Radio Ciak: la rinascita di una storica realtà

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Dopo anni di silenzio assordante, una storica realtà della provincia di Catanzaro è tornata a farsi sentire. Venerdì 28 giugno 2019, Radio Ciak, ha iniziato a trasmettere di nuovo direttamente dal capoluogo calabrese che da tanto tempo non aveva una propria radio. Ancora gli speaker ed i deejay non hanno preso il proprio posto dietro ai microfoni, ma da lunedì 1 luglio i programmi partiranno ufficialmente e saranno in fase di test per tutta l’estate. Il legame tra Powned e la città di Catanzaro è da sempre stato fortissimo, viste le origini dei proprietari del sito e di gran parte dei giornalisti che ne fanno parte. La partnership con una realtà così importante, porterà Powned ad investire sempre di più nella città, facendola crescere dal punto di vista esportivo e non. L’obiettivo è quello di dare lustro al capoluogo regionale, rendendolo un’avanguardia per il mezzogiorno.

La nuova Radio Ciak

Il nome di questa radio non è sicuramente nuovo per i cittadini di Catanzaro, in quanto per tanti anni è stata l’emittente di riferimento della città. Nel corso del tempo, però, il suo successo è andato scemando cosa che ha portato alla totale chiusura degli studi radiofonici. Ma si sa, le cose belle non restano abbandonate per sempre. Grazie al coraggio di Nino Mirante Marini, Radio Ciak è tornata a suonare spargendo la musica più bella del mondo in tutta la provincia ed anche al di fuori grazie allo streaming. Nino Mirante Marini sarà affiancato, inoltre, da un gruppo di speaker e deejay che hanno scritto la storia della radiofonia nel capoluogo tra i quali ricordiamo: Mimmo MacarioMaurizio CristofaloPino ChiarellaMassimo AmatoBetty Carolei.

Un omaggio ad un caro amico

Dobbiamo dire, però, che la realizzazione di questa impresa non è stata possibile solo grazie agli sforzi di tutti i sopracitati. Infatti la scintilla che ha ravvivato un fuoco mai spento, ma sepolto dalla cenere del tempo, è stato il ricordo di Eugenio Cosentino (colonna portante della radiofonia catanzarese) scomparso prematuramente a 58 anni. La passione che lui ha trasmesso ai suoi amici/colleghi, ma anche a tutti quelli che hanno avuto il piacere di conoscerlo, ha trasformato il sogno in realtà.

Powned e Radio Ciak: gli esports in radio

A questo punto del discorso, molti si staranno chiedendo: “ma come si integrano due realtà così differenti?”. Portare gli esports in radio sarà sicuramente una sfida non da poco. Gli sport elettronici rappresentano una materia non facile da trattare nel nostro paese, specialmente in un mezzogiorno che non si schioda da un passato che non vuole passare. L’obiettivo di Powned e di Radio Ciak (che sarà la prima radio in italia ad avere un programma del genere) è indubbiamente ambizioso, ma l’unione delle reciproche competenze porterà sicuramente a dei risultati importanti. Attraverso il programma Esports On Air, le notizie più importanti arriveranno in radio insieme agli approfondimenti sui vari circuiti internazionali. L’appuntamento è fissato per settembre 2019, ogni martedì ed ogni giovedì in una fascia oraria ancora da definire. Ci sentiamo presto, sulle frequenze 92.40088.10091.900 oppure in streaming sul sito di Radio Ciak.

 


Radio Ciak: la rinascita di una storica realtà
Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701