Nasce la eSerie A, e già si muove le acque: la Sampdoria prima sul mercato

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

 

Oltre alla prima lega italiana sarebbe interessata agli esport anche la Serie B

 

La eSerie A non è più una fantasia: dopo Bundesliga, Premier League, Liga e League 1 anche l’Italia si lancia nel mondo esportivo del calcio. Annunciata al Social Football Summit di Roma, il logo e già stato presentato agli appassionati, che già hanno riempito i social di gioia per questa nuova realtà appena nata.

 

Non si sa ancora quando si apriranno le danze per la stagione competitiva della eSerie A, ma l’AD di Serie A Luigi De Siervo ha già qualche novità interessante: “Puntiamo a  una modalità in cui le squadre di SerieA possano schierare un giocatore professionista, ma anche giocatori dilettanti. Ci sarà un sistema di qualificazioni che ci accompagnerà in inverno e primavera. Il nostro obiettivo è avere visibilità su canali come Twitch ma anche sui media tradizionali.

 

Parte in quarta la Sampdoria, che ha messo sotto contratto proprio oggi il tedesco Ditmir48, alias di Ditmir Alimi, che accompagnerà su Xbox il veterano blucerchiato Mattia Guarracino, conosciuto come Lonewolf92

 

Ancora non siamo partiti con la A che alcune indiscrezioni rivelano come anche la Serie B si stia movimentando per la creazione di una lega esportiva: anche in Italia, finalmente, gli sport classici si aprono al gaming competitivo.


Nasce la eSerie A, e già si muove le acque: la Sampdoria prima sul mercato
Gabriele "theGabro" Colombi

Nerd. Amante di giochi e videogiochi, Gabriele spende la sua infanzia tra un monitor e una console, e all'università scopre il fantastico mondo degli eSport. @theGabro_ su Twitter.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701