Ad Hangzhou è aperta la nuova cittadella esportiva!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il 16 novembre scorso la cittadella esportiva di Hangzhou è stata finalmente inaugurata. Questo gigantesco complesso si estende per 17.000 metri quadrati, ed è costato l’equivalente di 280 milioni di dollari. Se qualcuno avesse avuto qualche dubbio sul fatto che la Cina stia investendo pesantemente nel settore esport, queste cifre, e quelle che leggerete successivamente nell’articolo, parlano da sole.

Il piano è quello di creare ulteriori 14 strutture esportive nell’arco dei prossimi anni, comprendenti una esports academy, un parco a tema, hotel a tema, e addirittura un ospedale riservato ai giocatori che migreranno in questa cittadella. Si parla di un ulteriore investimento dell’equivalente di 2.22 miliardi di dollari. Il Governo cinese, che gestirà l’intero complesso, si aspetta un’affluenza di almeno 10.000 professionisti che andranno a generare circa 140 milioni di dollari annui in tasse, per ammortare l’investimento nel corso degli anni successivi.

Una delle prime società ad insediarsi nel complesso è stata la LGD Gaming che, dopo aver instaurato una partnership con Allied Esports, ha scelto Hangzhou come base del suo team militante nella League of Legends Pro League, il massimo campionato cinese di League of Legends.

Recentemente Bilibili Esports ha poi annunciato il suo nuovo team che militerà nell’Overwatch League e che avrà sede proprio ad Hangzhou: gli Hangzhou Spark. Questa franchigia costituisce il quarto team cinese a militare nel massimo campionato di Overwatch, insieme agli Shanghai Dragons, ai Chengdu Hunters e ai Guangzhou Charge.

Inoltre, nel 2022 proprio Hangzhou ospiterà gli Asian Games, che potrebbero includere per la prima volta delle gare esportive come delle vere e proprie competizioni da medaglia, dopo il successo degli eventi dimostrativi tenutisi agli Asian Games di quest’anno. Nonostante le dichiarazioni del direttore generale del Consiglio Olimpico Asiatico, il quale afferma che gli esport necessitano di una singola federazione internazionale per essere inclusi, stiamo assistendo ad un ulteriore passo avanti nel lungo percorso che porterà la dignità competitiva degli esport ad essere sempre più.

Correlati:

Ampliamenti di rosa per gli Hangzhou Spark: il team guarda alla Corea

I Charge presentano il loro roster per la OWL!


Ad Hangzhou è aperta la nuova cittadella esportiva!
Roberto "Robertstein" Venezia

Diplomato al Liceo Classico, è ora studente di Game Programming presso Event Horizon School a Padova. Appassionato di videogames, cinema, libri e fumetti, ha l'obiettivo di promuovere gli esport in Italia.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701