Scoperto un nuovo exploit per la Shadow Bomb

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Grazie alla segnalazione avvenuta in diretta streaming dal celebre Ninja è stato recentemente scoperto un nuovo expolit per la Shadow Bomb.

Questa volta è stato Ninja ha segnalare la presenza di un problema con questo item: durante una diretta streaming sia lui che il suo compagno hanno notato che l’effetto della Shadow Bomb non solo gli permetteva di restare in un punto altrimenti inarrivabile sulla parete di una montagna, ma gli ha anche garantito un utilizzo davvero prolungato dell’effetto.
L’oggetto dovrebbe infatti tenere i giocatori nascosti solamente per qualche secondo, ma grazie a questo exploit sia Ninja che Reverse2k riescono a restare invisibili per quasi due minuti di fila.

Una volta notato il bug, Ninja ha poi chiesto in diretta streaming ad Epic Games di risolvere quanto prima questa cosa dato che, sempre a detta di Ninja, un utilizzo del genere della Shadow Bomb sarebbe troppo “rotto”.

Pur essendo protagonista su Fortnite solamente da poche settimane (con lapatch del 2 Maggio), questa non è la prima volta che la Shadow Bomb finisce al centro di una discussione sui social…molti ricorderanno infatti un altro Glitch segnalato per questo oggetto, che fece talmente tanto scalpore da preoccupare molti giocatori in vista di quelle che sarebbero state le future sfide del mondiale.

Restiamo in attesa di nuove informazioni da Epic Games in merito alla risoluzione, questa volta speriamo definitiva, di ogni tipo di bug/glitch che affligge le Bombe d’Ombra.

La “Shadow Bomb” è protagonista su Fortnite solamente da poche settimane essendo stata aggiunta con la patch del 2 Maggio, eppure il cui utilizzo diventare invisibili ai nemici, aumentando la propria velocità e garantendoci anche la capacità di spiccare salti doppi.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.