Fortnite: Shroud spiega perchè molti pro player abbandonano il competitivo

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Michael “Shroud” Grzesiek ha svelato a sorpresa che alcuni giocatori professionisti di Fortnite si sono messi in contatto con lui per discutere dei loro piani futuri dopo la Coppa del Mondo. E non giungono buone notizie per i fan.

Il popolare streamer Twitch si è costruito una reputazione per essere un vero e proprio aimbot umano su giochi come CS: GO, PUBG ed Apex. Mentre stava trasmettendo in streaming proprio Apex Legends, il 16 aprile, egli ha diffuso alcune conversazioni avvenute con i pro player di Fortnite riguardo il loro futuro competitivo.

Shroud Fortnite
Shroud attualmente si sta concentrando su Apex Legends

Dopotutto, alcuni pro player hanno annunciato di voler lasciare il competitivo del celebre gioco di Epic Games dopo la Coppa del Mondo. Questo perché vogliono dedicarsi più allo streaming ed al semplice divertimento, come nel caso di Tfue.

Sono un po’ confusi sul modo di accontentare la loro scena professionista, ma a loro non interessa molto, è ovvio“, ha detto Shroud riguardo Epic Games.

Ha aggiunto: “Molti giocatori professionisti mi hanno mandato messaggi dicendo ‘Sì, ci siamo arresi dopo la Coppa del Mondo’ ed io ho risposto ‘Davvero, stanno solo buttando i loro soldi‘.

Qui potete trovare la clip con le dichiarazioni:

https://clips.twitch.tv/RichCrackyManateePipeHype?tt_medium=clips_api&tt_content=url

Sul punto del montepremi, Epic Games potrebbe non soddisfare tutti i membri della scena competitiva del gioco, ma lo sviluppatore è sicuramente andato oltre nel 2018, con un totale di 100 milioni di dollari messi in palio.

Però, basterà mantenere montepremi elevati per far rimanere affezionati alcuni giocatori? Molto probabilmente no, sarà necessario ascoltare la propria community che, in questi giorni, sta raggiungendo il limite della propria pazienza.

Chissà se l’aggiornamento di oggi, che porta il gioco alle versione 8.40, saprà soddisfare la maggior parte dei giocatori.

Grazie per la lettura

ALTRI ARTICOLI FORTNITE:

Marco "Disfact" Scarfone

Sono nel mondo dei videogiochi sin da piccolo e, crescendo, questa passione mi ha portato ad appassionarmi agli eSports. Sono a capo della community di Rocket League in Italia, organizzando tornei e gestendo tutto quanto riguarda il gioco in Italia.