimento: più di 80 milioni di ore spese dai fan a vedere live su Escape from Tarkov e 15 milioni di Drop ricevuti durante questo tempo di visione, arrivando ad un picco di quasi 500 mila viewers per la categoria di EFT.

Ovviamente il boost c’è stato anche per gli eventi natalizi che hanno invaso il gioco: tantissimi gli alberi piantati dai giocatori e le decorazioni raccolte. Un vero successo per i ragazzi di Battlestate Games nell’ultimo mese. Ma vediamo l’infografica ufficiale…

Che ne pensate di questi numeri? Fateci sapere, come al solito, al vostra…

Domenica mattina a GamerTide Cafè si parla di cheater

Profilo di Stak
 WhatsApp

Domani mattina sarò ospite nella puntata settimanale di “GamerTide Cafè” sul nuovo ed omonimo canale streaming GamerTide, fondato da Eduardo “Sidius“, Peppe “Poldo“, Andrea “Mozzo_Zozzo“, Christian “Mirlu, Roberto “Carpenelli” e Aldo “Loyd“.

Questo progetto, nato solamente una manciata di settimane fa, vede protagonista un gruppo di amici fieramente nerd intenti a divertirsi ed a creare intrattenimento valorizzando l’esperienza di gioco garantita da alcuni storici titoli del passato, e da titoli più di nicchia che spesso i media mainstream non trattano con la dovuta attenzione.

All’interno di questo contesto, Domenica mattina ci sarà un podcast con protagonista Carpenelli, in cui si parlerà di gaming in generale, di film/serie tv e di svariati argomenti che riguardano il mondo nerd che speriamo possano essere per voi interessanti.

Questa Domenica ci sarò appunto anche io a presenziare in trasmissione, e visto che tra gli argomenti che verranno trattati vi saranno anche i cheat, e lo generale stato di salute attuale di giochi come Warzone e Battlefield, ho pensato che la diretta potesse interessarvi.

Se vi dovesse andare di fare un salto in canale (che troverete allegato qui in basso), la diretta inizierà alle 11 di domani mattina, e proseguirà per circa 2 ore fino alle 13 con vari altri ospiti e molteplici argomenti da trattare.

Ci vediamo su Twitch!

Diretta GamerTide Cafè – Ore 11.00

Hacking su Escape from Tarkov? Summit1g analizza in live con Hutch le “azioni” di un hacker

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Purtroppo, nonostante il successo di Escape from Tarkov sia molto elevato, soprattutto negli ultimi tempi, i giocatori di questo gioco dovranno ancora un po’ attendere per avere un vero e proprio anticheat che li salvi dalle razzie degli hacker.

Ed è in presenza di un hacker che sembra essersi trovato il giocatore e streamer Hutch durante uno dei suoi raid. Proprio per questo motivo Hutch ha deciso di analizzare il suo VOD di Twitch della sua live con l’amico e noto collega Jaryd ‘summit1g’ Lazar.

I due giocatori hanno provato ad analizzare alcune clip del VOD in questione alla ricerca di azioni losche da parte di questo presunto hacker e dalle scene che vi mostreremo alcuni dubbi sulla legittimità delle azioni può esserci.

La prima clip mostrata vede Hutch lentamente approcciarsi ad una scala buia e in pochissimi secondi “cadere” in una flashbang e successivamente essere crivellato da una marea di colpi che, come potete constatare dall’omino in alto a sinistra nella clip, hanno beccato solamente la testa (quest’ultima è passata da verde a rosso in men che non si dica).

La seconda sembra ancora più chiara: nella stessa partita i giocatori hanno cercato di tenere d’occhio l’hacker e si sono trovati con l’occasione di poter tenere un angolo. Proprio davanti a loro, a molti metri di distanza, appare l’hacker che velocissimo gira l’angolo e spara due colpi correndo/camminando. Il problema è che questi colpi hanno quasi colpito Hutch e nella situazione in cui si trovava l’hacker era impossibile fare shot (quasi) così precisi, considerando la balistica dei colpi.

La problematica degli hacker è pesante sempre ed in ogni gioco, soprattutto quando non si trovano soluzioni al problema, però in un gioco in cui una qualsiasi situazione può rovinarti ore di gameplay (essendo un gioco hardcore) è davvero inammissibile.

Che ne pensate di questa situazione? Avete avuto a che fare con hacker su Escape from Tarkov? Fateci sapere la vostra…