Leclerc vince il GP dell’Albert Park: numero Uno anche sul circuito virtuale!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il campionato virtuale di Formula 1 continua a regalare sorprese: questa volta ad essere incoronato vincitore della gara è stato Charles Leclerc, che con la sua Ferrari è riuscito a dominare l’intera gara.

Le qualifiche si sono svolte per la prima volta in diretta: è Lundgaard a ricevere la pole position, ma a causa di un contatto durante il giro di rientro, è costretto a retrocedere di cinque posizioni sulla griglia di partenza della gara, trovandosi cosi costretto a partire dalla sesta posizione in griglia.

Per quanto riguarda la gara, si segnalano purtroppo dei nuovi problemi per il fortissimo e talentuoso  Lando Norris che si è trovato costretto a dover dichiare “forfait” prima dell’inizio della sfida vera e propria. Insieme a lui anche Esteban Gutierrez, pilota che avrebbe dovuto correre con la Merdeces ma che a causa di alcuni intoppi non ha potuto prendere il via alla gara. Due assenze importanti, che non hanno tuttavia influito in modo troppo negativo sulla gara e sull’intrattenimento che questa ha garantito. 

La partenza è perfetta per Charles che nel primo giro riesce a guadagnare già tre secondi di distacco dal secondo imponendo un ritmo indiavolato; dietro di lui si consuma il primo importante colpo di scena del GP, quando, mentre percorreva il terzo settore del circuito dell’Albert Park, il giovanissimo Albon alla guida della Red Bull perdeva il controllo della propria auto passando rapidamente dalla terza alla penultima posizione, complicando irrimediabilmente la sua corsa.

All’ottavo giro, dopo un primo valzer di pit stop, la lotta in pista vede protagonisti Arthur Leclerc , fratello del monegasco della Ferrari, e Lundgaard: con il danese che riesce ad avere la meglio, resistendo agli assalti dell’arrembante Arthur e costringendo il pilota della Scuderia ad una mossa azzardata che lo metterà di traverso, facendolo scivolare rapidamente al quinto posto alle spalle di un ottimo Giovinazzi.

La replica

Poche azioni salienti nel resto della gara, se non un grande duello tra due generazioni di campioni come Alex Albon e Jenson Button ed una grande rimonta di Giovinazzi e Arthur Leclerc, che chiudono rispettivamente al quarto e quinto posto. 

Per Leclerc (Charles, ndr) arriva quindi la prima vittoria “virtuale” ottenuta nella Formula Uno Esports, un risultato che rilancia attorno al pilota del Cavallino Rampante una grandissima ventata di entusiasmo e di voglia di vederlo in azione, questa volta sul circuito corso sull’asfalto. 

Ordine di arrivo

  1. Charles Leclerc (Ferrari)
  2. Christian Lundgaard (Renault)
  3. George Russell (Williams)
  4. Arthur Leclerc (Ferrari)
  5. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo)
  6. Stoffel Vandoorne (Mercedes)
  7. Louis Deletraz (Haas)
  8. Alex Albon (Red Bull)
  9. Jimmy Broadbent (Racing Point)
  10. Nicholas Latifi (Williams)
  11. Jenson Button (McLaren)
  12. Luca Salvadori (Alpha Tauri)
  13. Pietro Fittipaldi (Haas)
  14. Nunzio Todisco (Alpha Tauri)
  15. Andre Heimgartner (Renault)
  16. Anthony Davidson (Racing Point)
  17. Johnny Herbert (Alfa Romeo)
  18. Ben Stokes (Red Bull)

Un’ottima performance per l’intera Scuderia Ferrari, che conclude il weekend di gare esportive anche con il buonissimo secondo posto ottenuto dal Campione del Mondo in carica Tonizza.

Il celebre “Tonzilla” (questo il nome di battaglia del pilota di Ferrari Esports, non è purtroppo riuscito a bissare l’obiettivo raggiunto da Charles dovendosi accontentare, dopo una prova maiuscola fatta di tantissimi sorpassi e ricca di colpi di scena, del secondo gradino del podio, subito dietro all’avversario Rasmussen

Francesco "CiccioCZ" Iezzi

Classe 99, ho la passione per i videogiochi, in particolare le Speedrun e per Overwatch, dove seguo molto il mondo competitivo. Amo i grandi classici PlayStation, in particolar modo Kingdom Hearts e pratico anche Speedcubing

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701