torino comics

Torino XMAS Comics and Games: Ecco i vincitori del torneo di League Of Legends

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Torino XMAS Comics and Games – La serata di oggi conclude infine questi due fantastici giorni di Fiera in quel di Torino, che dopo l’enorme successo, rappresentato dalle vendite dei biglietti andati SOLD-OUT ben 4 giorni prima dell’inizio della fiera, incorona infine i tre team che si sono qualificati rispettivamente primi, secondi e terzi, al torneo Philips Hue LOL Championship.

La competizione, frutto della collaborazione tra CUS Torino, Nerds, Lega Esport e Philips Hue Italia, ha coinvolto diverse decine di partecipanti un po’ da tutta Italia, ma alla fine a spuntarla sono stati i ragazzi del Team Brigantini, seguiti da Team Politonno e Team Clusone Esport, che hanno portato a casa i seguenti premi:

Philips Hue Bridge Dispositivo di Rete;
-Philips Hue Go Lampada Wireless White and Color Ambiance;
-Philips Hue Lightstrip Gradient Striscia 2 m estensibile;
-Philips Hue Gradient Estensione Striscia 1 m;
-Philips Hue Play Unità Base con alimentatore 2 pezzi Nero.

Non solo videogiochi ed Esport in quel di Torino, ma una vera e propria fiera poliedrica che ha visto ospiti d’eccezione, tra cui quelli per il festeggiamento dei 60 anni di Diabolik ed alcune delle voci più amate della celebre serie-tv ”La casa di carta”. Di seguito l’intero programma, come comunicato prima dell’inizio della Fiera.

Area Comics: gli ospiti e il programma. Un’area dedicata a Diabolik in occasione dei 60 anni del fumetto.
Nel 2022 Diabolik, lo storico personaggio creato dalle sorelle Giussani nel 1962 ed edito da Astorina, compie sessant’anni. Xmas Comics ha deciso di festeggiare l’evento allestendo un’area interamente dedicata al più celebre criminale del fumetto italiano. Nell’area dedicata al Re del Terrore allestita nel Padiglione 3 sono presenti alcuni degli autori e delle autrici di punta della casa editrice Astorina: l’inchiostratrice Stefania Caretta e i fumettisti Giulia Francesca Massaglia e Giorgio Montorio. I tre artisti sono a disposizione del pubblico per disegni e stampe personalizzate, realizzate appositamente per la fiera. Oltre alla presenza degli autori, inoltre, è possibile vedere la locandina e il materiale video promozionale del film Diabolik (prodotto da Mompracem e Rai Cinema e distribuito da 01 Distribution) dei Manetti Bros, con protagonisti Luca Marinelli, Miriam Leone e Valerio Mastandrea. Il film uscirà ufficialmente nelle sale giovedì 16 dicembre 2021. Grazie alla collaborazione con Poste Italiane, in occasione di Xmas Comics sono in uscita due speciali annulli filatelici e due cartoline dedicate a Diabolik, disponibili in fiera per tutto il pubblico di appassionati.
Presente in fiera, nell’area autori, Sergio Giardo, disegnatore e copertinista di Nathan Never, oltre che docente alla Scuola Internazionale di Comics di Torino. Prima volta a Torino per il fumettista satirico Stefano Disegni, autore di strisce su il Fatto quotidiano, Corriere della Sera e Ciak. In fiera presenta Fabrizio Ialongo il detective col dittongo (Sagoma editore) un’occasione per riscoprire un decennio a lungo bistrattato, gli anni Ottanta, e la sua musica. Torna in fiera Andrea Cavaletto, creativo, illustratore e sceneggiatore, una delle più innovative e autorevoli voci dell’horror italiano; domenica 12 dicembre è protagonista dell’incontro L’horror gotico piemontese a fumetti. Insieme a lui, in agorà Christian Sartirana, Elena Chiappini, Attila Schwanz e Barbara Astegiano. Sempre in agorà, sabato 11 Giorgio ‘Cattivik’ Sommacal e Augusto ‘Lercio.it’ Rasori presentano Rapa & Nui, novità editoriale di Sbam! Comics.

Torna a Torino Maccio Capatonda, comico, sceneggiatore, scrittore e doppiatore; Maccio è presente al Lingotto entrambi i giorni nel suo stand “Negozio” per sessioni di firme e autografi. Appuntamento inoltre sabato pomeriggio alle 17 sul palco per un’intervista sul suo ultimo progetto per Audibile, Podcast micidiali.

Appuntamento a tema Disney (domenica 12 alle 15) insieme ai ragazzi di Ventenni che piangono leggendo la saga di Paperon De’ Paperoni, salotto online seguitissimo sui canali social. Nell’appuntamento TopoVino: fumetti Disney ad alta gradazione affrontano, con un pizzico di ironia, la progressiva scomparsa delle bevande alcoliche su Topolino e in generale nei fumetti Disney.
Massimo Pini e Andrea Modugno presentano, domenica 12, il nuovo numero del fumetto fantasy Darek, Al di là del buio. Appuntamento alle 13 in agorà.
È di casa al Lingotto Cristiano Spadavecchia, disegnatore di Brendon, Morgan Lost, Zagor e Tex, tutti di Sergio Bonelli Editore, presente in area autori entrambi i giorni di fiera per disegni e sketch personalizzati. Numerosi inoltre gli autori presenti all’interno degli stand delle case editrici come Sbam! Comics, Mangasenpai, Tora, Niente da dire. Alcuni dei nomi presenti in fiera: Mario Airaghi, Marco Natale, Daniele Daccò, Giulia Della Ciana, Alessandra Zanetti.

Le voci della Casa di Carta a Xmas Comics: Tornano i grandi doppiatori a Torino. Anche quest’anno sarà presente una schiera di voci celebri del mondo del cinema e delle serie tv. A pochi giorni dall’uscita su Netflix degli episodi conclusivi della serie (i 5 episodi finali della quinta stagione sono disponibili a partire dal 3 dicembre), Xmas Comics ospita le voci di alcuni dei protagonisti de La Casa di Carta. Sabato 11 dicembre sono in fiera Mirko Cannella, voce di Rio (interpretato da Miguel Herràn), Perla Liberatori, doppiatrice di Nairobi (interpretata da Alba Flores) e Massimo De Ambrosis, voce di Arturo Roman (interpretato da Enrique Arce), per svelare al pubblico aneddoti e curiosità sulla stagione conclusiva di una delle serie più famose al mondo, entrata nell’immaginario collettivo anche grazie ai celebri costumi e alle maschere di Salvador Dalì indossate dai rapinatori.

Le attività cosplay: karaoke, karacosplay e la classica competizione. Non sarebbe Xmas Comics & Games senza i contest e le competizioni dedicate al cosplay e al karaoke, organizzate in collaborazione con la Cospa Family.
Sabato 11 alle 14 si svolge il Karacosplay, il contest di karaoke in costume, dove una giuria di qualità valuta i partecipanti per le loro doti vocali e per l’interpretazione del personaggio.
Domenica 12 è di scena il karaoke contest, dove è invece il pubblico, con l’ormai immancabile “applausometro”, a decretare le migliori voci; sempre domenica si svolge sul palco uno degli appuntamenti più amati ed attesi della manifestazione: la Competizione Cosplay Natalizia. L’evento richiama gli appassionati di cosplay che possono assistere all’avvincete competizione dove una giuria premia i migliori tra i partecipanti valutando i costumi, gli accessori e l’esibizione. La giuria cosplay, quest’anno tutta al femminile, è composta da Martina Mottola e Flavia “Haikucosplay”, rappresentanti italiane in carica per la prossima edizione del WCS – World Cosplay Summit, e Cristina Cervellera, alias Harley Costumes, specializzata in costumi tratti prevalentemente da film, musical e periodi storici.
Info e regolamento su http://www.cosplaycompetition.com/.

Torna il Kpop con la K-stage Battle, giochi ed esibizioni. Dopo il grande successo del 2019, il kpop torna a Xmas Comics anche per l’edizione del 2021, grazie alla collaborazione con l’associazione TKC – Turin-Korea Connection.
Il kpop (Korean Pop) è un genere musicale esportato dalla Corea del Sud che affonda le sue radici nel pop, ma che trae ispirazione da altri generi come rap, rock, soul, l’R&B e funk. La sua popolarità nel mondo sta crescendo a dismisura, così come le band kpop, con le loro hit sempre più presenti ai primi posti delle classifiche, caratterizzate inoltre da coreografie dance curate nei minimi dettagli.
Sabato 11 dicembre Xmas Comics ospita la K-stage Battle, una gara di danza Kpop rivolta sia a solisti sia a gruppi. Oltre al contest, l’associazione Turin Korea Connection è presente in fiera con un’area di oltre 100mq dedicata interamente al Kpop, con numerose attività in programma: Kpop Random Dance, Giochi Kpop ed esibizioni.

Squid game nerd edition
Sull’onda del successo mondiale della serie tv coreana, a Xmas Comics si svolgono gli Squid game – nerd edition: al Lingotto vengono ricostruite le ambientazioni della serie e i famosi giochi, dalle biglie a 1,2,3…stella! (alcuni giochi sono stati rivisitati): sotto il vigile controllo del Frontman e delle guardie, i partecipanti sono chiamati a sfidarsi in una sfida suddivisa su entrambi i giorni di fiera da cui uscirà soltanto un vincitore. Naturalmente ai partecipanti che non supereranno i vari giochi non verrà riservata la stessa sorte dei malcapitati della serie tv; per loro ci sarà un divertente e innocuo rituale di eliminazione. In palio per il vincitore dei giochi un ambito privilegio: un accredito a vita per Xmas Comics.

Videogiochi: a Torino le finali nazionali dei nuovi tornei Philips Hue FIFA 22 e LOL Championship. Xmas Comics si conferma anche nel 2021 uno degli appuntamenti più importanti a livello nazionale del settore eSport e videogaming. L’area videogames per questa edizione è realizzata in collaborazione con Lega Esport, società sportiva dilettantistica che ha l’obiettivo di promuovere il mondo eSport in Italia.
Fifa e League of Legends sono tra gli indiscussi protagonisti di quest’anno. Durante l’evento infatti, l’11 e il 12 dicembre, sono in programma le finali dei tornei Philips Hue FIFA 22 University Championship e Philips Hue LOL Championship, frutto della collaborazione tra CUS Torino, Nerds, Lega Esport e Philips Hue Italia.
In programma inoltre numerose altre attività aperte a tutti gli appassionati, dai tornei al gioco libero. I visitatori possono cimentarsi su diversi dispositivi: PC, PS4, Nintendo Switch e, solo nella giornata di domenica, 10 esclusive postazioni di PlayStation 5 per provare la console introvabile sul mercato. Anche quest’anno vengono organizzati diversi tornei che si svolgono in entrambi i giorni di manifestazione, a partire dalle ore 14; iscrizioni il giorno stesso dalle 9.30 alle 13 direttamente all’ingresso dell’area. Tra i giochi presenti, sia per tornei sia per gioco libero: Valorant, SplitGate, Beat Saber, Fortnite e su Mobile Clash Royale e AmongUS. Il sabato ci si può sfidare anche a Pokemon Unite e Tekken 7 e la domenica a Mario kart, Brawlhalla, WarZone e Guilty Gear Strive.
Area Creator: i talent in arrivo a Torino

Torna a Xmas Comics l’area creator, che ospita alcuni dei talent del web più amati dai giovanissimi. Presenti per meet&greet e un dialogo con i fan Jumbodrillo, al secolo Ernesto Marini, il trio composto da Leo, Bertra e Totta, la giovane Strega Salamander e Parrins. Tornano a Torino anche i ragazzi di InnTale, progetto di divulgazione sul gioco di ruolo e sul gioco da tavolo su youtube. Conosciuto principalmente grazie a Luxastra, la campagna di Dungeons & Dragons pubblicata su youtube, il canale InnTale è un’operazione cross mediatica per fare avvicinare il pubblico al mondo dei giochi di ruolo: in fiera sono presenti Luca Occhi, Zio Gabrio, Simone Rosini e Gianandrea Muià.

Giochi, attività e animazioni nell’area entertainment. Intrattenimento per grandi e piccini a Xmas Comics, con tanti giochi, attività e animazioni grazie alla collaborazione ormai consueta con numerose associazioni e realtà del territorio.
LudoSport International, associazione internazionale specializzata in combattimenti sportivi con spade laser, propone dimostrazioni dal vivo di combattimenti, prove gratuite con i Maestri per imparare le prime tecniche di combattimento e partecipare a giochi come “Scorta l’ambasciatore” o “Le guerre arboree”. Ritorna anche Jedi Generation, l’accademia di spettacolo che si ispira ai combattimenti di Star Wars, oggi diventata una vera scuola di formazione per aspiranti Jedi e Sith. Gli allievi imparano tecniche di acrobatica, interpretazione e di spada, suddivise nei vari stili e livelli che i fan della saga conoscono bene. Allestiti inoltre una Laser Arena, dove moderni “gladiatori” si sfideranno a colpi di fucili infrarossi, e uno spazio dedicato al soft air.
L’associazione Ghostbusters Italia propone animazione e intrattenimento a tema e la proiezione dei film Real! A Ghostbusters Tale e Ghostbusters Italia Fan Film. Disponibili numerosi gadget, un variegato repertorio di equipaggiamenti e oggettistica a tema e ambientazioni ideali per realizzare fotografie e selfie, tra cui lo spettacolare gonfiabile alto quattro metri raffigurante l’iconico fantasma bianco. Torna anche quest’anno Star Trek Torino, che fa rivivere l’atmosfera della celebre saga televisiva con un’ampia selezione di astronavi, gadget e costumi e la ricostruzione del “Bar di Quark” dove fermarsi per un bel selfie a tema. Non mancano i fan in cosplay e gli ufficiali della nave ufficiale del gruppo, la USS Taurus. Atmosfere tolkieniane grazie alla presenza dell’associazione Sentieri Tolkieniani, mentre allo stand di The World Avengers gli appassionati possono incontrare i cosplayer di alcuni dei più celebri personaggi Marvel, con ambientazioni e scene a tema e tanto intrattenimento. Anche il Doctor Who Italian Fan Club torna a Xmas Comics con merchandise e giochi a tema whovian.

Evento di anteprima: venerdì 10 maratona Ghost in the shell al Cinema Massimo nell’ambito del Sottodiciotto Film Festival

Xmas Comics è partner del Sottodiciotto Film Festival, in programma dal 10 al 14 dicembre. Venerdì 10 dicembre un evento speciale per tutti gli amanti degli anime: al cinema Massimo si svolge una maratona di ben otto ore dedicata a un gioiello del cyberpunk, Ghost in the Shell, la saga fanta-poliziesca che ha ispirato la creazione di Matrix e che racconta le vicende della Sezione 9, una squadra speciale mista di androidi e umani nata allo scopo di contrastare il terrorismo e intricati complotti politico-istituzionali. Appuntamento a partire dalle ore 23. L’ingresso è gratuito, è consigliata la prenotazione. Info su https://www.sottodiciottofilmfestival.it/

Articoli Correlati:

nft

Youtuber vende una Lamborghini per acquistare NFT ad un prezzo folle, l’investimento peggiore della storia?

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Il mondo crypto e soprattutto la febbre degli NFT non smettono più di stupire le migliaia di milioni di cittadini del web che ogni giorno si trovano ”costretti” ad apprendere dell’ultima castroneria detta da qualche auto-nominato guru di Internet, e quella che vi raccontiamo oggi ha davvero dell’incredibile.

Come avrete già sicuramente capito dal titolo, la questione è tanto semplice quanto sorprendente: lo Youtuber tedesco iCrimax, molto conosciuto in patria, ha recentemente dichiarato di aver venduto la sua Lamborghini Huracan (che parte da un valore di base di circa 200.000 €) per acquistare un’immagine in NFT.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, sicuramente questa non é la sede adatta per apprendere nozioni su crypto-valute ed NFT, ma volendo riassumere possiamo dire che é un acronimo che sta per “Non-Fungible Token”. Cosa vuol dire? Rispetto ai beni fungibili, come le banconote (che possono essere scambiate con altre banconote dello stesso valore), i beni non fungibili indicano che tali beni non sono replicabili e sostituibili, perché possiedono una specifica individualità.

Tale individualità è data da una marca digitale, dotata di un certificato di autenticità ed unicità. Tale certificato è rilasciato grazie alla tecnologia blockchain (una sorta di registro di contabilità condiviso e immutabile che facilita il processo di registrazione delle transazioni e la tracciabilità dei beni in una data rete). Gli NFT sono quindi associati a un contenuto digitale di qualsiasi natura come un’immagine o addirittura una canzone, di cui garantiscono i caratteri di unicità e autenticità, conferendo al proprietario un certificato della genuinità del prodotto digitale in oggetto. Ogni NFT, grazie alla blockchain, è dunque un pezzo unico e perciò non è fungibile, ovvero non intercambiabile.

Si può dire che acquistare un bene del genere, nell’ottica di un futuro in cui i beni materiali saranno praticamente irrilevanti, equivalga ad acquistare un’opera d’arte che da qui a 10 anni nel futuro potrebbe portare un guadagno di milioni e milioni sul prezzo d’acquisto, oppure un bel niente, a seconda di come andranno le cose.

La community, ovviamente, non ha preso benissimo la mossa da 225.920 € dello Youtuber, che sebbene siamo sicuri abbia più di qualche auto all’interno del garage, ha comunque venduto un esemplare di automobile che in pochi lascerebbero andare così facilmente, soprattutto se pensiamo che lo ha fatto per acquistare una semplice immagine.

iCrimax è tuttavia di certo il primo ad investire in questo nuovo mondo virtuale, ma anche stelle del calibro di Logan e Jake Paul hanno ormai investito milioni di dollari nel progetto la cui crescita, almeno per ora, parrebbe inarrestabile.

Cosa ne pensate voi? Avreste fatto lo stesso? Oppure ci avreste pensato due volte? Come al solito non macnate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati:

tiktok

TikTok conferma l’arrivo delle SUB come su Twitch, ma c’é un problema

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

TikTok – L’ultimo arrivato nell’enorme famiglia dei social network sta veramente raggiungendo picchi assurdi per quanti riguarda gli utenti, ai quali vengono offerte sempre più feature ed una tecnologia all’avanguardia per stare al passo con gli altri colossi del settore.

Stando infatti a quanto riportato in giornata dai colleghi di TechCrunch e The information, TikTok avrebbe in questi giorni selezionato un piccolo conglomerato di account particolarmente in vista (non è chiaro ancora se i test si stiano svolgendo nella build pubblica) per testare l’ultimissima novità introdotta: le SUB in stile Twitch.

La community ha chiaramente risposto con una certa preoccupazione alla notizia, soprattutto nell’ottica in cui TikTok decida di dare la possibilità ad alcuni creator molto in vista di riservare alcuni dei loro contenuti solo ad un pubblico pagante.

Sebbene infatti su Twitch il supporto tramite abbonamento offra degli effettivi vantaggi allo spettatore, come ad esempio la rimozione della pubblicità e la possibilità di usare emoticon esclusive, tutto ciò sul social di proprietà cinese non sarà ovviamente possibile.

Secondo alcuni osservatori internazionali e colleghi d’oltreoceano, l’unica possibilità di TikTok di offrire vantaggi allo spettatore, sarebbe l’introduzione (assolutamente probabile, almeno secondo noi) di una feature che permetta di tenere le proprie dirette streaming esclusivamente limitate agli abbonati.

In questo modo, hanno spiegato alcuni utenti, non si rischierebbe di andare ad intaccare la natura stessa di TikTok e della sua produzione continua di contenuti video off-stream, offrendo comunque un servizio aggiuntivo tramite il quale gli abbonati potranno, come già occorre su Twitch, supportare la piattaforma ed il proprio creator preferito.

Insomma, cosa ne pensate di questa possibilità? Quanto sarebbe, secondo voi, un prezzo competitivo per la SUB? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community.

Articoli Correlati:

onlyfans guadagno amouranth

Amouranth: ‘guadagno più di 1 MILIONE al mese solo da Onlyfans’

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Guadagno Onlyfans – Kaitlyn ‘Amouranth’  Siragusa é sicuramente una delle streamer più celebri su Twitch, recentemente diventata modella persino per una compagnia affermata come ”PlayBoy”, ma vi siete mai fermati a pensare quanto possa guadagnare in totale una influncer del suo calibro?

Durante una recente intervista con lo Youtuber Anthony Padilla, conduttore dello show ‘I spent a day with…’ (ho passato un giorno con… n.d.r.), Amouranth ha deciso di raccontare ombre e luci della sua vita privata, rivelando anche a quanto ammontano i suoi introiti mensili di Onlyfans e Patreon.

Arriviamo subito al dunque: Amouranth ha rivelato di guadagnare OGNI MESE ben 1 MILIONE e MEZZO di Dollari solo da Onlyfans, ai quali tuttavia devono essere tassativamente aggiunti anche i circa 100.000 di Patreon e le varie entrate di Twitch, sulle quali tuttavia, per dovere contrattuale, vige il più assoluto silenzio.

Nonostante queste cifre possano sembrarvi astronomiche, come ci fa notare la stessa Amouranth nel video che potrete recuperare in fondo all’articolo, occorre notare che per raggiungere e mantenere questi numeri è necessario dedicare a questo tipo di attività oltre 15 ore ogni giorno, divise tra stream, shooting fotografici e le normali attività social, che tolte le consuete 7/8 ore di sonno di una persona normale lasciano appena un paio di ore libere al giorno.

Basti pensare che, se normalmente il lavoro di una persona si aggira intorno alle 160 ore mensili, le attività di Amouranth (solo per quanto concerne lo streaming) occupano oltre 400 ore ogni mese. Una vita sì, agiata, ma sicuramente anche piena di impegni che lasciano pochissimo tempo per se stessi.

Insomma, tra vita privata ridotta a zero e le difficoltà di una vita sotto ai riflettori, sicuramente l’intervista di Padilla ad Amouranth ci fornisce un nuovo punto di vista in merito a questo controverso personaggio pubblico che a piccoli passi ha conquistato migliaia di fan in tutto il mondo.

Cosa ne pensate? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra opinione con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati: