Ecco quanti miliardi hanno guadagnato Riot ed Epic quest’anno

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Con un 2019 ormai alle porte è arrivato il momento per il sito di raccolta informazioni SuperData di stilare una classifica dei titoli videoludici che hanno guadagnato di più quest’anno. Come sospettabile Epic Games con il suo Fortnite è stabile in prima posizione, con un guadagno complessivo di 1.8 Miliardi di Dollari.

Risultato assolutamente encomiabile che, però, registra a differenze dello scorso anno(2018) un calo di circa il 25%. Era infatti nel 2018 che il titolo Battle Royal di maggior successo chiudeva con un utile di 2.4 Miliardi. Non è da meno Riot Games con il suo League of Legends; il titolo si piazza in seconda posizione con un netto di 1.5 Miliardi di dollari d’incasso globali.

“Gaming did not need new titles on the level of ‘Fortnite’ or ‘Red Dead Redemption 2’ to continue expanding in 2019,”

SuperData nella sua analisi “year-in-review“.

Epic e Riot: Canali Twitch e Skin ‘in game’

Non un secondo posto negativo per Riot in quanto si trova sotto, rispetto al vincitore Epic, di “soli” 300 milioni di dollari e soprattutto dopo un altro record di visite su Twitch per questo 2019.

Il suo è, infatti, il canale più visto di quest’anno. Sempre secondo i dati raccolti da SuperData notiamo come Fortnite sia il gioco dove si spende di più nonostante il suo essere free-to-play. Epic Games ha, infatti, un altro record dalla sua: è stata in grado di convertire i giocatori in acquirenti veri e propri, facendoli spendere per contenuti ‘in game’ come Skin o Pass. Ecco i dettagli raccolti dalle parole degli analisti di Super Data e di Variety:

In addition, “Fortnite” has been very successful at converting players to spenders. For example, “Fortnite” has fewer players overall than Riot Games’ “League of Legends,” but “Fortnite” players on PC are more than twice as likely to spend on in-game content as “LOL” players, SuperData says.

Variety – 2020

Davide "Tyrann" Giungato

Affascinato sin dalla tenera età di videogiochi dei più svariati generi e soprattutto dai Giochi di Carte Collezionabili. Approdo al lato "competitivo" del gaming per pc con Hearthstone nel 2015 per poi decidere di provarli TUTTI; da Faeria a Duelyst e da TES: Legend a MTG: Arena. Giungo poi su Gwent e trovo Powned.it nel novembre del 2017 dove comincio a scrivere di Gwent e di tanto altro. Da sempre appassionato di discussioni sui CCG, trovo interessante parlare per ore e ore di come un buon drop a 2 possa cambiare le sorti di una intera partita.. e anche del mio tempo!

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701