Fortnitemares è finalmente ritornato!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ieri con un articolo ufficiale, Epic Games ha annunciato il ritorno dell’evento più famoso del gioco: Fortnitemares (L’Incubo in italiano). Come di consueto, l’evento porterà con sé tantissime novità e contenuti all’interno del gioco.

Fortnitemares è già online e andrà avanti fino al 1° Novembre: nel giro di 4 settimane, man mano, saranno tanti gli aggiornamenti che andranno ad arricchire l’evento. La prima aggiunta al gameplay sono le Doppie Cacciatrici dei Golem.

Queste sono nuove armi ritrovabili in giro per la mappa che, oltre a far danno agli avversari, ci darà la possibilità di fare danno aumentato a tutti i mostri del ViceVerso. Quindi è consigliato portarle con noi quando entreremo nel mondo dei Cubi.

Grandi novità arriveranno, poi, dal lato cosmetico: tantissime nuove skin e oggetti arricchiranno il Negozio. Epic Games ha anche annunciato una collaborazione con Universal Studios presentando la prima skin, Mostro di Frankestein, a cui in futuro si aggiungerà La Mummia.

Come potete vedere qui, questa non sarà l’unica skin di Fortnitemares, ma ne sono state annunciate almeno altre 3, ancora misteriose, oltre a Boxy e Boxer già nel Negozio. A questo, poi, Epic Games ha aggiunto un’immagine riassuntiva dell’intero evento, andando a darci piccoli teaser a seconda della settimana.

Durante la settimana 1 notiamo un castello ed un piccolo pupazzo horror di Cuddle Team Leader (probabilmente sarà in arrivo un POI tutto dedicato a Fortnitemares); durante la seconda settimana arriverà Skull Trooper dorato; la settimana 3 esordirà la skin misteriosa del Pass Battaglia (e sicuramente missioni annesse); durante la quarta e ultima settimana, invece, arriveranno i nuovi corti di Fortnite tutti dedicati all’evento horror (Corti da Incubo).

Che ne pensate di tutte queste novità in arrivo? Preparatevi poiché i cubi in tutto questo tempo non staranno a guardare e continueranno con il loro piano…

Articoli Correlati:


Fortnitemares è finalmente ritornato!
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701