bug rifugi nascondigli invisibili fortnite capitolo 2 stagione 1

Fortnite: Un bug ai rifugi rende momentaneamente invisibili!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Come oramai noto ai più, Fortnite Capitolo 2 ha portato con sé una mappa completamente nuova da esplorare e dove lottare. Non solo, nuove funzionalità sono ora state aggiunte, come la possibilità di nascondersi in particolari luoghi come Spazzatura, Cespugli e tanto altro!

bug rifugi nascondigli invisibili fortnite capitolo 2 stagione 1
I rifugi sono un’ottima funzionalità, ma il bug che li colpisce rischia di farli diventare inutili

Ma come ogni nuova funzionalità, l’apertura al pubblico può aiutare a scoprire i bug più strani, e non sempre così favorevoli al giocatore che si imbatte in esso. Alcuni player, infatti, hanno notato che nascondersi in due nello stesso posto porta, a volte, a quello che state per vedere nel seguente video pubblicato su Reddid:

So hiding in a dumpster turned me into a dementor? from FortNiteBR

Un giocatore, quando decide di uscire dal rifugio, non solo prende letteralmente il volo senza possibilità di opporsi o di scegliere la direzione, ma diventa anche invisibile! L’effetto che si ottiene, in base anche all’animazione del personaggio, ricorda tanto le Shadow Stone che venivano usate per diventare, appunto, invisibili agli occhi degli avversari.

Ma la beffa arriva dopo, in particolare quando finisce l’effetto del bug. Il player, portato in aria per diversi metri, è destinato ad una rovinosa caduta da una altezza che porterà al suo atterramento una volta toccato terra!

La community si è sbizzarrita con i commenti relativi all’accaduto. In particolare, c’è chi sostiene che Epic Games utilizza il potere delle Shadow Stone per nascondere il personaggio nei rifugi, e renderlo invisibile agli avversari. Ad ogni modo, gli sviluppatori non hanno ancora risposto al problema, ma il prossimo update previsto per il 22 ottobre potrebbe risolvere questo particolare bug!

Grazie per la lettura

ALTRI ARTICOLI FORTNITE:

Marco "Disfact" Scarfone

Sono nel mondo dei videogiochi sin da piccolo e, crescendo, questa passione mi ha portato ad appassionarmi agli eSports. Sono a capo della community di Rocket League in Italia, organizzando tornei e gestendo tutto quanto riguarda il gioco in Italia.