ninja tfue numeri twitch

Fortnite cala su Twitch – E’ solo colpa di Ninja e Tfue?

Profilo di Disfact
 WhatsApp

Molto spesso si tende ad osservare il numero di spettatori su Twitch per capire lo stato di salute di un gioco. Per quanto tutto ciò sia quasi sempre errato, come può dimostrare ad esempio il caso di Rocket League (pochissimi spettatori su Twitch ma 200.000 giocatori online ogni giorno), i Creatori di Contenuti sono uno degli aspetti fondamentali per un gioco, che può anche segnare la sua popolarità o meno. Basta vedere il caso di Pewdiepie, tornato su Minecraft e che ha fatto ri-esplodere il gioco su Twitch e Youtube ad anni di distanza dalla sua uscita (non che gli servisse, Minecraft rimane uno dei giochi più scaricati e giocati di sempre).

Fortnite ha dominato la classifica di Twitch sin dal rilascio della sua modalità battle royale nel 2017. Da quando ha superato i 100.000 spettatori simultanei nel febbraio 2018, il gioco è raramente sceso al di sotto di tale soglia.

Tuttavia, la recente partenza di Ninja su Mixer e la pausa di Tfue hanno colpito duramente le statistiche sulla piattaforma viola, che ora fa fatica a sfondare 90.000 spettatori simultanei, ed il declino non sembra fermarsi.

ninja tfue numeri twitch
Ninja continua a streammare Fortnite, ma su Mixer

Secondo un rapporto di TheGamer, il pubblico di Fortnite è precipitato al suo livello più basso negli ultimi 18 mesi. In particolare, da giugno 2019 il numero di spettatori di Fortnite è diminuito in media di circa il 9% al mese, con il calo più consistente avvenuto questo mese con una forte riduzione del 22,5% degli spettatori.

Anche il numero di canali in streaming del gioco è diminuito da oltre 10.000 all’inizio dell’anno, a circa 4.800 in media.

ninja tfue numeri twitch
Fonte: TwitchTracker

Ma la colpa è veramente solo di Ninja e Tfue? Dopotutto, Fortnite ha avuto una relazione complicata con la sua comunità negli ultimi tempi, come dimostra l’introduzione del B.R.U.T.E. , mentre allo stesso tempo l’attenzione del gioco su Twitch si sta spostando pesantemente dal gameplay della community ad esport e tornei.

Eppure, non stiamo osservando tutto il tavolo delle possibilità. Fortnite non è l’unico gioco presente sulla piattaforma, e soprattutto non è l’unico ad organizzare tornei Esports. Nelle ultime settimane si sono svolti i mondiali di Dota 2, WoW Classic ha riaperto i battenti, CS:GO ha visto svolgersi una delle tappe più importanti del suo circuito competitivo, il DreamHack ha effettuato l’ultima tappa dell’anno a Montreal.

Molti elementi che tolgono, ovviamente, parte degli spettatori di Fortnite. Ciò che bisogna capire è se questi soggetti torneranno prima o poi a streammare o visualizzare una streaming del gioco. E su questo, Epic Games potrebbe avere una grossa arma a propria disposizione, come l’arrivo di una nuova mappa sempre più imminente. Anche un bilanciamento serve sempre, ma in qualsiasi titolo competitivo è un qualcosa di difficile da raggiungere per gli sviluppatori.

Allo stesso modo, non bisogna trascurare la nascita di nuove stelle della piattaforma di streaming Amazon, come il campione del mondo Bugha, che dopo la vittoria al mondiale ha visto il suo canale esplodere e continuare a crescere ancora tutt’oggi!

ninja tfue numeri twitch
L’esplosione del canale di Bugha Fonte: TwitchTracker

Ad ogni modo, ci stiamo basando sempre e solo su Twitch. Ninja, anche se su Mixer, continua a trasmettere il gioco che lo ha lanciato. Di conseguenza, i numeri si sono solo spostati, e forse la situazione è molto meno preoccupante di quel che sembra.

Grazie per la lettura

ALTRI ARTICOLI FORTNITE:

Fulmini e saette (e Tornado)! Com’é la nuova meccanica climatica?

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Sappiamo ormai che Fortnite é ricca di sorprese e imprevedibilità. Abbiamo visto come é stato introdotto improvvisamente il Capitolo 3, e da qualche giorno abbiamo visto l’introduzione di una nuova meccanica.

Sono arrivati i cambiamenti climatici capaci di sconvolgere le sorti di un fight, soprattutto in end game. Certo le conseguenze non sono estreme, ma sono quel cambiamento che puó essere sfruttato a nostro favore. Ma come funzionano?

Ci sono due tipologie di clima dinamico su Fortnite adesso: Tornado e fulmini. Il Tornado in pochi secondi si forma in un punto casuale della mappa (non nella Tempesta) e dà modo a tutti i giocatori di spiccare il volo intorno a lui. Questa meccanica dà la possibilità di spostarsi piú velocemente durante la partita, sia per scappare che per avvicinarsi a qualche punto.

I fulmini hanno uno scopo “simile”, ma in maniera diversa. All’improvviso comparirà un nuvolone nero che scaglierà vari fulmini lungo il suo cammino. I fulmini inceneriscono il punto di caduta, infiammando tutto ció che c’é intorno e se il fulmine colpirà un giocatore gli infliggerà un lieve danno, ma gli donerà maggiore velocità per un po’ di tempo.

Quindi? Questa aggiunta é positiva? Sicuramente Tornado e fulmini non sono cosí drastici in game, ma sono un’ottima funzione per affrontare fight e situazioni in maniera diversa. Sono un nuovo tipo di movement, casuale e dinamico, che rende piú realistico e intenso un game sull’isola di Fortnite.

Che ne pensate? Fateci sapere la vostra…

HYPEX: “Epic è al lavoro su una modalità No Build”

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Su Fortnite è in corso ancora l’evento Mezz’Inverno che andrà avanti fino al 6 Gennaio, con il quale, i giocatori assidui, avranno ottenuto tutti i regali a disposizione oramai. Altri contenuti, quindi, non ci sono, ma arrivano notizie interessanti per il futuro del gioco.

Già perché il famoso dataminer HYPEX, sul suo profilo Twitter ha ricordato quello che probabilmente è uno dei piani di Epic Games per una delle prossime modalità di Fortnite: la “No Build“.

Negli anni sono state tante le occasioni su Fortnite o le meccaniche che non permettevano le costruzioni, una delle ultime erano i Viceverso della Season 8 del Capitolo 2, ma non c’è mai veramente stata una modalità costante che facesse del No Build la sua essenza.

Ed a quanto pare, questa modalità, sarà la realtà da qui a breve. Sicuramente non poter costruire snatura la vera natura di Fortnite, ma è interessante scoprire come tutte le meccaniche del gioco, tra cui le armi e le “abilità” (la Mythic di Spider-Man per esempio) possano adattarsi ad una mappa totalmente No Build.

Ovviamente, vi chiediamo di prendere il tutto ancora con le pinze, poiché non ci sono notizie ufficiali da parte di Epic e non sappiamo quando ciò (qualora si rivelasse veritiero) possa effettivamente essere disponibile in game.

Nel frattempo vi avvertiamo che ieri Fortnite è stato offline per ore a causa di problemi al matchmaking ed al login. Una volta risolta la situazione Epic ha “promesso” un regalo.

Che ne pensate di questa possibilità? Fateci sapere, come al solito, la vostra…

natale powned

Non sapete cosa giocare in questo Natale? Qui alcune opzioni con gli auguri da tutta la redazione di Powned

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Natale é arrivato anche quest’anno ed ovviamente tutti ora saranno alle prese con i vari cenoni e i regali da scartare, ma sappiamo benissimo come le festività sono anche il periodo perfetto per i videogiocatori.

Noi dalla redazione di Powned tutta volevamo augurarvi un buonissimo Natale, pieno di gioia e soddisfazioni, ma ovviamente non volevamo limitarci solo a questo. Per questo motivo volevamo raccomandarvi gli eventi natalizi/invernali dei maggiori giochi (soprattutto quelli da noi trattati), da potersi godere il 25 Dicembre e non solo.

Potreste partire da Caldera, la nuova mappa di Warzone, dove mentre cercherete di essere i migliori della lobby dovrete sfuggire alla caccia del Krampus. Poi potrete atterrare sull’isola di Fortnite e festeggiare il Mezz’Inverno ricco di oggetti gratuiti direttamente dal rifugio del Sergente Bruma. Tutto questo mentre in gioco combatterete con Pupazzi di Neve e Lancia Palle di Neve.

Spostandoci in casa Blizzard, il Grande Inverno di Hearthstone (festa tipica anche su WoW) é partito da poco e vi regalerà bustine e skin, mentre potrete giocare la tradizionale Rissa natalizia con i regali, rubati, di Great Father. Su Overwatch abbiamo il Winter Wonderlands con tanti nuovi modelli e missioni da completare.

In casa Riot non ci sono dei veri e propri eventi invernali/natalizi, ma per gli appassionati c’é ancora l’evento rubacuori di League of Legends, ricco di missioni da completare e skin a tema. Anche su Legends of Runeterra ci sono nuovi oggetti pronti ad essere acquistati.

Su FIFA 22 siamo nel pieno dell’evento Jolly Invernali (su Ultimate Team), nuove carte evento nei pacchetti, in Obiettivi e Squadra Creazione Rosa. Non vi dimenticate di raccogliere i Gettoni Jolly per poter riscattare, dal 26 Dicembre, tutta una serie di succose ricompense.

Questi sono solo alcuni dei giochi che potrete provare per vivere le feste da gamer nel migliore dei modi. Noi vi facciamo di nuovo il nostro augurio per questo Natale, con la speranza, nel nostro piccolo, di portarvi informazioni e chissà magari anche divertimento nei nostri articoli.

Buone Natale dalla redazione di Powned!