OUTSIDE THE BOX: IL TALK SHOW DI BRYAN RONZANI TORNA ON-AIR SU TWITCH

OUTSIDE THE BOX: IL TALK SHOW DI BRYAN RONZANI TORNA ON-AIR SU TWITCH

Profilo di Stak
 WhatsApp

Riceviamo e pubblichiamo. 

A soli due mesi dall’inizio delle trasmissioni, lo spin-off del noto late show The Box è già un successo di pubblico, arrivando a generare oltre 1 milione di visualizzazioni totali. Bryan Ronzani torna in onda su Twitch.tv/Bryanbox tutti i lunedì alle 18.00: ogni puntata un argomento diverso e ospiti a misura di Gen Z e Millennial, pronti a confrontarsi direttamente con il pubblico in chat

Milano, gennaio 2022Outside The Box nasce come spin-off di The Box Late Show – Il Primo Late show su Twitch ma, a soli due mesi dall’inizio delle trasmissioni, è già diventato un vero e proprio format stand-alone, pensato proprio per rivoluzionare la concezione di spettacolo sulla piattaforma ormai considerata il futuro dell’intrattenimento, in particolare per Millennial e Generazione Z. Le luci sul palcoscenico del nuovo talk si sono accese a novembre, registrando subito numeri da capogiro dopo appena 8 puntate.

Il motivo è semplice: uno show fresco e frizzante con ospiti in studio, opinionisti in video, pubblico in chat pronto a intervenire in diretta e musica con tanto di band dal vivo. In onda ogni lunedì dalle 18.00 alle 19.30 su Twitch.tv/Bryanbox, Outside The Box vanta già un totale di 1,24 milioni.

Un vero successo giunto esattamente a poco più di metà strada: su un totale di 16 puntate, fino al 28 febbraio musica, cinema, divulgazione, arte e qualsiasi altro argomento nerd e geek faranno parte di quel mix perfetto in grado di attrarre un pubblico eterogeneo di appassionati e nuovi spettatori che ha colpito direttamente al cuore la fascia d’età protagonista su Twitch: la Generazione Z. A fare gli onori di casa Outside The Box lo speaker radiofonico e presentatore Bryan Ronzani con l’immancabile Giò Campo, aka “La voce fuori campo”.

Puntata dopo puntata, saranno sempre in compagnia di Terenas, streamer e content creator, nelle vesti di opinionista. I prossimi appuntamenti si prospettano interessanti e coinvolgenti ancor più dei precedenti grazie ad argomenti fortemente correlati, strettamente attuali e d’appeal per il giovane pubblico, diversità e inclusione su tutti, e tutti quei temi caldi perfetti per coinvolgere attivamente gli utenti e generare un dibattito spontaneo in chat.

Questa settimana si è parlato di film e serie TV con Gabrielle Croix, giornalista e critica cinematografica, in compagnia dell’attore e doppiatore Mirko Cannella e i prossimi appuntamenti in calendario non sono da meno: si parlerà di viaggio intorno al mondo insieme alla travel blogger Federica Di Nardo con la partecipazione di Progetto Happiness – creator che gira il mondo alla ricerca della più complessa delle ricette: quella per la felicità.

Non poteva infine mancare una puntata dedicata alla cultura nerd con due massimi esperti di sigle, doppiaggio e cultura pop: Giorgio Vanni e Pietro Ubaldi. Insomma, seguendo Outside The Box non ci si annoierà di certo!

Outside The Box è un progetto editoriale inedito ideato da Bryan Ronzani e prodotto da The Box srl, start up fondata da Bryan ed Emanuele Vai, focalizzata sulla creazione e sviluppo di format originali e creativi che connettono l’entertainment e le tecnologie, il mondo dei videogiochi, la musica e le nuove piattaforme social come Twitch, e da On Air srl, azienda nata nel 1991 come centro di post-produzione e laboratorio di videografica che, in 30 anni di attività, è riuscita a reinventarsi e ad adattarsi al mutare dei tempi e del settore audiovisivo trasformandosi anche in centro di produzione. La direzione musicale è invece curata interamente da Zebra Sound, realtà giovane, versatile e innovativa nel panorama dell’audio produzione.

Non a caso, i media partner del programma sono ScuolaZoo, l’editore più autorevole che si rivolge alla Gen Z in Italia, e Multiplayer.it, il punto di riferimento giornalistico quando si parla di videogiochi e intrattenimento digitale. Ma non solo, Outside The Box conta sul supporto di partner di spicco, l’“Official Mobile Partner” vivo, azienda tecnologica leader globale con i suoi innovativi smartphone V21 e X60 Pro, ma anche Levi’s® che, coerente con i propri valori fondanti e da sempre al centro delle culture connesse alle nuove generazioni, partecipa allo show curando l’outfit di Bryan e di tutto lo staff.

E ancora l’”Official Automotive Brand” Kia con il nuovo Kia Sportage. L’“Official Connectivity Partner” è Open Fiber, mentre del comfort se ne occupa Lino Sonego: la storica azienda Veneta specializzata nella realizzazione di poltrone per cinema, stadi e gaming room, è il fornitore ufficiale di tutte le sedute presenti in studio.

Ninja rivela il suo ”sogno definitivo” per un futuro CAMEO del suo personaggio

Ninja rivela il suo ”sogno definitivo” per un futuro CAMEO del suo personaggio

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Ormai lo sappiamo, Tyler ‘Ninja’ Blevins è una delle figure e dei personaggi pubblici più in vista per quanto riguarda il mondo dei videogiochi e non solo per quello che riguarda Fortnite.

Sebbene infatti Ninja sia molto presente sugli schermi di moltissimi PC in tutto il mondo, la sua faccia non risulta nuova nemmeno al grande schermo, dove ha prestato il volto e la voce in opere di successo come Hotel Transilvania e Free guy, l’ultimo film di Ryan Reynolds.

Ma raggiunti tutti questi traguardi, ci sarà ancora qualcosa che Ninja segretamente sogna e che fino a questo momento non ha avuto il coraggio di confessare? A quanto pare la risposta a questa domanda è un grosso ”sì”.

Ninja rivela il suo sogno, apparire in una serie di grande successo

In un post su Twitter condiviso nella giornata di ieri, Ninja ha affermato che il suo sogno definitivo (o ”ultimate dream”, come l’ha chiamato lui stesso), sarebbe di apparire come personaggio in Rick e Morty, una delle serie animate più amate degli ultimi anni.

Nonostante ci risulti difficile credere che chiunque tra i nostri lettori non abbia almeno una sola visto anche solo un meme riguardante Rick e Morty, per i meno esperti cerchiamo di contestualizzare e spiegare brevemente.

Rick e Morty è una serie animata ad opera di Justin Roiland e Dan Harmon creata per il settore Adult Swim di Cartoon Network. Da quando è stato presentato per la prima volta nel 2014, lo spettacolo è cresciuto costantemente fino a diventare estremamente popolare, generando molti meme in tutto il fandom.

Insomma, cosa ne pensate community di questo possibile Cameo di Ninja in Rick e Morty? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure sui nostri canali social!

Articoli Correlati:

 

CiccioGamer89 insultato pesantemente da Andrea Liconti, in arrivo l’azione legale (+VIDEO)

CiccioGamer89 insultato pesantemente da Andrea Liconti, in arrivo l’azione legale (+VIDEO)

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Il noto content creator e rappresentante per eccellenza di Youtube Italia Mirko Alessandrini, sicuramente molto più conosciuto col nickname CiccioGamer89, è tornato al centro dell’attenzione dopo che negli ultimi giorni ha ricevuto l’ennesimo pesante attacco alla sua persona.

Il colpevole di questo ennesimo attacco di Cyberbullismo, è un certo Andrea Liconti, all’autore di questo articolo sconosciuto fino alla data dell’accaduto, ma che evidentemente deve aver ottenuto un discreto seguito sui social, dove molto spesso lo si vede atteggiarsi e pavoneggiarsi in diretta.

Interrogato su una sua presunta somiglianza con Ciccio, Liconti si è riferito al ragazzo che gli ha posto la domanda chiedendogli come gli fosse venuto in mente di paragonarlo ad un ‘‘mostro, un ciccione, uno che sta seduto a poltrire a giocare”, mentre nella sua visione lui sarebbe uno ”con gli addominali, fashion’.

Cicciogamer89 prepara la risposta e non andrà per le leggere

Queste parole ridicole da cavernicolo moderno, sono costate al caro Liconti una shitstorm niente male, dimostrazione di quanto la storia e la presenza a livello mediatico di Ciccio abbiano alla fin fine condizionato la percezione di questi comportamenti online da parte delle varie community, che ora si spendono molto di più per queste battaglie sociali.

Nel breve video risposta, CiccioGamer89, che non cita nemmeno il suo aggressore, promette l’arrivo imminente di azioni legali (sia a livello penale, che a livello civile) nei confronti del, passateci il termine, cavernicolo. Cavernicolo che durante una recente diretta su Instagram ha finito per fare ammenda, chiedendo scusa e interrogando se a tutti non sia capitato di insultare qualcuno.

Beh, la risposta è no, almeno secondo l’autore di questo articolo. Insultare gratuitamente chi non si conosce non è giustificabile, tantopiù se questi insulti comprendono la pura presa in giro dell’altra persona, ma senza un reale motivo (che comunque non giustificherebbe il gesto), così, solo per il gusto di farlo.

Insomma, cosa ne pensate di questa storia? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati:

Il ”ritorno” di Dr Disrespect su Twitch prende tutti alla sprovvista, ecco cosa è successo

Il ”ritorno” di Dr Disrespect su Twitch prende tutti alla sprovvista, ecco cosa è successo

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Il Dr Disrespect, una delle figure più carismatiche e allo stesso tempo estremamente controverse del mondo dello streaming, potrebbe presto tornare su Twitch, almeno stando a quanto mostrato in una pubblicità sulla piattaforma di proprietà Amazon.

Il BAN permanente da Twitch del Doc è stato sicuramente uno degli eventi più controversi degli ultimi anni. Basti pensare che allo stato attuale delle cose ancora nessuno conosce la vere motivazioni che si nascondono dietro il provvedimento che ha spedito il ”two times” su Youtube Gaming.

Inoltre, come già molti di voi sapranno, quando si viene bannati da Twitch non si ha il permesso di apparire in nessun modo sulla piattaforma, nemmeno durante le dirette streaming di altri utenti e spesso nemmeno per sbaglio, pena l’esclusione dalla piattaforma di quegli utenti.

Ritorna il Dr Disrespect su Twitch? La verità potrebbe essere complicata

Come notato da un utente Twitter sul suo account ufficiale, e poi da moltissimi dopo di lui, all’interno di una delle moltissime pubblicità riguardanti Fortnite, presenti su Twitch, sarebbe per un brevissimo lasso di tempo comparso Dr Disrespect. Il fatto ha chiaramente destato la curiosità di tutti.

Sebbene infatti in prima istanza si fosse pensato ad un errore, come notato da moltissimi, Twitch ha una politica molto severa riguardanti le pubblicità che vanno in onda. Questo significa che ogni ad viene scandagliata in maniera approfondita alla ricerca di elementi che potrebbero potenzialmente essere dannosi per gli utenti più giovani.

Difficile per ora decretare se il Doc ed i piani alti di Twitch siano riusciti finalmente ad arrivare ad un accordo, ma di certo questo episodio potrebbe finire per sbloccare la situazione. Che ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: