Moonlight White: la nuove periferiche di ASUS ROG

Profilo di Rios
 WhatsApp

ASUS Republic of Gamers (ROG) ha annunciato una nuovissima serie di periferiche gaming. Queste hanno un design minimal ed elegante grazie ad uno straordinario schema di colori Moonlight White. Periferiche con colori molto diversi dal solito, che rompono il classico schema ROG.

ROG si è da sempre impegnata per riuscire ad inserire Aura Sync in un numero sempre maggiori di dispositivi così da permettere ai giocatori di donare maggiore luce alla propria personalità, ci sono molti utenti che prediligono però un aspetto minimalista.

Ecco perché ROG si sta espandendo con la serie Moonlight White, fornendo un’alternativa importante alla tipica combinazione di colori rosso e nero.

La nuova linea Moonlight White di ASUS ROG

ROG Strix Impact II

ROG Strix Impact II Moonlight White è un mouse leggero e ambidestro che offre un’azione fluida e una flessibilità eccezionale. È dotato di pulsanti invertibili nelle posizioni, di cavo in gomma e di un sensore da 6.200 dpi per la massima precisione.

Inoltre, Impact II Moonlight White è dotato di un esclusivo design push-fit degli switch e di una gestione dei DPI regolabile su quattro livelli che semplifica la variazione della sensibilità per adattarsi a qualsiasi esigenza di gioco.

ROG ha collaborato con gamer professionisti durante la progettazione di Strix Impact II Moonlight White per ottenere un mouse gaming ottimizzato per prestazioni e comfort, in un prodotto che pesa solo 79 grammi.

Il sensore da 6.200 dpi campiona fino a 220 pollici al secondo (ips) e ha un polling rate di 1.000 Hz, garantendo alta precisione, risposta rapida e controllo accurato, il tutto senza alcun tipo di lag. Impact II Moonlight White include anche cinque pulsanti programmabili, che consentono di adattare il controllo a diversi titoli o stili di gioco.

Strix Impact II “brilla” da cima a fondo, con l’illuminazione Aura RGB integrata nel logo, nella rotella e nella parte anteriore. L’illuminazione può essere personalizzata utilizzando uno spettro di colori pressoché infinito e una gamma di effetti dinamici; si possono memorizzare fino a tre profili per avere sempre a portata di mano le impostazioni preferite.

ROG Strix Go Core

ROG Strix Go Core Moonlight White è una cuffia con jack da 3,5 mm che supporta tutte le piattaforme di gioco più popolari, inclusi PC, Mac, smartphone, PlayStation® 5, Xbox® Series X/S e Nintendo Switch. Dotata di esclusivi driver ASUS Essence da 40 mm, Strix Go Core Moonlight White assicura un suono incredibilmente ricco e puro con bassi profondi ottimizzati per esperienze audio coinvolgenti.

Il design ergonomico e leggero è alla base del comfort eccezionale, mentre il meccanismo che permette di ruotare i padiglioni assicura un trasporto facile e veloce. Strix Go Core Moonlight White offre il perfetto equilibrio di funzionalità per consentire ai gamer di giocare senza fatica, ovunque si trovino.

Certificata da Discord e TeamSpeak, la Strix Go Core è inoltre dotata di un microfono staccabile unidirezionale sintonizzato per far risaltare la voce di chi lo indossa per una comunicazione più chiara e semplice con i compagni di team.

ROG Cetra II Core

Le cuffie in-ear ROG Cetra II Core Moonlight White sono dotate di driver ASUS Essence in gomma siliconica liquida (LSR) per una qualità audio impeccabile. Le cuffie consentono agli utenti di godere di un’acustica gaming in abbinata con un’ampia varietà di piattaforme, inclusa la compatibilità con PlayStation 5, Xbox Series X/S, ROG Phone 5, smartphone, PC Mac e Nintendo Switch. Anche le alette e gli auricolari inclusi sono realizzati in LSR per un maggiore comfort.

Realizzate in alluminio elegante e leggero, le Cetra II Core hanno un aspetto premium e raffinato, completato da un trattamento per aumentare la resistenza ai graffi, migliorando così l’estetica e la durata.

Prezzi e disponibilità

ROG Strix Impact II Moonlight White è disponibile ad un prezzo consigliato al pubblico di 50,90€ IVA inclusa.

Strix Go Core Moonlight White è disponibile ad un prezzo consigliato al pubblico di 99,90 € IVA inclusa.

ROG Cetra II Core Moonlight White è disponibile ad un prezzo consigliato al pubblico di 79,90€ IVA inclusa.

bobby kotick

Microsoft/Activision Blizzard: il CEO Bobby Kotick resterà al comando fino al 2023

Profilo di Stak
 WhatsApp

Nel corso della giornata di ieri l’intero settore dei videogiochi è rimasto “folgorato” dalla notizia dell’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft.

Quasi come un fulmine a ciel sereno, i canali social del mondo Xbox hanno iniziato a pubblicare post nei quali annunciavano il raggiungimento dell’accordo tra i consigli d’amministrazione dei due giganteschi gruppi, il tutto per una cifra spaventosa: quasi 70 miliardi di Dollari (sono 68.7 per l’esattezza, 90 Dollari per azione di Activision Blizzard).

Come facilmente prevedibile, la notizia ha avuto l’effetto di un terremoto all’interno del mondo del gaming, tra personalità e giocatori assolutamente entusiasti della notizia (ne parleremo più dettagliatamente nel corso del pomeriggio), e tanti altri che hanno invece manifestato preoccupazione sul fronte delle esclusive, e dei giochi che POTREBBE perdere la console Sony nei prossimi anni (COD e Overwatch su tutti).

Al netto delle speculazioni, delle ipotesi o delle varie possibili strade che potrebbe prendere tutta questa situazione, sappiamo comunque che Activision Blizzard continuerà ad avere una (quasi) totale autonomia sul suo operato, almeno fino alla metà del prossimo anno.

Per far si che l’acquisizione inizi a tutti gli effetti, molto probabilmente con l’inserimento di personalità del mondo Microsoft nei ruoli chiave di Activision Blizzard e dei suoi studi associati, bisognerà infatti attendere il 30 Giugno del 2023, prima data utile per permettere all’intero accordo di raggiungere tutti gli standard richiesti in questo tipo di operazioni.

Dei “tempi tecnici” obbligatori quindi, durante i quali l’attuale CEO di Activision Blizzard Bobby Kotick (tra le persone coinvolte nello scandalo abusi sessuali della scorsa estate – troverete qui altri dettagli) resterà alla guida dell’azienda, con la stessa che opererà in totale autonomia.

Non sappiamo esattamente in cosa consisterà questa “totale autonomia“, ma in ogni caso dubitiamo fortemente che Microsoft si “disinteressi” completamente di questo suo nuovo, importante, asset societario per i prossimi 18 mesi.

A dare la conferma rispetto a queste tempistiche è stato lo stesso Bobby Kotick, che ha inviato la seguente lettera a tutti i dipendenti nel corso della giornata di ieri:

“[…] Transazioni come queste richiedono molto tempo per essere completate. Fino a quando non avremo tutte le approvazioni necessarie, e fin quando le altre consuete condizioni di chiusura non saranno soddisfatte, che prevediamo avvenga nell’anno fiscale 2023 di Microsoft (termina il 30 giugno 2023), continueremo a operare in modo completamente autonomo.

Continuerò come nostro CEO con la stessa passione ed entusiasmo che avevo quando ho iniziato questo fantastico viaggio nel 1991. Naturalmente, questo annuncio susciterà tante domande. Organizzeremo numerosi forum ed eventi per assicurarci di rispondere alle tue preoccupazioni […]” (fonte).

Microsoft acquista Activision: cosa potrebbe cambiare in futuro?

Da inizio Luglio 2023 dovrebbe a quel punto subentrare Microsoft, Bobby Kotick e altri nomi dell’azienda lasceranno Activision Blizzard (si è parlato esplicitamente di “lievi modifiche al personale”, quindi non dovrebbe essere qualcosa che riguarda i dipendenti e gli impiegati delle software house), con il subentro al comando dell’Amministratore Delegato di Microsoft Satya Nadella e delle nuove personalità che andranno a ricoprire ruoli di vertice nella struttura organizzativa del gigantesco publisher.

L’argomento Activision Blizzard/Microsoft continuerà ad essere analizzato ed approfondito su nuovi speciali che usciranno in seguito. Restate sintonizzati con noi per non perdervi neanche una novità sulla questione.

Articoli correlati: 

Microsoft acquista Activision: cosa potrebbe cambiare in futuro?

Profilo di Rios
 WhatsApp

Proprio come un fulmine a ciel sereno, oggi è arrivata una notizia tanto inaspettata quanto incredibile: Microsoft ha acquistato Activision Blizzard. Questa manovra segue quella fatta poco tempo fa con Zenimax, altra società che ha segnato per anni la storia del gaming.

Tutti gli studi di Activision entreranno a far parte degli Xbox Game Studios, ma ancora non sappiamo se i futuri nuovi titoli saranno esclusive. Sicuramente molte cose cambieranno nel prossimo futuro, specialmente per i clienti del Gamepass che si ritroveranno un catalogo ancora più ricco.

Insomma, il mercato dei videogiochi sta diventando sempre più polarizzato, ed Xbox sembra essere pronta a prendersi tutto.

Nuove prospettive per Microsoft ed i suoi utenti

Esclusività

La prima domanda che è passata per la mente di molti giocatori è stata: “ma i titoli di Activision diventeranno esclusive XboxPC?”. E’ un dubbio assolutamente lecito, ma a cui al momento è difficilissimo dare una risposta univoca e definitiva.

Sicuramente Microsoft ha investito molto in Activision (circa 70 miliardi), quindi altrettanto sicuramente punterà a risollevare l’immagine dell’azienda (distrutta dopo lo scandalo molestie) ma anche a capitalizzare su tutti i titoli presenti nel mazzo degli studios.

L’attenzione di molti giocatori è puntata su Call Of Duty, gioco che storicamente è sempre uscito anche per le console di Sony. L’acquisizione potrebbe completamente compromettere questa “tradizione”, dato che Microsoft potrebbe fare all-in e puntare sull’esclusività di un brand amato e trasversale come COD.

Questa mossa potrebbe togliere un’enorme fetta di utenti a Playstation, sicuramente tutti quelli disposti a rinunciare alla console nipponica in favore della grande X. Ma ci dobbiamo ricordare che l’acquisizione non è ancora totale, ma si procederà per gradi, e finché non sarà completata i titoli saranno multipiattaforma come dichiarato dallo stesso Phil Spencer (numero uno di Xbox).

Ci sono ancora moltissimi dubbi in merito a questo argomento ma, come detto, non è possibile dare una risposta definitiva. Sicuramente rendere esclusivo COD potrebbe generare un terremoto di proporzioni inimmaginabili, causando un danno incredibile alla concorrenza, che potrebbe perdere un altro brand storico come Crash Bandicoot.

Microsoft ha acquistato Activision Blizzard! Quale fine per Call of Duty su PlayStation?

La potenza del gamepass

Ancora prima dell’acquisizione di Zenimax e quella attuale di ActivisionMicrosoft ha sempre avuto un asso nella sua manica: l’Xbox Gamepass. Questo abbonamento, che vanta un catalogo ricco di titoli di altissimo livello, ha trainato le vendite di Xbox Series X in questo difficile avvio di generazione, fungendo da tappabuchi vista la penuria di giochi nuovi.

Molti utenti Playstation sono passati ad Xbox proprio per questo motivo, e si sono innamorati di un’offerta davvero ricca al giusto prezzo. Dopo l’acquisizione di Zenimax, inoltre, il catalogo è stato infoltito ancora di più con dei titoli che hanno fatto la storia del gaming e con altri che la faranno in futuro.

Se pensiamo che i nuovi capitoli delle saghe di The Elder Scrolls Fallout usciranno sul Gamepass al day 1, o anche solo al debutto delle nuove IP come Starfield, e tutti saranno in esclusiva per i sistemi di Microsoft, alzando così il livello di un’offerta già grande di suo.

A tutto questo ora dobbiamo aggiungerci anche Activision Blizzard, due dei publisher più importanti e floridi presenti sul mercato. Immaginate cosa diventerà il gamepass quando Microsoft potrà aggiungere tutti questi giochi importantissimi, che fanno parte di saghe storiche ed amate in tutto il mondo.

Un parco titoli che ormai fa paura a tutto il mondo dei videogiochi, destinato a cambiare per sempre il volto dell’industria in maniera irreversibile.

Conclusioni

Microsoft ha fatto una mossa che definire audace sarebbe riduttivo. Ha fatto un investimento enorme di circa 70 miliardi di dollari (per Zenimax ne ha spesi circa 7 n.d.r.), quindi non crediamo che i futuri titoli potranno essere multipiattaforma.

Benché Microsoft ormai tenda a non puntare più sull’esclusività (il gamepass utilizzabile ovunque ne è un esempio), sarebbe sciocco non sfruttare questa acquisizione specialmente quando Sony ha sempre dichiarato e dimostrato di non voler cedere le sue esclusive.

Come detto in precedenza, se i brand che fanno capo ad Activision Blizzard (COD in primis) dovessero essere ad esclusivo uso degli utenti XboxPC, si scatenerebbe un terremoto senza precedenti. Molti utenti abbandonerebbero Sony, per riversarsi sui sistemi di Microsoft invogliati anche dall’offerta del gamepass.

Purtroppo per ora queste sono solo speculazioni personali, in quanto di ufficiale c’è davvero lo stretto necessario. Solo il tempo ci farà capire come si muoverà Xbox. Visto il precedente di Zenimax ,però, potremmo andare verso un mercato molto polarizzato in favore di Microsoft.

Escape from Tarkov, guida per novizi: Attrix ci parla di Dormitori sulla mappa Customs

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Continuano i nostri contenuti giornalieri sull’FPS del momento, Escape from Tarkov, ed oggi vorremmo portarvi un contenuto per i giocatori novizi, anche se i pure i giocatori più esperti potrebbero trovare qualche informazione interessante.

Vorremmo portare alla vostra attenzione la prima guida creata dal giocatore e content creator italiano Mattia “Attrix” Attrice, noto giocatore di Hearthstone, e grande appassionato del gioco di Battlestate Games.

Nella nuova serie di guide, di cui questa rappresenta la storica numero 1, Attrix cercherà di parlarci di alcune zone importanti sparse per le varie mappe di Tarkov, analizzando i suoi stessi VOD e clip alla ricerca di giocate da fare e spot utili per i fight o per i loot.

Nel video di oggi ci parla di Dormitori, una piccola zona all’interno della mappa Customs, regione industrializzata di Tarkov. Customs è ricco di zone e spot delicati e tra questi c’è sicuramente la zona di Dormitori. Questa è formata da due palazzine, una su tre piani e l’altra su due, ed un piccolo piazzale tra le due, dove, fino a poco tempo fa, si ergeva un albero di Natale (per l’evento natalizio).

Nel video Attrix ci consiglierà come affrontare i combattimenti in questa zona, sia nei dintorni del primo che del secondo palazzo e come aguzzare i sensi (vista ed udito) per raccogliere quante più informazioni possibili sugli eventuali giocatori presenti nella zona (molto ambita perché ricca di loot).

Ovviamente non vi spoileriamo nulla e vi lasciamo al video del caro Attrix che con minuzia di particolari proverà ad illustrarvi nel miglior modo possibile la zona indicata…

Il video

Che ne pensate di questa guida su Escape from Tarkov? Fateci sapere, come al solito, la vostra…