CD Projekt RED vittima di un pericoloso attacco hacker

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Non sembra voler migliorare la situazione di CD Projekt RED che, dopo il lancio di Cyberpunk 2077, sta cercando di rialzarsi molto lentamente. In questi giorni, infatti, l’azienda polacca ha subito un pericoloso attacco da parte di alcuni hacker, che hanno trafugato materiale sensibile alla softwarehouse.

L’attacco hacker subito da CD Projekt RED

La nota dell’azienda

In queste ore, CD Projekt RED, ha diffuso un comunicato sui social, nel quale dichiara di aver subito un pesante attacco hacker che ha trafugato dei dati sensibili. Al momento, però, l’azienda non ha ancora identificato l’autore o gli autori del gesto, anche se delle indagini sono già in corso.

Molti dei device usati dall’azienda sono stati criptati, ed i file contenuti all’interno sono stati trafugati senza lasciare alcun traccia. Nonostante questo, la softwarehouse ha dichiarato che i backup di questi dati non sono stati toccati (per fortuna), nulla è quindi perso.

Inoltre, i colpevoli, hanno lasciato una nota dopo aver compiuto l’attacco, chiedendo un vero e proprio riscatto agli autori di Cyberpunk 2077. L’azienda non si piegherà a nessuna richiesta o negoziazione, anche nel caso in cui questi dati sensibili venissero rilasciati.

Un pericolo per i giocatori?

Al momento CD Projekt RED sta ancora indagando sui fatti e sui dati rubati, ma di una cosa l’azienda è sicura: il materiale rubato non conteneva informazioni sui giocatori ed i clienti. Come detto, i polacchi si sono già rivolti alle autorità competenti per scovare i colpevoli e riprendersi ciò che è stato rubato.

Traduzione della nota degli hacker

CD Projekt Red, siete stati epicamente fregati!
Abbiamo scaricato una copia completa dei codici sorgente del vostro server Perforce per Cyberpunk 2077, The Witcher 3, Gwent e la versione non ancora uscita di The Witcher 3!!!
Inoltre abbiamo scaricato anche una copia dei documenti amministrativi, finanziari, legali, legati alle risorse umane e agli investitori.
Ed infine abbiamo anche criptato tutti i vostri server, anche se sappiamo che potete recuperare tutto con i backup.
Se non troviamo un accordo, i vostri codici sorgente verranno rilasciati o venduti online e tutti i documenti verranno mandati ai nostri contatti nel giornalismo. La vostra immagine si rovinerà ancor di più e la gente vedrà quanto funziona male la vostra azienda. Gli investitori perderanno fiducia in voi e le azioni crolleranno ancora.
Avete 48 ore per contattarci.

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701