Il pro di FIFA Emiliano Di Gianni ci ha parlato della trasferta ai playoff di Amsterdam

Il pro di FIFA Emiliano Di Gianni ci ha parlato della trasferta ai playoff di Amsterdam

Profilo di reezhero
 WhatsApp

Per la realizzazione di questo articolo si ringrazia Enzo “iLLuSion” Santoro.

Di recente si sono svolti i playoff di Amsterdam, ultima tappa prima del Grand Final di Londra.
In questa intervista, dedichiamo spazio ad Emiliano Di Gianni, talento Italiano alla prima esperienza Internazionale ( al primo tentativo per essere precisi ), in forza agli Inferno eSports.

Emiliano, dopo anni passati tra le varie competizioni ProClub, si è cimentato nella modalità 1vs1, e direi con risultati davvero ottimi per essere all’inizio. Il buon Emiliano riesce infatti a passare la prima fase e a giocarsi l’accesso al Grand Final contro un indiscusso Campione del calibro di MSDossary. Purtroppo si interrompe ai sedicesimi la sua avventura, ad un solo passo dall’Olimpo…ma la sua carriera è appena iniziata!!!

Cosa ti ha spinto ad avvicinarti al mondo del Competitive di FUT?

“È nato tutto per semplice divertimento grazie all’inserimento della Modalità FUT CHAMPIONS, la quale permette agli utenti di classificarsi in base al numero di vittorie ottenute nel week-end (40 partite da giocare).
Da subito ho ottenuto buoni risultati, ma con la pratica sono riuscito a migliorarmi anche nella modalità 1v1 di Ultimate Team.”

Da outsider, ripescato a causa di una rinuncia, hai affrontato una competizione di livello molto alto, sfiorando il Grand Final. Come ti sei sentito?

“Ho dato il massimo per cercare di esprimere al meglio il mio gioco. Vengo da un passato da giocatore di Pro Club e, grazie a questo, ho delle caratteristiche di gioco diverse da tanti altri. Per questo sono riuscito a mettere in difficoltà i miei avversari nonostante la netta mancanza di esperienza rispetto a loro.”

Proiettato in un mondo Professionistico dopo mille sessioni online da solo nella tua stanza, atmosfera e pressione di certo non sono da sottovalutare. Come le hai gestite?

“Se si vuole competere in questo ambito non devi avere paura di nessuno. Devi andare lì e giocare le tue carte. Se ti trovi in quel posto, vuol dire che sei tra i migliori al mondo, quindi non devi avere paura di nessuno. Inoltre devi necessariamente imparare a controllare le emozioni e gestire tutto con freddezza e calma.”

Fino a ieri eri conosciuto nella realta virtuale come giocatore (peraltro ottimo) di ProClub, ora questa nuova opportunità. Quale percorso stai preferendo?

“Purtroppo il mondo del ProClub non è ancora esploso nell’eSports e credo sia davvero un peccato perché quella modalità meriterebbe 10, anzi 11 volte di più della modalità in singolo! Un puro spettacolo per i giocatori e per gli ipotetici spettatori che vi parteciperebbero attivamente. Se la EA curasse un po’ di più questo aspetto di Fifa, ci sarebbe da divertirsi sul serio.
Dunque, sarò costretto a sfogare le mie skills nella modalità 1vs1 J”

Cosa manca secondo te al mondo del ProClub per arrivare a quei livelli?

“Al mondo del ProClub manca semplicemente l’interesse della EA per quella modalità. Si potrebbero aggiungere infinite cose e magari creare qualche competizione importante come queste dell’1vs1.”

Sempre legato al ProClub, attualmente eri in forza agli Empoli eSport, in collaborazione con i FuryGaming. La casacca indossata ad Amsterdam era invece quella degli Inferno eSport e questo ha fatto scalpore. A cosa è dovuto questo cambio?

“Il cambio di casacca è dovuto semplicemente ad una mancanza di accordi con l’Empoli e al successivo accordo pattuito con gli inFerno eSports.”

Trovarsi catapultato in una realtà di sponsor, contratti, follower, fans e professionisti sicuramente puo far montare la testa a tutti. Il prossimo anno non sarai piu un novellino di quel Mondo e immagino che le tue aspettative saranno di certo maggiori. Che obbiettivo ti sei prefissato?
“L’obiettivo di Fifa 19 è partire al 100% da subito! Cosi come ho concluso questo anno, voglio ripartire per il prossimo! Sempre con la testa sulle spalle e con l’umiltà di chi ha voglia di dimostrare ancora tanto!”

Cosa ti ha maggiormente sorpreso di quei giorni in Olanda tra i Professionisti?
“Sono stato sorpreso dall’accoglienza che ho avuto da parte di tutti, dallo staff ai players.
Posso portare come esempio proprio il giocatore che mi ha eliminato, MSDossary,  ed il suo Manager, con i quali non ho scambiato tante parole, ma da quel poco ho comunque capito che è una persona umile e gentile, capace anche di esprimere dei sinceri complimenti nei miei confronti.

Aggiungerei solo una “piccola” critica alla competizione di Amsterdam e non solo. Ho trovato assurdo che gli spettatori presenti all’interno dell’Arena non siano riusciti ad assistere a tutte le partite.”

Quale è stato il giocatore che ti ha colpito di piu per stile di gioco e competitività nella Live di Amsterdam?

“Sono stato colpito ovviamente dalla costanza del player PS4 Nicolas99fc, che è riuscito ad esprimere in tutte le partite il proprio gioco, dominando il torneo.”

Grazie Emiliano per la disponibilità ed un nuovo grande in bocca al lupo per la tua carriera! Sono sicuro che questo sia davvero solo l’inizio!

Contatti

FIFA 22: nel Team 2 degli Shapeshifters spazio per Udinese, Bologna e ancora Roma

FIFA 22: nel Team 2 degli Shapeshifters spazio per Udinese, Bologna e ancora Roma

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Nonostante l’estate ormai inoltrata ed i primi leak sul futuro gioco di FIFA, l’edizione 22 continua con le sorprese e le novità: quest’oggi sono stati svelati i giocatori coinvolti nel secondo Team degli Shapeshifters. Ancora tanta Serie A!

Il Team 2 non delude: anche se nella prima squadra c’erano nomi e Overall altisonanti, neanche questo team è da meno. A splendere è assolutamente Cristiano Ronaldo che, come la sua “nemesi” Messi nel primo Team, si porta a casa un 99 di Overall e si attesta il miglior giocatore (per statistiche) di questa seconda ondata di Shapeshifters.

Altro spazio, come preannunciavamo, per la Serie A, che si aggiudica tre slot di giocatori. Abbiamo El Shaarawy 95 che diventa Centrocampista Offensivo, Pereyra 93 che diventa un esterno difensivo sinistro e Arnautovic 92 che passa dall’attacco alla difesa.

Tra i giocatori spunta anche il tanto richiesto Marcelo che non arriva come End Of An Era, ma appunto come Shapeshifters da 97 di Overall.

Team 2 Shapeshifters

  • Cristiano Ronaldo 99
  • Marcelo 97
  • Sergio Ramos 96
  • Werner 96
  • El Shaarawy 95
  • Silas 95
  • Guerreiro 94 (SCR)
  • Corona 94
  • Tierney 94
  • Emerson 93 (Obiettivi)
  • Pereyra 93
  • Arnautovic 92
  • Blind 91

Insieme al secondo Team degli Shapeshifters arrivano anche i Token dell’estate: da oggi fino al 25 Luglio si potranno raccogliere 50 Token tra Obiettivi, Traguardi, SBC ed un Pacchetto con 2 Token nel Negozio (che arriverà più in là).C’è anche un Token regalato al primo login dall’iniziativa.

Con questi Gettoni potrete riscattare varie ricompense in varie combinazioni, a seconda dei vostri gusti. Le ricompense, in arrivo dall’8 Luglio comprendono vari pacchetti, player pick di TOTS, Shapeshifters ed altro, Icone e Kimpembe in due forme.

Che ne pensate di queste novità?

Articoli Correlati:

Gli Azzurri vanno a Copenaghen: la eNazionale si qualifica ai Mondiali

Gli Azzurri vanno a Copenaghen: la eNazionale si qualifica ai Mondiali

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

eNazionale Mondiale Non tutto é perso in Italia, quest’anno almeno una Nazionale di calcio potrà accedere ai mondiali e sarà quella virtuale. Ieri la eNazionale ha conquistato di diritto l’accesso alla FIFA eWorld Cup che si disputerà su FIFA 22 su PS5.

I ragazzi capitanato dal Nello “Hollywood285” Nigro, sono riusciti a strappare il pass dopo un girone fenomenale, nonostante lo scivolone negli ottavi di finale contro il Portogallo.

Infatti gli Azzurri avevano strameritato la vittoria nel girone, arrivata con ben 16 punti totali, per poi giocarsi il tutto e per tutto nella sfida contro il Portogallo negli ottavi di finale. Sfida, però, che purtroppo si è conclusa a favore della Selezione Scudata solamente ai rigori.

Poi fortunatamente, Danilo “Danipitbull33” Pinto, Francesco “Obrun2002” Tagliaferro e Andrea “Montaxer” Montanini sono riusciti prima a vincere con Bosnia e poi con Malta, lungo il percorso del Loser Bracket, per potersi così guadagnare l’accesso al Mondiale.

Ora non ci resta che attendere il 14-17 Luglio per scoprire che si aggiudicherà la fetta più grande del montepremi da ben 500mila dollari. Un in bocca al lupo ai ragazzi e forza Azzurri!

Si vola a Copenaghen!

Articoli Correlati:

CEO di EA costretto a dimezzarsi lo stipendio, seria difficoltà economica dopo Battlefield 2042

CEO di EA costretto a dimezzarsi lo stipendio, seria difficoltà economica dopo Battlefield 2042

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

EA e Battlefield 2042 – Dopo le varie vicissitudini e le difficoltà vissute dalla compagnia nel corso del 2022, il CEO di EA Andrew Wilson è stato costretto a tagliare il suo stipendio a metà, suscitando la sorpresa di moltissimi utenti.

Un cambio di rotta per la compagnia che come anticipato da molti esperti sarebbe già dovuto avvenire dallo scorso anno e per un motivo che purtroppo è abbastanza chiaro a tutti.

Colpevole di questo tracollo disastroso dal quale tutti speriamo di vedere EA rialzarsi, è stando alle ultime dichiarazioni, il fallimento di Battlefield 2042, un progetto da diversi milioni di dollari che non ha evidentemente portato gli effetti sperati.

EA in difficoltà a causa di Battlefield 2042? Ecco cosa succede

A rivelare il dato sui salari e le entrate della azienda è stato il report annuale che la compagnia puntualmente rilascia.

Mentre nel report si può leggere come nonostante Apex Legends e Fifa 22 abbiano in questo anno fatto registrare numeri da capogiro, i guadagni dei due non siano riusciti a coprire il flop di Battlefield 2042, lasciando un buco nei bilanci aziendali.

Questo sarebbe il motivo che avrebbe portato il CEO di EA Andrew Wilson a dover ridurre il proprio stipendio della metà, passando dai precedenti 39.2 MILIONI $ agli attuali 19.9.

Secondo alcune voci esperte, essendo Wilson uno dei CEO più pagati al mondo, era per il bene di EA indispensabile ridurre questa uscita sregolata dai bilanci.

Cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: