Fortnite lancia la 6° season e la polizia canadese dirama un assurdo comunicato

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La dimensione che sta assumendo il fenomeno Fortnite in tutto il mondo è costantemente in crescita generando anche, suo malgrado, delle situazioni davvero uniche che in alcuni casi sfiorano l’assurdo ed il bizzarro.
E’ infatti accaduto che in Canada la polizia regionale di York diramasse un comunicato diretto a tutti i genitori in previsione dell’uscita della sesta stagione di Fortnite.
Nel comunicato pubblicato sull’account twitter della York Regional Police si legge: “potate pazienza sulle strade questa mattina. Questa notte è stata rilasciata la sesta stagione di Fortnite e molti bambini sono andati a letto tardi e riuscire a farli uscire da casa si sta rivelando problematico per molti; se state facendo tardi, per favore non correre”.

Chiaramente la prima e più naturale reazione è quella per la quale si è appena letta una fake news…un qualcosa di non vero e di incredibilmente divertente (se fosse un meme, o una delle tante geniali creazioni del team di Lercio.it) ma basta poco per capire che alcune volte la realtà è più bizzarra di quando non lo sia la finzione.
Come può essere che il rilascio di una patch di un videogioco venga considerato come un evento da segnalare mediante i canali della pubblica sicurezza? Addirittura la polizia canadese ha dedotto che visto l’alto numero di bambini che giocano a Fortnite (come abbiano estrapolato questo dato è il primo mistero), e visto che questi si sono messi a dormire molto tardi (altro dato indecifrabile e senza alcuna fonte) allora è facile che molti facciano tardi anche questa mattina guidando con “fretta”…

Sicuramente la polizia canadese avrà pensato che non essendoci bambini che giocano a Fortnite in tutte le case dello stato era importante specificare quanto sarebbe potuto accadere durante le prime ore del giorno (e soprattutto “perchè” sarebbe accaduto) a causa di una patch di un videogame.
Non è un tantino incredibile quanto accaduto in Canada? Non trovate che quel famoso “confine” di demonizzazione del mondo videoludico sia stato bello che oltrepassato e stia rischiando di degenerare in fenomeni sempre più grotteschi e paradossali?


Fortnite lancia la 6° season e la polizia canadese dirama un assurdo comunicato
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701