GTA 5, necessarie features next-gen ispirate a Warzone ed Apex Legends

GTA 5, necessarie features next-gen ispirate a Warzone ed Apex Legends

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Nel corso degli ultimi giorni, la community di GTA ha espresso un certo grado di malcontento rispetto al nuovissimo aggiornamento per next-gen del quinto capitolo della saga, da poco disponibile sia per Play Station 5, che per Xbox Serie X|S.

Per chi si fosse perso le ultime novità, l’aggiornamento next-gen ha introdotto una serie di nuove feature per GTA nella sua versione Online, tra cui nuovi veicoli ed addirittura un sistema per clonare le automobili guidate da altri utenti all’interno delle stesse lobby.

Moltissimi i fan che hanno accusato Rockstar Games di non essersi spinta abbastanza in la, non offrendo veramente quel ”miglioramento ed espansione” ipotizzato durante i primi annunci. La nuova patch, lo ricordiamo, è operativa da meno di una settimana.

Apex e Warzone potrebbero venire in soccorso di GTA

In particolare però, sembra che i fan siano rimasti abbastanza delusi dalla mancanza di una delle feature ormai divenuta ”must” in chiave di un progetto videoludico mirato a durare ed attirare quante più persone possibili.

Stiamo ovviamente parlando della tecnologia del ”cross-play”, ossia quella feature che permette a giocatori da PC, Play Station ed Xbox, di convergere sugli stessi server e giocare insieme nonostante le differenze di piattaforma.

Questa tecnologia è stata in questi anni sfruttata da titoli di assoluta importanza tra cui anche Warzone ed Apex Legends (oltre chiaramente ai famosissimi Rocket League e Fortnite), permettendogli di agire su un pubblico sempre in espansione e diventare colossi del gaming a livello globale.

Cosa ne pensate community? Sareste d’accordo con l’introduzione di questa feature? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure sui nostri canali social, ai quali potrete accedere usando i pulsanti che troverete in cima alla pagina.

Articoli correlati:

xQc spodestato dal trono di Twitch, lo streamer del mese è lo spagnolo Ibai Llanos!

xQc spodestato dal trono di Twitch, lo streamer del mese è lo spagnolo Ibai Llanos!

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Ibai Twitch – Come una profezia destinata ad avverarsi, alla fine xQc è stato finalmente spodestato da un trono (quello dello streamer più visto al mondo) che forse dopo la brutta storia con le ‘slot stream’, non meritava più.

Ogni mese gli streamer migliori si sfidano per raggiungere le posizioni più alte della classifica generale di Twitch, ma quest’anno sembrerebbero essere solo due i titani ”degni” di sfidarsi: xQc ed Ibai Llanos.

Da una parte un ex- professionista esportivo, mentre dall’altra un ragazzo che si è fatto strada prima come caster, poi come intrattenitore a tempo pieno per la community ispanofona.

xQc ed Ibai: ecco i numeri di questo mese dei due streamer su Twitch!

Il duro lavoro svolto in questi mesi da Ibai ha evidentemente ripagato, visto che stando agli ultimi dati, anche grazie all’enorme spinta dell’evento ”Night of the Year 2”, ha raggiunto il picco incredibile di oltre 21 milioni e mezzo di ore di stream guardate su Twitch.

xQc, nonostante le polemiche sollevate durante le ultime settimane sulle sue dirette, che inevitabilmente hanno sia allontanato fan storici stanchi del mondo del gioco d’azzardo, che avvicinato invece i più curiosi, giunti solo per verificare le voci, è rimasto invece fermo a 20 milioni di ore.

Per capire meglio l’enorme popolarità di questi due streamer, basti pensare che il terzo streamer più visto, il brasiliano Alexandre ‘Gaules’ Borba, non arriva nemmeno a toccare i 13 milioni di ore.

Che ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Twitch Top 100: un italiano nella classifica degli streamer più visti al mondo

Twitch Top 100: un italiano nella classifica degli streamer più visti al mondo

Profilo di Rios
 WhatsApp

Durante il caldo ed afoso giugno appena passato è stata pubblicata la Twitch Top 100, la classifica degli streamer più visti a livello internazionale. In questa speciale classifica è finito anche Blurr, unico italiano a far segnare dei numeri importanti.

Il suo successo è assolutamente innegabile, visto che sta davanti anche ad alcuni nomi molto importanti della piattaforma. In cima alla graduatoria si piazza lo spagnolo Ibai, che ha frantumato ogni record di visualizzazioni nel mese da poco passato.

Tanti complimenti a questi ragazzi, che giorno dopo giorno dimostrano quanta importanza stanno accumulando gli streamer e come il loro lavoro abbia impatto sulle nostre vite.

La Twitch Top 100 di giugno

Un orgoglio italiano

Gli streamer italiani, di solito, non riescono mai a tenere il passo dei colleghi sul piano internazionale. La lingua limita molto il successo dei creator nostrani, costretti a contare soltanto sul pubblico della penisola. Nonostante questo, però, il buon Blurr (Tumblurr su Twitch) è riuscito a farsi strada nella Twitch Top 100 di giugno.

Il romano si è attestato al posto numero 85, con ben 1,826,591 ore guardate durante tutto il mese. Numeri sicuramente enormi, che hanno battuti anche dei pezzi grossi di Twitch. Lo streamer romano ha prevalso su PokimaneForsen, non proprio due ultimi arrivati.

Un successo che dovrebbe essere celebrato da tutta la community italiana, che testimonia la crescita di Twitch anche nel nostro Bel Paese. Potrebbe essere solo un primo passo, verso un futuro che porterà in alto anche altri creator dello Stivale.

La top 10 degli streamer più visti

  1. ibai: 21.676.571 ore
  2. xQc: 20.793.382 ore
  3. Gaules: 12.876.611 ore
  4. auronplay: 9.901.240 ore
  5. Asmongold: 9.719.168 ore
  6. fps_shaka: 9.480.637 ore
  7. Trainwreckstv: 7.641.719 ore
  8. ROSHTEIN: 7.527.952 ore
  9. eliasn97: 7.520.063 ore
  10. GamesDoneQuick: 7.030.477 ore
  11. 85. Tumblurr: 1.735.006 ore

La top 10 degli streamer italiani di luglio

  1. Tumblrr: 1,826,591 ore
  2. TheRealMarzaa: 1,265,857 ore
  3. Zano XVII: 873,722 ore
  4. Xiuder: 738,316 ore
  5. pizfn: 736,285 ore
  6. Moonryde: 632,077 ore
  7. GrenBaud: 573,504 ore
  8. LyonWGFLive: 563,214 ore
  9. DarioMocciaTwitch: 537,599 ore
  10. PG_Esports_LoL: 453,446 ore

Fonte

FaZe Clan licenzia in tronco Cented, il pro di Fortnite che usava insulti razzisti in diretta su Twitch

FaZe Clan licenzia in tronco Cented, il pro di Fortnite che usava insulti razzisti in diretta su Twitch

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Nella notte tra ieri ed oggi, FaZe Clan ha annunciato di aver chiuso ogni tipo di rapporto professionale con il giocatore di Fortnite Cented, dopo un brutto episodio di razzismo avvenuto proprio in diretta su Twitch.

Il giovane talento era entrato a far parte della grande famiglia dei FaZe a marzo 2021, dopo essersi messo in mostra in competizioni sia a livello regionale che internazionale.

Ora tuttavia, il diciannovenne che appena un anno fa veniva idolatrato come il prossimo nome in cima a tutte le classifiche internazionali, si trova con le mani piene dei cocci di una carriera ormai in frantumi. Ma perché?

Pro dei Faze cacciato, Cented usava insulti razzisti?

Causa della discordia tra i FaZe e Cented, sarebbe una clip divenuta virale nella notte tra ieri ed oggi che mostra il pro entrare in un canale discord e salutare usando la N word.

Un linguaggio razzista che secondo i pieni alti dei FaZe non poteva assolutamente essere tollerato al fine di salvare il buon nome dell’azienda:

”FaZe è in continua evoluzione e ci aspettiamo che i nostri membri facciano lo stesso. Cented viene rimosso definitivamente da FaZe a causa del suo uso di un linguaggio volto all’incitamento all’odio. Noi e la comunità di gioco in generale non possiamo più tollerare un linguaggio discriminatorio.”

Il professionista ha poi condiviso l nota del Clan esprimendo tutto il suo dispiacere per quanto accaduto. Il tutto sarebbe successo per una totale mancanza di maturità, per la quale si dispiace infinitamente.

Cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: