Calciatori Brutti in collaborazione con l’Osservatorio Italiano Esports!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Giunge direttamente dagli studi dell’OIES (Osservatorio Italiano Esports) la notizia dell’entrata della celebre community di Calciatori Brutti nel progetto della prima piattaforma B2B di networking, informazione e formazione per gli stakeholder del settore videoludico.

A quanto si apprende dal comunicato stampa l’intento di Calciatori Brutti sarebbe di ”esplorare nuove opportunità in un settore trainato da FIFA e Pro Evolution Soccer”, titoli di punta di Electronic Arts e Konami.

Da quando abbiamo iniziato il nostro percorso con Calciatori Brutti l’obiettivo è sempre stato quello di fare comunità, a tutti i livelli – ha dichiarato Daniele Roselli, co-fondatore della community – L’idea che tra i nostri utenti ci possano essere dei talenti a cui poter dare un palcoscenico è lo stimolo che ci guida: il mondo degli esports è un ambiente perfetto per questa missione. Lavorare con le migliori realtà del settore in quest’ottica, disponendo di un media da milioni di contatti, apre degli scenari scalabili sia in termini di contenuto, sia di audience”.

Grazie a questa entrata ”a gamba tesa”, l’Osservatorio Italiano Esports continua ad impreziosire il suo network, che già annovera player nostrani e realtà esterne al settore videoludico, con l’obiettivo comune di portare novità e freschezza nell’ambiente.

“Siamo felici di accogliere tra i nostri membri anche Calciatori Brutti, community digitale tra le più creative e dinamiche del panorama italiano. Il suo ingresso apre a nuove prospettive, in cui appassionati di esports e tifosi di calcio possono convivere su un media dai grandi numeri e dall’alta capacità di conversione – hanno commentato Luigi Caputo ed Enrico Gelfi, fondatori dell’OIESSiamo certi che gli altri stakeholder del nostro circuito non si faranno scappare l’opportunità di realizzare progetti in sinergia“.

Articoli Correlati:

Amin "Gosoap" Bey El Hadj

Gamer da sempre, sin da quando ero un bambino solo, proprio come lo eri tu. Ma adesso siamo amici, giusto?

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701