Oppure, usa il tuo account Powned:

eSport da medaglia ai Giochi d’Asia del 2022

 

Il Comitato Olimpico Asiatico (OCA) ha siglato un accordo con Alisports.

Così, ai prossimi Giochi d’Asia del 2018, che si terranno a Jakarta, in Indonesia, gli eSport saranno introdotti a titolo dimostrativo, per poi essere inclusi ufficialmente nel programma sportivo a partire dall’evento che si terrà ad Hangzhou, in Cina, nel 2022.

Secondo il Comitato Olimpico Asiatico “il rapido sviluppo e la popolarità di questa nuova forma di partecipazione sportiva tra i giovani” hanno portato a questa scelta.

“L’OCA si dedica da sempre all’eredità, allo sviluppo e al miglioramento degli sport Asiatici” ha commentato Ahmad Fahad Al-Sabah, presidente dell’OCA, “attendiamo con ansia le idee progressiste di sport portate avanti da Alisports, che ci aiuterà con la forza e l’esperienza maturati nel settore degli eSport”.

I Giochi d’Asia sono il secondo evento polisportivo al mondo dopo le Olimpiadi, con 45 Nazionali partecipanti e circa 10,000 atleti.

La Federazione Internazionale degli eSport (IESF) ha intanto avviato una campagna per far sì che i videogiochi competitivi vengano inclusi anche nel programma Olimpico.

Chiaramente l’idea non sarà di facile attuazione, ma l’inclusione degli eSport nel programma dei Giochi d’Asia potrebbe essere un importante banco di prova e una ricca fonte di visibilità per la scena.

Anche negli Stati Uniti la scena degli sport elettronici ha fatto recentemente un grosso passo avanti.

L’Università dello Utah ha annunciato che gli studenti che riusciranno ad entrare nel team di eSport universitario saranno premiati con una borsa di studio, evento senza precedenti negli Stati Uniti.

“Gli eSport stanno crescendo esponenzialmente nel mondo, la stessa cosa capita anche nella scena dei college” ha commentato AJ Dimick, direttore delle operazioni per gli eSport dell’Università, “parte della nostra motivazione nel fare tutto questo è il voler aiutare le altre scuole a non avere problemi nel fare la stessa cosa. Speriamo che vedere noi che ci lanciamo in questo campo incoraggi altre scuole a seguirci. E crediamo proprio che lo faranno”.

Risulta evidente come il mondo degli eSport stia crescendo sempre di più. Non ci resta che sperare che il nostro Paese se ne accorga presto e non resti indietro come spesso capita.

In conclusione, con la certezza che prima o poi vedremo gli eSport alle Olimpiadi: quanto pensate che dovremo aspettare?

 

Fonte: The Guardian

Cosa ne pensi? Lascia un commento!