laliga copa del rey twitch

LaLiga e la Copa del Rey ora anche in diretta su Twitch, ecco quando e dove vederla

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

LaLiga e Copa del Rey su Twitch – Il mondo dello sport e quello degli Esport non smettono di avvicinarsi ed anche per questo sono sempre di più le realtà dello sport classico che cercano di ammiccare alla popolazione più giovane e dinamica del web, anche offrendo servizi ed innovazioni rispetto agli standard ai quali siamo stati abituati.

Nel corso di questa stagione, sono infatti stati diversi i giocatori di calcio che hanno scelto, seppur rimanendo dietro le quinte, di investire nel mondo del gaming: dal Kun Aguero, che ha creato uno dei team più forti di Valorant, fino a Gerard Piqué e persino Casemiro, che non hanno nascosto il loro interesse in merito.

Persino il leggendario ex-giocatore brasiliano Ronaldo ha recentemente aperto il suo canale su Twitch, riscuotendo, almeno nei primi giorni, un discreto successo.

Alla luce di questi traguardi, le varie realtà nazionali ed internazionali non rimarranno certo a guardare, in primis quelle spagnole.

L’incaricato di portare questo tipo di dirette riguardanti i riassunti completi de ‘LaLiga’ e della Copa del Rey, a partire dal 4 Gennaio, sarà Rubén Martin, noto giornalista della COPE e streamer abituale su Twitch. Più in basso il post di annuncio con annesso video promozionale.

Moltissimi si sono chiesti se sarà mai possibile importare una politica simile anche in Italia, dove comunque, grazie anche a realtà come BoboTv, i primi passi sono stati già mossi.

Cosa ne pensate? Seguirete il tutto in diretta? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

L’annuncio ufficiale di LaLiga e Copa del Rey su Twitch:

Ancora nerf su Warzone, ma questa volta tocca a KRAMPUS: non rovinerà più le nostre partite

nft

Youtuber vende una Lamborghini per acquistare NFT ad un prezzo folle, l’investimento peggiore della storia?

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Il mondo crypto e soprattutto la febbre degli NFT non smettono più di stupire le migliaia di milioni di cittadini del web che ogni giorno si trovano ”costretti” ad apprendere dell’ultima castroneria detta da qualche auto-nominato guru di Internet, e quella che vi raccontiamo oggi ha davvero dell’incredibile.

Come avrete già sicuramente capito dal titolo, la questione è tanto semplice quanto sorprendente: lo Youtuber tedesco iCrimax, molto conosciuto in patria, ha recentemente dichiarato di aver venduto la sua Lamborghini Huracan (che parte da un valore di base di circa 200.000 €) per acquistare un’immagine in NFT.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, sicuramente questa non é la sede adatta per apprendere nozioni su crypto-valute ed NFT, ma volendo riassumere possiamo dire che é un acronimo che sta per “Non-Fungible Token”. Cosa vuol dire? Rispetto ai beni fungibili, come le banconote (che possono essere scambiate con altre banconote dello stesso valore), i beni non fungibili indicano che tali beni non sono replicabili e sostituibili, perché possiedono una specifica individualità.

Tale individualità è data da una marca digitale, dotata di un certificato di autenticità ed unicità. Tale certificato è rilasciato grazie alla tecnologia blockchain (una sorta di registro di contabilità condiviso e immutabile che facilita il processo di registrazione delle transazioni e la tracciabilità dei beni in una data rete). Gli NFT sono quindi associati a un contenuto digitale di qualsiasi natura come un’immagine o addirittura una canzone, di cui garantiscono i caratteri di unicità e autenticità, conferendo al proprietario un certificato della genuinità del prodotto digitale in oggetto. Ogni NFT, grazie alla blockchain, è dunque un pezzo unico e perciò non è fungibile, ovvero non intercambiabile.

Si può dire che acquistare un bene del genere, nell’ottica di un futuro in cui i beni materiali saranno praticamente irrilevanti, equivalga ad acquistare un’opera d’arte che da qui a 10 anni nel futuro potrebbe portare un guadagno di milioni e milioni sul prezzo d’acquisto, oppure un bel niente, a seconda di come andranno le cose.

La community, ovviamente, non ha preso benissimo la mossa da 225.920 € dello Youtuber, che sebbene siamo sicuri abbia più di qualche auto all’interno del garage, ha comunque venduto un esemplare di automobile che in pochi lascerebbero andare così facilmente, soprattutto se pensiamo che lo ha fatto per acquistare una semplice immagine.

iCrimax è tuttavia di certo il primo ad investire in questo nuovo mondo virtuale, ma anche stelle del calibro di Logan e Jake Paul hanno ormai investito milioni di dollari nel progetto la cui crescita, almeno per ora, parrebbe inarrestabile.

Cosa ne pensate voi? Avreste fatto lo stesso? Oppure ci avreste pensato due volte? Come al solito non macnate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati:

tiktok

TikTok conferma l’arrivo delle SUB come su Twitch, ma c’é un problema

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

TikTok – L’ultimo arrivato nell’enorme famiglia dei social network sta veramente raggiungendo picchi assurdi per quanti riguarda gli utenti, ai quali vengono offerte sempre più feature ed una tecnologia all’avanguardia per stare al passo con gli altri colossi del settore.

Stando infatti a quanto riportato in giornata dai colleghi di TechCrunch e The information, TikTok avrebbe in questi giorni selezionato un piccolo conglomerato di account particolarmente in vista (non è chiaro ancora se i test si stiano svolgendo nella build pubblica) per testare l’ultimissima novità introdotta: le SUB in stile Twitch.

La community ha chiaramente risposto con una certa preoccupazione alla notizia, soprattutto nell’ottica in cui TikTok decida di dare la possibilità ad alcuni creator molto in vista di riservare alcuni dei loro contenuti solo ad un pubblico pagante.

Sebbene infatti su Twitch il supporto tramite abbonamento offra degli effettivi vantaggi allo spettatore, come ad esempio la rimozione della pubblicità e la possibilità di usare emoticon esclusive, tutto ciò sul social di proprietà cinese non sarà ovviamente possibile.

Secondo alcuni osservatori internazionali e colleghi d’oltreoceano, l’unica possibilità di TikTok di offrire vantaggi allo spettatore, sarebbe l’introduzione (assolutamente probabile, almeno secondo noi) di una feature che permetta di tenere le proprie dirette streaming esclusivamente limitate agli abbonati.

In questo modo, hanno spiegato alcuni utenti, non si rischierebbe di andare ad intaccare la natura stessa di TikTok e della sua produzione continua di contenuti video off-stream, offrendo comunque un servizio aggiuntivo tramite il quale gli abbonati potranno, come già occorre su Twitch, supportare la piattaforma ed il proprio creator preferito.

Insomma, cosa ne pensate di questa possibilità? Quanto sarebbe, secondo voi, un prezzo competitivo per la SUB? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community.

Articoli Correlati:

onlyfans guadagno amouranth

Amouranth: ‘guadagno più di 1 MILIONE al mese solo da Onlyfans’

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Guadagno Onlyfans – Kaitlyn ‘Amouranth’  Siragusa é sicuramente una delle streamer più celebri su Twitch, recentemente diventata modella persino per una compagnia affermata come ”PlayBoy”, ma vi siete mai fermati a pensare quanto possa guadagnare in totale una influncer del suo calibro?

Durante una recente intervista con lo Youtuber Anthony Padilla, conduttore dello show ‘I spent a day with…’ (ho passato un giorno con… n.d.r.), Amouranth ha deciso di raccontare ombre e luci della sua vita privata, rivelando anche a quanto ammontano i suoi introiti mensili di Onlyfans e Patreon.

Arriviamo subito al dunque: Amouranth ha rivelato di guadagnare OGNI MESE ben 1 MILIONE e MEZZO di Dollari solo da Onlyfans, ai quali tuttavia devono essere tassativamente aggiunti anche i circa 100.000 di Patreon e le varie entrate di Twitch, sulle quali tuttavia, per dovere contrattuale, vige il più assoluto silenzio.

Nonostante queste cifre possano sembrarvi astronomiche, come ci fa notare la stessa Amouranth nel video che potrete recuperare in fondo all’articolo, occorre notare che per raggiungere e mantenere questi numeri è necessario dedicare a questo tipo di attività oltre 15 ore ogni giorno, divise tra stream, shooting fotografici e le normali attività social, che tolte le consuete 7/8 ore di sonno di una persona normale lasciano appena un paio di ore libere al giorno.

Basti pensare che, se normalmente il lavoro di una persona si aggira intorno alle 160 ore mensili, le attività di Amouranth (solo per quanto concerne lo streaming) occupano oltre 400 ore ogni mese. Una vita sì, agiata, ma sicuramente anche piena di impegni che lasciano pochissimo tempo per se stessi.

Insomma, tra vita privata ridotta a zero e le difficoltà di una vita sotto ai riflettori, sicuramente l’intervista di Padilla ad Amouranth ci fornisce un nuovo punto di vista in merito a questo controverso personaggio pubblico che a piccoli passi ha conquistato migliaia di fan in tutto il mondo.

Cosa ne pensate? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra opinione con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati: