FIFA 19, I fan, le icone ed un gioco che non ha convinto

Condividi su WhatsApp  WhatsApp
Fifa 19 è uscito con grossi problemi a livelli di gameplay, grossi problemi di bilanciamento e poco divertimento. Ad un mese o meno dall’evento più importante della stagione di Fifa, i Tots, sul mercato i giocatori scarseggiano.

Andiamo a vedere cos’è successo però ricostruendo i fatti fin dagli inizi. Il 15 febbraio la EA tramite twitter annuncia le Prime Icon Moments, carte speciali per le leggende per determinati momenti delle rispettive carriere; Queste carte sono figlie di una scorretta programmazione di drop delle carte prime delle leggende. Dal 15 febbraio si legge come non saranno più rilasciate le sfide delle icone prime e da li in avanti verranno droppate delle sbc per alcune di queste carte speciali.

prime icon moments fifa 19

Da qui in avanti vengono droppate 2 squadre di icone prime moments, con l’aggiunta di un gruppo in cui sono presenti: Viera, Gullit, Eusebio, Ronaldo e Ronaldinho. Fin qui niente di strano ci si aspettava che sarebbero arrivate le sbc di tali icone più avanti quasi a fine gioco viste le eccelse potenzialità mostrate sulla carta .

Tutto continuva col solito ritmo fino a ieri quando ad un certo punto, come un lampo all’improviso, la EA decide di droppare 12 sbc di icone, tutte insieme, causando un market crash generale con il prezzo degli giocatori con overoll 89 alle stelle e gli investitori che hanno riversato nel mercato un numero smisurato di giocatori per guadagnarci il più possibile.

Oltre al quantitativo immenso di giocatori inform e di icone bruciati nella sola serata di ieri sera, oggi sabato 13 aprile ci troviamo con un mercato con meno di 800 000 oggetti sul mercato, nei weekend scorsi mai sotto il milione e duecento. Ma notiamo come non siano state rilasciate 12 icone prime moments ma 6 icone prime e 6 icone prime moments. Chi aveva a disposizione i soldi per provare ad aggiudicarsi una delle icone top si è trovato defraudato dal comportamento di EA.

Non siamo qui ad accusare una software house ma sicuramente le scelte riguardanti Fifa 19 e le gestioni relative non hanno trovato un riscontro nei fan, che anzi in massa stanno lentamente abbandonando un gioco che già dai suoi primi giorni di vita aveva riportato grossi problemi.

Noi vi invitiamo alla cautela sul mercato ed evitare investimenti troppo esosi aspettando l’uscita dei Team of the season, che sicuramente porteranno nuove promo su i pachetti e quindi rimescoleranno le carte sul mercato.