Logan Paul vs Mike Tyson? – Risponde Paul: ”Davvero pensate che non possa batterlo?”

Logan Paul vs Mike Tyson? – Risponde Paul: ”Davvero pensate che non possa batterlo?”

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

La star di Youtube Logan Paul, ormai diventato anche astro nascente della boxe, ha recentemente parlato ai microfoni della trasmissione ”Seconds Out”, dicendoci qualcosa in più sulla possibilità di vederlo sul ring per combattere uno dei più temibili avversari immaginabili, il pluricampione Mike Tyson.

Chi tra i nostri lettori é solito frequentare gli ambienti online dedicati allo sport della boxe, avrà già sentito della notizia della possibilità di una lotta tra questi due sportivi, che sebbene veda due forze in campo estremamente diverse, aveva già attirato l’attenzione di molti utenti.

Proprio a questi utenti si é rivolto Logan Paul durante l’intervista che lo ha visto protagonista, ai quali, dopo aver spiegato la cronologia dei fatti ha chiesto indirettamente: ”davvero pensate che non possa battere Mike Tyson?”.

”Devo ammettere che per un certo lasso di tempo è stata una cosa possibile, poi le voci hanno iniziato a spargersi, ma abbiamo scelto di non dire nulla. Poi qualcuno ha confermato. In quel periodo leggevo Tweet e commenti sui social dove tutti dicevano ‘Mike Tyson distruggerà Logan paul’, una lotta che avevo considerato davvero la gente non pensava nemmeno che io potessi vincerla.”

Incalzato dalle domande dei presentatori, Logan Paul si é poi detto molto ”positivo” rispetto ad un incontro di quel livello, dichiarando indirettamente di essere certo della propria vittoria: ”Davvero ragazzi, lo sto considerando solo per mettere a tacere la gente. Insomma, davvero pensano che non possa batterlo? Ma come fanno.”

Insomma, cosa ne pensate della possibilità di vedere Tyson e Logan Paul sullo stesso ring a combattere in uno scontro generazionale senza precedenti? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati:

Muore a 10 anni per una challenge su TikTok, la madre fa causa alla compagnia

Muore a 10 anni per una challenge su TikTok, la madre fa causa alla compagnia

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

TikTok e le challenge rischiose ancora al centro del dibattito internazionale, quando verranno presi provvedimenti più seri da parte del colosso cinese in merito alle sfide più pericolose? L’ennesimo caso che lascia solo tristezza forse potrebbe cambiare finalmente qualcosa.

Accade in una contea della Pennsylvania, negli Stati Uniti. A perdere la vita è stata la giovanissima Nylah che nel Dicembre del 2021 aveva provato ad emulare alcuni dei suoi idoli cimentandosi nella ”Blackout Challenge”.

Questa particolare sfida, consisteva banalmente nel trattenere il più a lungo possibile il respiro, fino ad arrivare quanto più possibile vicini allo svenimento. Un atto decisamente fuori dal comune, che soprattutto se mostrato ad un bambino può avere effetti devastanti.

La causa a TikTok, nessun altro deve perdere la vita

La madre della bimba, Tawainna Anderson, ha di recente presentato un esposto contro TikTok, secondo l’accusa colpevole di aver promosso tramite il proprio algoritmo questa challenge che la ragazzina aveva visto proprio nella sezione ”Per Te”, ossia quella dedicata alla scoperta di persone che non seguiamo, ma che l’algoritmo pensa possano interessarci.

Family warns against dangerous tiktok blackout challenge

Sebbene per ora TikTok non abbia ancora fornito una propria versione riguardo questa causa, quando la notizia della morte della bambina fece il giro del web fu condiviso un breve comunicato dalla compagnia che riportava: ”Questa inquietante ‘sfida’, di cui le persone sembrano venire a conoscenza da fonti diverse da TikTok, va in giro da più tempo della nostra piattaforma e non è mai stato un trend di TikTok.”

Insomma, per ora la questione pare ancora irrisolta, ma come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati:

 

Amouranth: ecco che fine fanno i soldi di Onlyfans; ma c’è anche il problema dei DM

Amouranth: ecco che fine fanno i soldi di Onlyfans; ma c’è anche il problema dei DM

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Kaitlyn ‘Amouranth’ Siragusa, star di Twitch ed Onlyfans, non è certo nuova a spese folli e mosse di mercato che poi si rivelano vincenti, ma quella che ha mostrato da poco sui social è davvero una di quelle che fa discutere in maniera particolare tutta la community, e non solo quella di hater.

La creazione di contenuti su Onlyfans, Patreon e simili, oltre chiaramente alle diverse ore al giorno che la streamer passa in diretta su Twitch, l’hanno aiutata a racimolare nel corso degli ultimi due anni delle cifre molto importanti, che la giovane ha saputo reindirizzare nella direzione giusta.

Questo continuo movimento di soldi, come notavamo in un precedente articolo, è riuscito a creare per Amouranth una sorta di introito indiretto, che arriva a prescindere dal lavoro attivo della streamer.

Gli investimenti di Amouranth: ecco dove finiscono i soldi di Onlyfans

Oltre ai 2 MILIONI $ investiti in Activision-Blizzard nel primo mese del 2022 e gli altri 2 MILIONI$ usati per supportare le azioni Google, Amouranth ha rivelato di aver investito di recente un altro ”milioncino” per acquistare 500 ”shares” Amazon (fondamentalmente azioni), dal valore di circa 2000 dollari ciascuna. Un vero affare, apparentemente.

La vita di una personalità del genere, è tuttavia costellata anche di problemi, soprattutto causati dalle persone che la seguono. In un recentissimo video Amouranth ha infatti rivelato il lato negativo del suo grosso seguito sui social e su Onlyfans. Alcuni dei commenti mostrati nel suo video (CLICCA QUI), dimostrano davvero quanto sia difficile sopportare i follower peggiori.

Insomma, una personalità che tra milioni ed investimenti continua a dividere la maggior parte della community. Cosa ne pensate lettori? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure sui nostri canali social!

Articoli Correlati:

Streamer derubata a Napoli in DIRETTA, la Clip diventa virale e Twitch Italia se la ride

Streamer derubata a Napoli in DIRETTA, la Clip diventa virale e Twitch Italia se la ride

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Durante il fine-settimana, nelle principali dirette streaming di Twitch Italia, avrete sicuramente notato che si è parlato del caso della streamer svedese derubata a Napoli, un episodio che ha finito inevitabilmente per scatenare l’ilarità della maggior parte dei colleghi italiani della malcapitata.

Nel caso non aveste visto nulla in merito, nella CLIP che troverete CLICCANDO QUI potrete trovare tutto, compreso il resoconto postumo offerto dalla stessa ragazza, il cui account Twitch è, nel caso voleste approfondire, Elina.

La clip, che nel momento in cui scriviamo conta oltre 138.000 visualizzazioni (un numero decisamente alto per una clip di 36 secondi appena), è diventata in questi giorni virale, offrendo ai ”simpaticoni nostrani” della piattaforma un content facile pieno di battutine e luoghi comuni.

Streamer derubata a Napoli, quello che non va è su Twitch Italia

Molto brevemente: nel video la ragazza sta facendo un tour per Napoli, apparentemente da sola, anche se in diretta streaming con diverse centinaia di persone quando, in un momento di distrazione nella zona che dovrebbe corrispondere ai Quartieri Spagnoli, un motorino la sorpassa, solo per tornare indietro qualche secondo dopo e derubarla del cellulare con il quale stava streammando.

La ragazza ha poi chiarito con delle storie Instagram, spiegando che ci era rimasta davvero male e che sapeva di non dover uscire da sola ”in quanto ragazza” (citiamo testualmente), anche se si trovava in quella che potremmo definire una delle zone turistiche del capoluogo di regione della Campania.

Quello che almeno a nostro avviso rimane inaccettabile, è l’ennesimo caso di ”voyerismo sfrenato” su Twitch Italia, con la maggior parte delle REACTION degli streamer divertite in qualche modo da quello che stava accadendo su schermo.

Ovviamente non stiamo parlando di un furto ad una persona bisognosa, ma ai danni di una streamer che conta diverse migliaia di SUB, ma ciò non toglie l’enorme figuraccia che ci ha fatto il nostro paese, non la città, agli occhi del resto del mondo.

Alcuni dei nostri principali streamer, anche se in questa sede ci limiteremo a citare solo Blurr ed Enkk, dovrebbero infatti ricordare che in questi casi a rimetterci siamo sempre tutti quanti, almeno agli occhi dell’opinione pubblica internazionale, che ancora una volta si trova giustificata nell’additarci come una popolazione pericolosa.

La clip dell’accaduto

Ma invece di parlare di questo non è meglio fare una bella reaction e ridersela di gusto come ha fatto Blurr? Se questi sono i soggetti che rappresentano la nostra élite di streamer, dove finiremo?

Come al solito la discussione è aperta.

Articoli Correlati: