ubisoft

Presunto assalto terroristico alla sede di Ubisoft: si trattava di uno scherzo

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Durante la serata di ieri è giunta la terribile notizia di un attacco terroristico indirizzato ad una delle sedi canadesi di Ubisoft, nella città di Montreal: tutto però si è fortunatamente risolto in un grande spavento e niente più.

Il tutto è nato da una chiamata anonima giunta al 911 (il numero di emergenza nel nord america) nel tardo pomeriggio di ieri, nella quale la polizia canadese veniva avvisata di un attacco terroristico in corso nella sede di Ubisoft.

Nel giro di pochi minuti la zona circostante la sede di Plateau-Mont-Royal del publisher è stata circondata e messa in sicurezza, ma questa situazione ha scatenato il panico all’interno dell’azienda con gli impiegati che, ignari di tutta la situazione, hanno probabilmente vissuto una delle esperienze più brutte delle loro vite.

Alcuni di loro, al fine di cercare un posto al riparo, sono anche scappati sul tetto dove si sono barricati in attesa dei soccorsi.

Foto/Video dalla sede Ubisoft

I dipendenti di Ubisoft sul tetto della sede

Post da Twitter

Giunti sul posto e fatte le dovute verifiche, le forze di polizia hanno però rapidamente capito che si era trattato solo di uno scherzo di pessimo gusto, e che non vi era quindi alcun pericolo imminente o in corso.

La notizia ha ovviamente sollevato la community globale di appassionati e di fan che era rimasta in ansia e con il fiato sospeso, ma ha comunque generato un momento spaventoso per i dipendenti Ubisoft che speriamo possano presto superare il pessimo Venerdì 13 che hanno dovuto sopportare.

Il post di Ubisoft 

Tutta il nostro staff saluta con affetto gli amici di Ubisoft ed in particolare quelli degli uffici canadesi, augurandoci che situazioni del genere non si ripetano nuovamente in futuro.

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701