La guerra entra a gamba tesa negli esports – il ministro Fedorov ai publisher: “bloccate tutti gli account da Russia/Bielorussia”

La guerra entra a gamba tesa negli esports – il ministro Fedorov ai publisher: “bloccate tutti gli account da Russia/Bielorussia”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Fedorov Esports – Pochi minuti fa è stato condiviso su Twitter un post molto importante da parte del Ministro della trasformazione digitale dell’Ucraina Mykhailo Fedorov. Fedorov ha infatti ufficialmente chiesto al mondo dei videogame di bannare in blocco tutti i giocatori russi/bielorussi.

Il giovanissimo Ministro (Fedorov ha solamente 31 anni, ndr) si è infatti rivolto con una lettera a tutti i publisher ed a tutte le piattaforme incentrate sui videogame e sugli esports, chiedendo l’immediato supporto nella guerra tra Ucraina e Russia.

Il supporto, in questo caso richiesto da Fedorov, consisterebbe nel ban temporaneo di tutti gli account provenienti dalla Russia e dalla Bielorussia.

La richiesta non lascia spazio ai fraintendimenti: “faccio appello perchè vengano temporaneamente bloccati tutti gli account russi/bielorussi;“. E prosegue: “perché tutte le squadre russe/bielorusse vengano estromesse dalle competizioni, e che vengano cancellati gli eventi internazionali esports previsti sul suolo russo/bielorusso“.

Il messaggio è diretto ovviamente a tutti i publisher del settore, ma Fedorov ha esplicitamente citato PlayStation ed Xbox. Con un altro post ha invece chiesto a Gameloft, Riot Games, Electronic Arts, Ubisoft e Wargaming, di chiudere immediatamente gli uffici presenti sul suolo russo.

Cosa si cerca di ottenere con queste azioni? 

Il motivo per il quale in questo momento l’Occidente sta cercando di “isolare” i russi dal resto del mondo è abbastanza elementare, come confermato dallo stesso Fedorov: “queste azioni motiveranno i russi a prendere parte proattiva contro la guerra e l’aggressione militare“.

Questo però è solo un aspetto di tutta questa vicenda, perché azioni simili, proprio perché estreme, possono anche spingere pericolosamente verso uno scontro ancor più frontale.

Al momento non sappiamo come risponderà l’industria del gaming a questo appello, ma non appena disponibili non esiteremo a riportarvi eventuali aggiornamenti.

La lettera di Fedorov al mondo degli esports

La lettera originale inoltrata da Fedorov ai publisher

Il post rivolto ai publisher con sede anche in Russia

Voi cosa ne pensate community? Riterreste legittima un’eventuale esclusione “di massa” della community russa dai videogame? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Apex Legends: Kraber ancora troppo forte, ecco il semplice ‘Trick’ che risolve il NERF

Apex Legends: Kraber ancora troppo forte, ecco il semplice ‘Trick’ che risolve il NERF

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Nonostante tra le diverse armi prese di mira dai NERF rilasciati dagli sviluppatori in occasione della Stagione 13 di Apex Legends ci sia stato anche il Kraber, qualcuno è riuscito a scoprire un trick per annullare completamente il depotenziamento e tornare a one-shottare i nemici.

Di tutte le armi che esistono su Apex, il Fucile di Precisione Kraber è sicuramente quello che più di tutti ha a più riprese causato discussioni in community. Soprattutto tra i professionisti, che lo hanno spesso additato come un’arma troppo forte.

Questo, almeno fino all’inizio della Stagione 13 quando, come potete leggere nel nostro ‘recap’ delle modifiche alle armi, il Kraber ha perso la possibilità di One-Shottare chiunque abbia un’armatura Viola, Dorata oppure Rossa.

Kraber su Apex Legends ancora fortissimo grazie ad un semplice trick

Nonostante questo importante depotenziamento, qualche giocatore è riuscito a trovare un modo per ovviare al nerf, rilasciando in questo modo il pieno potenziale di fuoco del Kraber.

Come i più esperti avranno sicuramente già capito, tutto ciò può essere possibile grazie allo Scudo Amplificato di Rampart, la cui parte superiore, oltre a bloccare la maggior parte dei colpi in entrata, potenzia quelli in uscita del 20%. Usandolo, il NERF al Kraber risulterà praticamente inesistente e potrete tornare a shottare i nemici con la facilità di sempre.

Sebbene il trick sia reso possibile solo da una Leggenda, potrebbe essere utile sbloccare ed iniziare ad utilizzare Rampart nel caso andiate spesso a caccia di Capsule Assistenza alla ricerca di un Kraber. Cosa ne pensate community? Lo sapevate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Apex Legends, in arrivo una nuova passiva per Pathfinder?

Apex Legends, in arrivo una nuova passiva per Pathfinder?

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Pathfinder – La versione per dispositivi mobili di Apex Legends sembrerebbe avere riscosso un discreto successo in community ed ora i player della versione classica del gioco, ossia quella per PC e Console, chiedono l’aggiunta di alcune feature che da troppo tempo sembrerebbero cadute nel dimenticatoio.

Sebbene infatti i due giochi condividano il nome, gli sviluppatori ci hanno tenuto più volte a sottolineare che i team di Respawn che lavorano sui due giochi sono totalmente separate ed hanno quindi non solo idee, ma anche modus operandi totalmente diversi.

In particolare ad attirare l’attenzione della community sembrerebbero essere state alcune feature, come anticipato, molto attese. Tra queste la presenza nel poligono di tutte le Leggende, anche quelle non sbloccate, e la nuova Leggenda Fade.

La nuova passiva di Pathfinder che potrebbe cambiare Apex Legends

Quello che sicuramente molti di voi non sapranno, o del quale magari non vi sarete accorti, è che Pathfinder ha sulla versione Mobile di Apex Legends una nuova passiva molto più utile di quella presente nelle versione classica del Battle Royale di Respawn.

La passiva nuova di Pathfinder si chiama Friend Reunion e permette alla Leggenda di lanciare il Rampino verso gli alleati abbattuti per agganciarli e tirarli a sé, permettendogli di abbandonare più velocemente il campo di battaglia e rianimarli in una posizione sicura.

Insomma, per ora non abbiamo ancora nesuna conferma che questa nuova passiva possa essere aggiunta anche sulla versione classica del gioco, ma siamo certi che la pressione della community possa fare la sua parte. Cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

 

Apex Legends, Meta Leggende bloccato e BUFF e NERF in cantiere, spiegazione ”ingiusta” dei Devs?

Apex Legends, Meta Leggende bloccato e BUFF e NERF in cantiere, spiegazione ”ingiusta” dei Devs?

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

A seguito della numerose lamentele riguardanti l’apparente mancanza, secondo alcuni, di alcune modifiche sostanziali al meta delle leggende su Apex Legends, gli sviluppatori hanno spiegato qualcosa in più sui piani futuri, rivelando anche il loro punto di vista.

Con ben ventuno personaggi all’attivo, bilanciare le composizioni ed il potenziale di ciascuna delle Leggende presenti nel gioco sta diventando prevedibilmente sempre più difficile per Respawn. Per questo motivo BUFF e NERF sostanziali sono diventati sempre più rari.

Tra le richieste più impellenti della community l’attesissimo rework a Lifeline, da troppo tempo sottotono rispetto agli altri personaggi, ed i NERF per Gibraltar e Valkyrie, anche loro da tempo nel mirino dei Pro-Player che li hanno additati come spesso troppo decisivi in battaglia.

Prossimo futuro di Apex Legends tra BUFF e NERF, lo spiega Jaybiebs

Durante una recente discussione occorsa su Twitter, il Live Balance Designer per Apex Legends  John ‘JayBiebs’ Larson, ha spiegato il proprio punto di vista sui prossimi buff e nerf, spiegando anche perchè nel prossimo periodo non vedremo arrivare sul gioco nessun cambiamento sostanziale.

ENG:

”Toyed with this for a bit, but ultimately thought it could force the third pick to be a recon where we’d actually have LESS legend diversity (i.e. Valk + Gibby + BH/Crypto/Seer). Also didn’t want to rock the boat too much before Champs with teams practicing with a specific meta”

ITA:

”Ci abbiamo pensato (ai NERF n.d.r.) ed abbiamo provato diverse cose,  ma alla fine abbiamo pensato che (un nerf n.d.r.) potrebbe portare il terzo pick delle comp ad essere sempre un ricognitore, in questo modo avremmo decisamente meno diversità nelle composizioni (per esempio Valk + Gibby + BH/Crypto/Seer). In più non volevamo tirare troppo la corda prima delle ALGS visto che le squadre si stanno allenando con un meta specifico.”

Insomma, cosa ne pensate community? Secondo voi è giusto lasciare a bocca asciutta i player comuni per dare spazio ai professionisti? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure sui nostri canali social!

Articoli Correlati: