Twitch lancia un nuovo sistema per far guadagnare gli streamer

Twitch lancia un nuovo sistema per far guadagnare gli streamer

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Con un recente comunicato, Twitch, la piattaforma di streaming più conosciuta e popolata al mondo, ha finalmente svelato i dettagli del nuovissimo sistema che permetterà agli streamer di diventare delle vere e proprie vetrine pubblicitarie, trasformando anche i canali meno in vista in vere e proprie miniere d’oro.

Il nuovo sistema verrà chiamato Programma d’Incentivi Pubblicitari (in lingua originale Ads Incentive Program) e rappresenterà per tutti i creatori di contenuti un nuovo modo di gestire la visibilità che riescono a generare durante le live per ”vendersi” al miglior offerente.

Ovviamente, nonostante tutto ciò possa sembrare solo una sorta di ennesima mossa da parte della piattaforma per arraffare l’attenzione di più aziende, questo nuovo metodo riesce veramente a venire incontro a tutti i creator, connettendoli in maniera più diretta con chi acquista la pubblicità.

L’AIP, offrirà infatti una serie non meglio specificata di offerte personalizzate per gli streamer, grazie alle quali questi ultimi potranno scegliere il modo in cui viene distribuita la pubblicità durante le loro trasmissioni live.

La nuova strategia di Twitch spiegata nel dettaglio

Ognuna delle opzioni personalizzabili che verranno messe a disposizione offrirà un incentivo economico diretto e ”diviso” dai normali pagamenti di Twitch. Per ricevere questo pagamento, tuttavia, sarà necessario raggiungere un ”monte ore” mensile. Ecco alcuni esempi:

  • Due minuti di annunci pubblicitari ogni ora, streammando 40 ore al mese: 500 $
  • Tre minuti di annunci pubblicitari ogni ora, streammando 40 ore al mese: 800 $
  • Quattro minuti di annunci pubblicitari ogni ora, streammando 40 ore al mese: 1000$

Come spesso succede in questi casi, dal momento dell’annuncio passeranno sicuramente mesi prima che queste opzioni di pagamento possano risultare disponibili per chiunque crei contenuti su Twitch, ed infatti la piattaforma ha già annunciato che a partire dalla settimana prossima inizieranno i test su un ristretto gruppo di partner ed affiliati.

Insomma, cosa ne pensate di questa decisione di Twitch? Vi sembra un buon piano? Oppure credete che sia l’ennesima mossa che avvantaggerà solo l’azienda? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Ninja rivela il suo ”sogno definitivo” per un futuro CAMEO del suo personaggio

Ninja rivela il suo ”sogno definitivo” per un futuro CAMEO del suo personaggio

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Ormai lo sappiamo, Tyler ‘Ninja’ Blevins è una delle figure e dei personaggi pubblici più in vista per quanto riguarda il mondo dei videogiochi e non solo per quello che riguarda Fortnite.

Sebbene infatti Ninja sia molto presente sugli schermi di moltissimi PC in tutto il mondo, la sua faccia non risulta nuova nemmeno al grande schermo, dove ha prestato il volto e la voce in opere di successo come Hotel Transilvania e Free guy, l’ultimo film di Ryan Reynolds.

Ma raggiunti tutti questi traguardi, ci sarà ancora qualcosa che Ninja segretamente sogna e che fino a questo momento non ha avuto il coraggio di confessare? A quanto pare la risposta a questa domanda è un grosso ”sì”.

Ninja rivela il suo sogno, apparire in una serie di grande successo

In un post su Twitter condiviso nella giornata di ieri, Ninja ha affermato che il suo sogno definitivo (o ”ultimate dream”, come l’ha chiamato lui stesso), sarebbe di apparire come personaggio in Rick e Morty, una delle serie animate più amate degli ultimi anni.

Nonostante ci risulti difficile credere che chiunque tra i nostri lettori non abbia almeno una sola visto anche solo un meme riguardante Rick e Morty, per i meno esperti cerchiamo di contestualizzare e spiegare brevemente.

Rick e Morty è una serie animata ad opera di Justin Roiland e Dan Harmon creata per il settore Adult Swim di Cartoon Network. Da quando è stato presentato per la prima volta nel 2014, lo spettacolo è cresciuto costantemente fino a diventare estremamente popolare, generando molti meme in tutto il fandom.

Insomma, cosa ne pensate community di questo possibile Cameo di Ninja in Rick e Morty? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure sui nostri canali social!

Articoli Correlati:

 

CiccioGamer89 insultato pesantemente da Andrea Liconti, in arrivo l’azione legale (+VIDEO)

CiccioGamer89 insultato pesantemente da Andrea Liconti, in arrivo l’azione legale (+VIDEO)

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Il noto content creator e rappresentante per eccellenza di Youtube Italia Mirko Alessandrini, sicuramente molto più conosciuto col nickname CiccioGamer89, è tornato al centro dell’attenzione dopo che negli ultimi giorni ha ricevuto l’ennesimo pesante attacco alla sua persona.

Il colpevole di questo ennesimo attacco di Cyberbullismo, è un certo Andrea Liconti, all’autore di questo articolo sconosciuto fino alla data dell’accaduto, ma che evidentemente deve aver ottenuto un discreto seguito sui social, dove molto spesso lo si vede atteggiarsi e pavoneggiarsi in diretta.

Interrogato su una sua presunta somiglianza con Ciccio, Liconti si è riferito al ragazzo che gli ha posto la domanda chiedendogli come gli fosse venuto in mente di paragonarlo ad un ‘‘mostro, un ciccione, uno che sta seduto a poltrire a giocare”, mentre nella sua visione lui sarebbe uno ”con gli addominali, fashion’.

Cicciogamer89 prepara la risposta e non andrà per le leggere

Queste parole ridicole da cavernicolo moderno, sono costate al caro Liconti una shitstorm niente male, dimostrazione di quanto la storia e la presenza a livello mediatico di Ciccio abbiano alla fin fine condizionato la percezione di questi comportamenti online da parte delle varie community, che ora si spendono molto di più per queste battaglie sociali.

Nel breve video risposta, CiccioGamer89, che non cita nemmeno il suo aggressore, promette l’arrivo imminente di azioni legali (sia a livello penale, che a livello civile) nei confronti del, passateci il termine, cavernicolo. Cavernicolo che durante una recente diretta su Instagram ha finito per fare ammenda, chiedendo scusa e interrogando se a tutti non sia capitato di insultare qualcuno.

Beh, la risposta è no, almeno secondo l’autore di questo articolo. Insultare gratuitamente chi non si conosce non è giustificabile, tantopiù se questi insulti comprendono la pura presa in giro dell’altra persona, ma senza un reale motivo (che comunque non giustificherebbe il gesto), così, solo per il gusto di farlo.

Insomma, cosa ne pensate di questa storia? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati:

Il ”ritorno” di Dr Disrespect su Twitch prende tutti alla sprovvista, ecco cosa è successo

Il ”ritorno” di Dr Disrespect su Twitch prende tutti alla sprovvista, ecco cosa è successo

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Il Dr Disrespect, una delle figure più carismatiche e allo stesso tempo estremamente controverse del mondo dello streaming, potrebbe presto tornare su Twitch, almeno stando a quanto mostrato in una pubblicità sulla piattaforma di proprietà Amazon.

Il BAN permanente da Twitch del Doc è stato sicuramente uno degli eventi più controversi degli ultimi anni. Basti pensare che allo stato attuale delle cose ancora nessuno conosce la vere motivazioni che si nascondono dietro il provvedimento che ha spedito il ”two times” su Youtube Gaming.

Inoltre, come già molti di voi sapranno, quando si viene bannati da Twitch non si ha il permesso di apparire in nessun modo sulla piattaforma, nemmeno durante le dirette streaming di altri utenti e spesso nemmeno per sbaglio, pena l’esclusione dalla piattaforma di quegli utenti.

Ritorna il Dr Disrespect su Twitch? La verità potrebbe essere complicata

Come notato da un utente Twitter sul suo account ufficiale, e poi da moltissimi dopo di lui, all’interno di una delle moltissime pubblicità riguardanti Fortnite, presenti su Twitch, sarebbe per un brevissimo lasso di tempo comparso Dr Disrespect. Il fatto ha chiaramente destato la curiosità di tutti.

Sebbene infatti in prima istanza si fosse pensato ad un errore, come notato da moltissimi, Twitch ha una politica molto severa riguardanti le pubblicità che vanno in onda. Questo significa che ogni ad viene scandagliata in maniera approfondita alla ricerca di elementi che potrebbero potenzialmente essere dannosi per gli utenti più giovani.

Difficile per ora decretare se il Doc ed i piani alti di Twitch siano riusciti finalmente ad arrivare ad un accordo, ma di certo questo episodio potrebbe finire per sbloccare la situazione. Che ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: