eSports nel 2017: dominio, incontrastato, della Corea del Sud

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Circa un anno fa pubblicavamo un articolo molto simile a quello odierno, in cui facevamo notare come al termine dei vari mondiali della Blizzcon 2016 la Corea del Sud aveva dominato, vinto e convinto nei tornei di Starcraft 2, di Overwatch e di Heroes of the Storm, non riuscendo a portare a casa la “medaglia d’oro” unicamente su Hearthstone (dove vinceva l’europeo Pavel) e su WoW Arena (dove gli europei Splyce e l’italiano Fabss vincevano una sfida storica ed emozionante).
Cosa è successo però nel 2017 e ad un anno esatto di distanza da quanto qui sopra riportato? Abbiamo assistito alla definitiva consacrazione di un dominio che sta diventando ormai quasi imbarazzante per tutte le altre nazioni del mondo.

La Corea del Sud ed i suoi talentuosi atleti rappresentano un livello di competitività che non ha eguali. Vincono, vincono praticamente ovunque e la cosa che fa impressione è che spesso, sempre più spesso, le finali dei vari mondiali sono “derby” tra giocatori o squadre tutte provenienti dalla lontana nazione asiatica.
In questo 2017, rispetto all’anno passato, a rinforzare ulteriormente la convinzione per la quale la Corea del Sud impera negli eSports c’è stata anche la finale del mondiale di League of Legends che si è disputata proprio in contemporanea alla Blizzcon e con due squadre coreane…ma procediamo con ordine.

Tra la Blizzcon  ed i mondiali di LOL la community coreana, grazie alla performance dei suoi strepitosi atleti, ha raccolto:

  • La vittoria nel mondiale di Overwatch
  • La vittoria, il secondo ed un 3°/4° posto nel mondiale di Starcraft 2
  • La vittoria ed un 3°/4° posto nel mondiale di HOTS
  • La vittoria ed il secondo posto nel mondiale di League of Legends

L’unica vittoria “mancata” è stata quella relativa ai mondiali arena di WoW alle cui fasi finali però non c’era neanche un giocatore coreano protagonista.

Come leggere questa situazione? Quanto tempo impiegherà il resto del mondo a provare a mettere in discussione quello che sembra, ed è, un totale ed incondizionato dominio coreano?
La discussione è aperta!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701