In arrivo in Corea del Sud un disegno di legge per contrastare gli abusi online!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Secondo quanto riferito dal giornale Naver, e poi prontamente riportato con un Tweet anche dalla coreana Naeri, un rappresentante del South Korean National Assembly’s Gender Equality and Family Committee (comitato governativo della Corea per l’uguaglianza di genere e la famiglia) è attualmente impegnato per presentare un disegno di legge che renda punibili dalla legge le molestie subite su un videogioco.
Nello specifico si parla della possibilità di rendere perseguibili le offese scritte in chat o comunicate mediante la chat vocale.
Nel mondo dei videogiochi online può infatti capitare che un utente abbia dei comportamenti tossici e lesivi nei confronti di un altro giocatore al quale non risparmia insulti e molestie.
Proprio per evitare questa spiacevole situazione molte aziende del settore hanno da sempre cercato di trovare quanti più modi possibili per isolare ed allontanare dai loro giochi gli utenti ritenuti tossici ed in questa battaglia una delle più attive è sicuramente stata Blizzard che di mese in mese, ad esempio su Overwatch, ha cercato di ridurre l’impatto negativo che questi soggetti hanno avuto sull’esperienza di gioco di tutti gli altri.

Dalla Corea però avanza anche questa nuova proposta, che molto probabilmente vedrà presto anche la luce e che potrebbe rendere, in tutto il territorio dello stato asiatico, punibile a norma di legge l’Harassement online.
Cosa ne pensate community? In Corea del Sud questo procedimento è anche favorito dal fatto che i giocatori, ad esempio anche su Overwatch, hanno un Social Security Number che è collegato direttamente agli accounts ed anche se non è stato specificato da nessuna parte nel documento presentato dal comitato, è facile prevedere che questo strumento sarà utilizzato per rintracciare con maggiore facilità gli eventuali giocatori “tossici”.


In arrivo in Corea del Sud un disegno di legge per contrastare gli abusi online!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701