Italian Video Games Awards: premiati gli esport tra qualche controversia

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Reynor e i Morning Stars vincono rispettivamente come miglior player e miglior team, Overwatch premiato come miglior titolo esport

Pochi giorni fa si sono conclusi gli italian Video Games Awards, il premio organizzato da AESVI per premiare le eccellenze del mondo videoludico nostrano. Tanti i premi in palio, da quelli per gli indie tricolori al miglior titolo secondo il pubblico, ma in questo insieme di festeggiamenti tre categorie portavano il nome degli esport.

Overwatch, l’FPS di casa Blizzard, si è aggiudicato il titolo di miglior gioco esport dell’anno, mentre Reynor, pluriacclamato giovane campione della scena di StarCraft 2, si conquista la posizione di miglior giocatore. Il miglior team, secondo la giuria, sono i Samsung Morning Stars che nell’anno appena trascorso hanno conquistato una qualificazione ai Contenders e molte altre soddisfazioni su tanti altri titoli, come League of Legends.

Insieme alla festa, però, nasce anche la controversia. fa molto bene alla manifestazione la presenza di un sottosegretario del governo, ma le battute del presentatore Pierluigi Pardo infastidiscono la chat di Twitch. Nonostante qualcuno critichi anche la scelta dei vincitori il bilancio complessivo per il settore è abbastanza positivo.

Siamo andati a sentire i vincitori dei premi di questa manifestazione, Riccardo “Reynor” Romiti ed il CEO dei Morning Stars David Dall’Aglio.

ReynorSamsung Morning Stars

Reynor, sedicenne prodigio di SC2, si è aggiudicato il titolo di miglior player italiano

Il 2019 per te è iniziato in maniera spettacolare. Il primo posto al WCS Winter ti ha confermato come membro della hall of fame di SC. Come sono stati questi primi mesi dell’anno?

Si, dopo un paio di performance meh a inizio anno ho continuato a dare il massimo ed a allenarmi molto e per fortuna sono riuscito a far vedere che comunque sono in grado di fare bene.

Su che tornei stai lavorando in questo momento? Cosa ci possiamo aspettare dal prossimo anno di Reynor?

Per ora sto pensando esclusivamente al WCS challenger, poi ci sara’ Kiev. Mi piace prepararmi per i tornei uno alla volta, spero di poter andare al Blizzcon e di riuscire a performare anche li’.

Cosa significa per te il premio come miglior giocatore?

Sono molto contento perche’ la competizione lera molto alta ed i giocatori nominati erano tutti di grande livello quindi per me significa molto.

A molti spettatori sei sembrato un po’ infastidito da alcune affermazioni durante l’evento di premiazione. Secondo te la presenza degli esport e stata un po’ di “serie b” anche in questo evento dedicato al gaming?

Non mi è sembrato di aver dato l’impressione di essere infastidito anche dopo la sua battuta a parer mio non bellissima ero comunque molto contento, forse ero un po’ piu’ imbarazzato che infastidito.
Diciamo che gli eventi in italia anche solo dedicati al gaming hanno un aria un po’ diversa da quelli esteri, non so cosa sia ma comunque è stata una bella esperienza

David Dall’Aglio (a destra) riceve il premio in rappresentanza dei Samsung Morning Stars

I Morning Stars hanno fatto un grande percorso di espansione nell’ultimo anno. siete felici dei risultati che avete ottenuto?

Crediamo di essere appena all’inizio del nostro percorso. Ogni giorno cresciamo, cresce il nostro organico, la nostra squadra, la nostra esperienza. La strada e i risultati da raccogliere sono ancora tanti.

Quali sono le prossime tappe nel vostro percorso verso la gloria esportiva?

I prossimi appuntamenti importanti sono i playoff Contenders, in una stagione finora complessa, c’è ancora tempo per compiere una grande impresa. Ci piacerebbe molto partecipare allo showdown.
Poi a stretto giro, questa volta su Hearthstone ci sono gli impegni delle finali dei Worlds e Las Vegas, il primo grande torneo in formato specialist.
Anche sulla world cup di Fornite abbiamo grande fiducia nei nostri ragazzi, stesso per il reparto sim racing dove stiamo vivendo grandi emozioni.
Ci sono diversi titoli dove già siamo presente dove vogliamo amplificare la presenza.

Cosa significa per voi la vittoria del premio come miglior team esportivo?

Abbiamo lavorato tanto, questo premio ripaga le nottate, le attese, i problemi, la tanta pazienza che occorre avere in alcune situazioni. Questa vittoria rende merito a Samsung che grazie alle intuizioni di Martino Mombrini e Francesco Vitali ha rivoluzionato la scena italiana, a Zotac che sin dal primo momento ha supportato con entusiasmo l’iniziativa e Ak Informatica, che con grande passione ha abbracciato la nostra causa, assieme a Intel e Logitech. Un grande ringraziamento anche a tutti quelli che ci hanno seguito e supportato, sin dal Fight for Glory. Una menzione di onore anche agli altri actor del panorama, specialmente gli amici di Exeed, che a hanno ottenuto risultati esportivi davvero notevoli nell’anno trascorso.

la presentazione dei premi sull’esport è stata molto controversa, secondo la community. A molti è sembrato che, anche nel mondo del gaming, gli esport siano trattati come una categoria di serie b. Voi avete avuto questa impressione?

Il fatto che Aesvi riconosca l’Esport e inizi a darvi sempre maggior spazio è una notizia che non può che rendere lieto chi davvero tiene al movimento. La cerimonia è stata incredibile, e il fatto che sia stato un sottosegretario dell’attuale governo ad assegnare i premi della categoria credo metta sul nascere la parola fine a ogni tentativo di polemica. Ci aspettano anni meravigliosi, avanti così.

Gabriele "theGabro" Colombi

Nerd. Amante di giochi e videogiochi, Gabriele spende la sua infanzia tra un monitor e una console, e all'università scopre il fantastico mondo degli [email protected]_ su Twitter.