Lo sviluppo di una nuova economia per MTG Arena

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Per permettere a tutti di giocare al gioco MTG Arena, la Wizard of the cost sta iniziando un progetto di aggiornamento di una nuova economia e del sistema di valuta delle carte.
Questo nuovo sistema è stato sviluppato partendo dall’osservazione del funzionamento della “vecchia” economia, il collezionare le carte e le ricompense fin dai primi tempi di gioco. Successivamente il focus si è spostato sui principi che la compagnia vuole seguire e di come le cose possano andare durante lo sviluppo del gioco nella sua fase beta.

L’economia nella prima versione

La valuta interna al gioco si divide in:

  • Oro: una valuta interna al gioco che si guadagna vincendo partite, completando missioni e vincendo negli eventi.
  • Gemme: la valuta che si può ottenere solo acquistando con dei soldi veri, nel negozio del gioco.

Tutte e due le valute sono utilizzabili allo stesso modo per comprare bustine, sbloccare eventi o altro. Le Gemme forniscono un boost, ovviamente, per chi volesse risultare più veloce nel completamento della collezione. Non è presente alcun vantaggio particolare riservato a chi volesse propendere per l’utilizzo delle gemme, se non quello già specificato riguardante la velocità di inizio.

All’interno del gioco ci sono 5 metodi di ottenimento delle carte:

  • Il Booster pack: un pacchetto normale con dentro 5 carte comuni, 2 non-comuni e 1 rara o mitica
  • Il Draft packs: un pacchetto di 14 carte che escludono le terre, carte che verranno inserite direttamente nella collezione.
  • Carte Singole: una possibilità di prendere una carta singola, senza dover sperare di trovarla in un pacchetto.
  • Wildcards: si tratta di carte speciali che si possono trovare in ogni Booster pack, anche queste carte hanno una rarità, come le altre.
  • La Cassaforte: quando si aprono dei Booster pack, si guadagna una parte dello “sblocco” della Cassaforte. Invece di ottenere carte in eccesso (più di 4 copie) si guadagna una parte dello “sblocco”. Sono in test le ricompense di questa Cassaforte. Si partirà con un certo numero di Wildcards, e si proverà a bilanciare il tutto con un mix delle precedenti ricompense.

Principi fondamentali

Questa struttura è stata ideata da 3 principi:

  • Ricompense frontali: si basa sull’idea di ricevere le ricompense giornaliere nelle prime 2 ore di gioco, così da farle ottenere anche a chi non ha molto tempo da dedicare al gioco.
  • Giornaliere…o no: un ciclo di ricompense che vengono ricevute entrando nel gioco ogni giorno, tra missioni e prima vittoria del giorno.
  • Quando si vuole giocare di più: ricompense che vanno a premiare chi sceglie di giocare più a lungo, inteso tra le 3 e le 4 ore di gioco.

Per mantenere il tutto sono stati ideati 4 metodi di ricompense:

  • Carte quando si vince: si sta testando un sistema che fornisce una carta per ogni vittoria, fino a un massimo di 30 al giorno.
  • Booster pack a settimana: a seconda del tempo di gioco si sta pensando di fornire 3 o 4 bustine a settimana.
  • Keeper Draft: aggiungere tutte le carte della tua collezione, in MTG Arena. dovrà essere il miglior modo per guadagnare carte nel gioco.
  • Dov’è la polvere?: non sarà presente nessuna possibilità di utilizzare una “polvere” per creare carte, così da far rimanere il gioco simile al Magic “standard”.

Conclusioni

Il team di sviluppo della Wizard of the coast, hanno capito che il gioco dovrà avere un bel bilanciamento tra “Pay to Play” e il “Free to Play”. Questa nuova economia sembra essere solida, ma solo i  test ne proveranno l’equità.
Vedremo se ci saranno ulteriori cambiamenti, di cui saremo contenti di presentarvi.

Eugenio "Paesano" Fofi

Appassionato di giochi e videogiochi fin da bambino. Passione trasformata in informazione, studio e competizione. Giocatore di giochi di carte on-line e non, di sparatutto e Moba. Obiettivo: far conoscere e valorizzare gli e-sports, spesso sottovalutati o addirittura sconosciuti

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701