Chi sono gli italiani con più kill su Fortnite?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Seguendo la sfida a colpi di kill per raggiungere l’obiettivo delle “100K” che si sta tenendo in questo momento tra Ninja ed HighDistortion abbiamo potuto scoprire che anche molti giocatori italiani sono presenti nel ranking globale di Fortnite Tracker essendo riusciti a “killare” svariate decine di migliaia di nemici.
Uno di questi è Semm1234 e si trova in prima posizione in questo specifico ranking italiano ed è addirittura nella Top10 globale grazie alle sue 73.000 kill spalmate su più di 12 mila matches; al secondo posto Rekins degli Exeed (qui un’interessante intervista che Rampage In The Box ha fatto a Rekins) con ben 61.000 kill e subito dietro di lui il celebre Pow3r dei Fnatic con poco più di 57 mila kill (anche se ha molte partite in meno rispetto ai primi due), unico giocatore italiaano di Fortnite ad essere attualmente protagonista nella scena internazionale con indosso la casacca di uno dei team più importanti del mondo.

Quella qui presentata non è però una classifica nel senso stretto del termine dato che riporta unicamente il numero di kill totali che ogni giocatore ha raggiunto; di conseguenza, a parità di skill il giocatore che avrà passato più tempo su Fortnite avrà anche il numero maggiore di uccisioni, ma ci sembrava comunque un ottimo strumento iniziale per prendere confidenza con i principali nomi della scena italiana dato che è altamente improbabile che un professionista o un semi professionista della nostra community non sia tra i primi 100 giocatori qui riportati.
In ogni caso, vi lasciamo ora con la Top10 attuale italiana riguardo il numero di kill totali portate a termine dai vari giocatori, ricordandovi che per vedere la classifica completa vi basterà cliccare qui o l’immagine sotto.

Cosa ne pensate? Qualcuno di voi si nasconde tra questi primi 10 giocatori?

Fonte: Fortnite Tracker

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.