Fortnite: Myth vuole rivoluzionare i battle royale

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ali ‘Myth‘ Kabbani ha fatto parte della scena competitiva di Fortnite praticamente dal suo lancio ed ora sta cercando nuovi metodi per migliorare il gioco in questo settore.

Il 22 marzo Myth ha creato un mini-thread su Twitter riguardo delle idee che ha in mente per modificare l’end game di una battaglia reale.

La sua idea si è concentrata sulla ricerca di un modo per rendere il genere sempre più avvincente e frenetico.

Sembra che la parte di Fortnite e dei battle royale che più interessa sia quella legata alla fase finale. Con il loot completo, c’è spazio solo alla tattica ed ai combattimenti, ed il ritmo si fa frenetico ed incalzante.

Mith vuole creare una modalità che emuli questo momento delle partite, ed ha presentato il seguente schema:

Seguendo questo ragionamento, verrebbero imposte determinate regole alla modalità:

  • E’ una modalità Team Deathmatch;
  • Le costruzioni svaniscono dopo 2-4 secondi dopo essere state piazzate;
  • Massimo 250-300 materiale nell’inventario;
  • I due team spawnano alle estremità del cerchio blu;
  • Nessun danno da caduta;
  • Recuperi vita con il passare del tempo e con le uccisioni;
  • Il cerchio blu dovrebbe rappresentare la zona sicura ma, invede di chiudersi, si sposta entro la zona rossa.

Si tratta comunque di un’idea in continua espansione e modifica, ma ha attirato l’interesse di diversi player, che hanno provato a dire le propria e sembravano entusiasti dell’idea.

Questa sarebbe una modalità che velocizzerebbe enormemente il ritmo di gioco, ma parliamo sempre di un Team Deathmatch

La caratteristica positiva è che incoraggerebbe l’azione costante tra giocatori, poiché non ci sarebbe nulla dietro cui nascondersi per abbastanza tempo

Fortnite potrebbe facilmente implementare qualcosa del genere, ma lo faranno mai? Cosa ne pensate voi della community?

ALTRI ARTICOLI FORTNITE:


Fortnite: Myth vuole rivoluzionare i battle royale
Marco "Disfact" Scarfone

Sono nel mondo dei videogiochi sin da piccolo e, crescendo, questa passione mi ha portato ad appassionarmi agli eSports. Sono a capo della community di Rocket League in Italia, organizzando tornei e gestendo tutto quanto riguarda il gioco in Italia.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701