Game Arena: AKIDragon e Lega Esport pronti per l’inaugurazione del nuovo polo di Trieste!

Game Arena: AKIDragon e Lega Esport pronti per l’inaugurazione del nuovo polo di Trieste!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Le stelle del game web italiano illuminano la nuova Game Arena di Akidragon: streamer, youtuber e cosplayer pronti all’inaugurazione di Trieste!

L’innovativa tecnologia E-Blue si combina con la visione rivoluzionaria di Akidragon per segnare una nuova frontiera nel mondo del gameplay italiano. Il 23 e 24 aprile la partnership tra questi due brand si legherà alla città di Trieste, con l’inaugurazione della prima Game Arena nel capoluogo friulano Trieste,

Due giorni senza stop, la partecipazione di 18 tra i più importanti streamer, youtuber, gamer e cosplayer del panorama nazionale e tanto spettacolo. Sabato 23 aprile si alzerà il sipario sulla nuova Game Arena di Akidragon, allestita presso il centro commerciale “Il Giulia” di Trieste, grazie al prezioso lavoro svolto dall’azienda Madison Mark.

La nuova struttura – tra le più avanguardia in Italia – offrirà ai videogiocatori un’esperienza fuori dal comune. Questo grazie all’utilizzo di 30 postazioni PC PRO, 4 simulatori Teleios e 4 simulatori KATWALK, fondamentali per rendere ancora più immersive le sessioni di gioco sia per gli ospiti che per il pubblico partecipante.

IL PROGRAMMA

Si parte sabato 23 aprile alle 15 con “La Tana del Goblin”, uno stand completamente dedicato ai giochi da tavolo.

Alle 16 sarà la volta di “Gioca con il tuo Streamer”, spazio interattivo che permetterà ai fan di interagire e sfidare i loro beniamini. Freneh (380 mila follower su Twitch), Lele Giaccari (1.9 milioni di follower su TikTok) e Cousik (36 mila follower su Twitch) giocheranno a vari MiniGames con tre partecipanti estratti dal pubblico.

Supergashbell (831 mila follower su YouTube e 71 mila su Instagram) scenderà nella pista virtuale di F1 2021 in una sfida che coinvolgerà fino a 32 partecipanti. David Rubino (116 mila follower su TikTok e 222 mila su Twitch) e Mr.Flame prenderanno parte a un Torneo 1v1 di FIFA22, insieme ad altri 6 giocatori.

Chiudono la fila Xiuder (814 mila follower su Twitch e 316 mila su TikTok) e Chrinjottv (27 mila follower su Twitch) che si lanceranno in una battle royal Squad su Fortnite con altri 14 giocatori. Il sabato si chiuderà a notte inoltrata, con tutti gli 8 streamer impegnati in una sessione finale di F1 2021.

Cosplayer alla Game Arena

Dalle 14 alle 17 di domenica, la Game Arena sarà colorata dagli sgargianti travestimenti dei migliori cosplayer italiani, che saranno disponibili per foto e autografi con i fan:

  • Elizabeth Rage (390 mila follower su Instagram)
  • Leon Chiro (350 mila follower su Instagram)
  • Ambra Pazzani (180 mila follower su Instagram)
  • Seshiria Sandy (10 mila follower su Instagram)

Saranno raffigurati in un graffito a tema “League of Legends” dal writer di fama internazionale Nauni99 e saranno presenti all’evento con i costumi di scena con i quali verranno impressi dall’artista.

IL GAMING

Il gaming sarà protagonista della giornata sia con i tornei di Magic, organizzati da Ticket To Play Mestre a partire dalla mattina, che con le finali del torneo di Rocket League, trasmesse anche sul canale Twitch di un giocatore dal valore assoluto come Lauridis (100mila follower).

Queste competizioni, saranno targate LEGA ESPORT, SSD che fornisce servizi di consulenza in ambito Esport, la cui missione è proprio quella di promuovere il settore dei videogiochi competitivi.

Il Presidente di Lega Esport, Maurizio Ragno, ai nostri microfoni ha affermato: “Come presidente di Lega Esport, credo fermamente che la promozione della nostra passione necessiti anche di Arene Esport sul territorio. Il progetto Aki Dragon, si basa proprio su questo, sul creare dei punti di ritrovo per gli appassionati dove vivere la migliore esperienza Esport possibile, per questo come Lega Esport, siamo molto felici di fornire il nostro supporto alla loro associazione e alla loro realtà”.

Durante l’evento, ci sarà anche modo di sfidare i limiti umani e battere record mondiali. Andrea Barone, in arte BeronZ (6.5 mila follower su Twitch), tenterà di stabilire il Guinness World Record per la più lunga sessione di freestyle mai realizzata, puntando ad arrivare a 38 ore consecutive di live.

La ricerca del record potrà essere seguita anche dai fan più temerari, i quali potranno incitare il freestyler in prima persona, presso la sala streaming della Game Arena. Partner tecnico del progetto è Elettrofox Computer, azienda di longevità ultratrentennale nell’assistenza informatica e nello sviluppo di postazioni gaming d’elite.

A supportare l’iniziativa figurano anche l’azienda Virtual Play, produttori di simulatori di realtà virtuale, e Salvatore Papa, founder di SPstudios, imprenditore ed esperto di finanza agevolata. Grazie agli sforzi congiunti di Gold Fox Gaming e E-Blue Gaming, l’Akidragon Game Arena di Trieste punta a diventare un punto di riferimento nel panorama degli esports italiani.

Streamer spara alla folla e mostra tutto in live su Twitch. Inquietante ciò che è successo a Buffalo!

Streamer spara alla folla e mostra tutto in live su Twitch. Inquietante ciò che è successo a Buffalo!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Nei giorni scorsi è arrivata una notizia sconvolgente, quanto inquietante, dagli Stati Uniti, nello specifico da Buffalo, New York. Un ragazzo di 18 anni spara all’impazzata in un supermercato e mostra a tutti, in live su Twitch, la sua azione.

Payton Gendron, questo il nome dell’aggressore, era noto al pubblico con il nome di Jimboboii e nella giornata di sabato, dopo aver percorso più di 200 miglia con la sua auto, si è fermato al supermercato Tops, a Buffalo, ed ha cominciato a sparare all’impazzata tra la folla.

10 le vittime e 3 i feriti sia nel parcheggio che all’interno del supermercato. La follia è aumentata quando l’assalitore ha mostrato tutta la strage tramite la piattaforma Twitch con una live pubblica a tutto il mondo. Fortunatamente solo 22 persone hanno guardato in live l’assalto, anche se il video è andato virale in ogni dove.

Le immagini sono inquietanti e dimostrano tutta la crudeltà dell’aggressore. La polizia è riuscita, poi, ad arrestare il ragazzo durante la serata di sabato evitando altre stragi del genere, già premeditate da Gendron.

Il ragazzo nel tempo, come dimostrano anche vari post sui social, si è definito fascista e suprematista bianco ed infatti le vittime dell’agguato sono state quasi tutte persone di colore. L’attacco era premeditato ed è stato preparato da tempo, aspettando l’occasione giusta.

Troppi “Mass Shooting” negli USA

Purtroppo non è la prima volta che questo tipo di vicende si verifica negli Stati Uniti. Aumentano quindi, ancora una volta, il numero di “mass shooting” negli USA e speriamo che il governo possa trovare una soluzione definitiva a queste tragedie. Per il bene delle persone e per la loro tranquillità giornaliera.

Per maggiori informazioni, vi lasciamo uno dei maggiori giornali americani che hanno trattato la vicenda, evitiamo però di linkarvi il video della sparatoria, a nostro parere davvero da brividi. (FONTE: The New York Times)

Delegazione Esports ricevuta dalla Sottosegretaria Vezzali: “incontro positivo, ora tavolo tecnico con il MEF”

Delegazione Esports ricevuta dalla Sottosegretaria Vezzali: “incontro positivo, ora tavolo tecnico con il MEF”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Esports & Sale lan – Pochi minuti fa si è tenuto a Roma un incontro tra una delegazione del settore esportivo italiano, e la Sottosegretaria del Ministero dello Sport (ed ex campionessa olimpica, ndr) Valentina Vezzali.

La questione da trattare, ovviamente, è il “caso Sale Lan” che ormai da due settimane tiene con il fiato sospeso centinaia di lavoratori e di imprese in tutta Italia.

Per gli esports, accompagnati dal deputato Daniele Belotti, erano presenti Alessio Cicolari, proprietario dell’Esport Palace, Gianluigi Fioriglio, avvocato e docente di informatica giuridica, Maurizio Ragno, Presidente di Lega Esport e Matteo Masini, manager di PLB Academy Esports.

Dall’altra parte del tavolo la Sottosegretaria Vezzali,  che secondo quanto riportato dai presenti ha sin da subito dedicato moltissima attenzione alla faccenda.

Le considerazioni dei protagonisti esports sull’incontro 

In merito all’incontro, Alessio Cicolari ha rilasciato ad Agimeg: “Dopo il clamore suscitato nei giorni scorsi dal sequestro delle apparecchiature di gioco da parte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli abbiamo voluto illustrare alla sottosegretaria la situazione del mondo degli Esports.

Una realtà in crescita esponenziale in tutto il mondo, che in Italia conta almeno 5 milioni di giocatori abituali, 2,2 miliardi di fatturato, migliaia di posti di lavoro soprattutto tra i giovani, ma che non ha ancora una legislazione. […]”

Siamo soddisfatti  dell’attenzione dimostrata da Vezzali, sia come massima autorità dello sport italiano che come pluricampionessa olimpica, e della sua disponibilità a far parte attiva del tavolo tecnico degli Esports annunciato settimana scorsa in Parlamento dal sottosegretario del Ministero dell’Economia e delle Finanze Federico Freni in risposta a un’interrogazione presentata dal deputato Daniele Belotti.” ha aggiunto Cicolari.

Proprio in merito allo sviluppo di un serio tavolo di confronto tra le parti, Cicolari ha cosi concluso: “Siamo pronti a dare tutto il supporto necessario affinchè questo tavolo, che per il settore degli Esports rappresenta già un traguardo storico, possa offrire ad operatori, programmatori, teams e gamers delle regole certe su cui costruire la propria attività e al tempo stesso allo Stato l’opportunità per regolamentare un settore che rappresenta anche posti di lavoro ed entrate fiscali”.

Molto positive anche le considerazioni di Maurizio Ragno, Presidente di Lega Esport, che da Linkedin interviene: “Come Presidente di Lega Esport mi sono messo a disposizione per condividere il mio Know how tecnico acquisito negli ultimi 20 anni dedicati all Esport per far si che il legislatore possa prendere le corrette decisioni grazie ai feedback di chi questo fenomeno ha contributo a crearlo dall’inizio”.

“Il nostro proposito” conclude il Presidente Ragno, “è quello di trasformare questa esperienza controversa in un occasione di crescita per il futuro di tutto l’ecosistema.

Apertura dell’ADM sulla questione Sale Lan! Cicolari: “molto soddisfatti, segnale incoraggiante”

Articoli correlati: 

Fonte: Agimeg

Apertura dell’ADM sulla questione Sale Lan! Cicolari: “molto soddisfatti, segnale incoraggiante”

Apertura dell’ADM sulla questione Sale Lan! Cicolari: “molto soddisfatti, segnale incoraggiante”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Proseguono gli “spiragli” di luce riguardo la questione delle Sale Lan, con la recente apertura dell’ADM nei riguardi dei professionisti del settore.

Durante la scorsa giornata si è infatti tenuto a Milano un incontro molto importante tra alcuni rappresentanti dell’ADM ed Alessio Cicolari, proprietario dell’Esport Palace ed imprenditore da tempo impegnato nel settore degli esports italiani ed europei.

La delegazione dell’ADM era composta da Stefano Saracchi (direttore Giochi), Luca Turchi (dirigente ufficio controllo giochi) e Antonio Giuliani (dirigente apparecchi da intrattenimento). Secondo quanto riferito da Cicolari il clima dell’incontro fin da subito è stato estremamente incoraggiante e propositivo.

Intervistato da Agimeg, Cicolari a prima desiderato ringraziare personalmente i Monopoli di Stato per la grande disponibilità e competenza dimostrata nell’affrontare la questione.

Un netto passo in avanti, specialmente se si pensa in che tipo di condizioni di sono svolti i primi controlli circa due settimane fa.

Le dichiarazioni di Alessio Cicolari ad Agimeg sulla questione Sale Lan

Sempre ad Agimeg Cicolari ha poi affermato: “E’ stato un incontro molto proficuo, durato molte ore perché era tanta la carne al fuoco.

Abbiamo cominciato ad analizzare il contesto ed ho spiegato nel dettaglio qual è la nostra attività. Il direttore giochi di ADM ha spiegato nel dettaglio qual era la posizione dell’Agenzia in merito alla situazione che si era venuta a creare. Ho molto apprezzato l’apertura dell’ADM nell’ascoltarci e nel proporci i prossimi passi per arrivare ad una soluzione della questione.

Quello che è successo finora dovrà comunque seguire un iter, ma siamo molto soddisfatti che ADM abbia ben recepito che per noi imprenditori del settore l’attuale normativa non è affatto semplice. Siamo quindi arrivati alla stessa valutazione che l’attuale normativa può essere aggiornata e modificata e ci siamo resi disponibili a dare loro il massimo supporto in tal senso”.

Sinceramente è la prima volta che mi capita di avere un confronto così chiaro, aperto e proficuo con un ente pubblico e per questo ci tengo a ribadire i miei complimenti ad ADM” ha infine concluso Cicolari.

Ora, il settore dovrà impegnarsi (con ADM) per cercare una strada “temporanea” che possa permettere a tutte le Sale Lan di essere in regola immediatamente.

In tal senso, sembra che tra le ipotesi più accreditate ci sia quella di equiparare il settore degli esports ad attività culturali, di fatto assoggettandolo a normative che permetterebbero alle attività di proseguire con i loro lavori.

SALE LAN di tutta Italia a rischio chiusura: una vergogna, ora serve la CLASS ACTION degli esports!

Non appena saranno disponibili nuovi e più dettagliati aggiornamenti, non esiteremo a riportarli qui su Powned.

La spiegazione di Alessio Cicolari, dall’Esport Palace

Articoli correlati sull’argomento: