Asmongold durissimo sui VTuber: ”Ecco perchè NON dovrebbero esistere”

Asmongold durissimo sui VTuber: ”Ecco perchè NON dovrebbero esistere”

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Quello che potremmo definire come uno degli streamer e personalità più importanti del settore, ha di recente scelto di scagliarsi contro una tipologia di colleghi in forte crescita negli ultimi anni, dichiarando come secondo lui questa categoria non dovrebbe nemmeno esistere nel mondo dell’intrattenimento.

Stiamo chiaramente parlando dei Vtuber, quel conglomerato di creatori di contenuti che, per un motivo o per l’altro, decidono di svolgere le loro trasmissioni quotidiane evitando di mostrare il loro corpo ed il loro volto, usando invece un avatar digitale dotato di sensori di movimento.

Per capire la crescita negli ultimi tempi di questo fenomeno, basti pensare che la/lo streamer più subbata/o di Twitch fa parte proprio di questa categoria. CLICCANDO QUI l’articolo in cui ne parliamo in maniera più approfondita.

Capitolo Vtuber da cancellare? Asmongold ha le idee chiarissime

In una clip ormai rimossa dal suo canale ufficiale, ma facilmente reperibile su Youtube (QUI LA FONTE VIDEO), Asmongold spiega le due principali motivazioni per cui, almeno secondo lui, sarebbe meglio se i Vtuber non esistessero:

”Innanzitutto credo che il Vtubing sia praticamente un hack per donne. Le ragazze cercano sempre di essere carine e di mettersi un bel sorriso stampato sulla faccia quando arriva l’ennesimo tizio a caso che gli chiede se è disposta a vendere la sua acqua da bagno. Adesso non devono farlo più. Non stiamo nemmeno parlando di una donna normale, una ca**o di donna gattina […] Come possiamo competere con una cosa del genere? è impossibile.”

”Ma fino a qua ci posso anche stare, posso anche ritenerlo divertente e tutto. Quello che davvero non mi piace sono le ‘ragazze di età sospetta’, e non mi riferisco solo al Vtubing, ma anche in generale a questo trend degli anime, che mostrano questi personaggi molto giovani ed evidentemente sotto l’età del consenso. Non m’importa se è una vampira di 9000 anni. Sembra ne abbia 12, e per me non c’è altro di cui parlare. […] per questo credo che sarebbe semplicemente meglio se questo tipo di cose non esistessero.”

Cosa ne pensate community? Un caso di eccessivo bigottismo, oppure sarebbe veramente necessario tracciare una sorta di linea tra ciò che è giusto mostrare in stream e cosa no? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure sui nostri canali social.

Articoli Correlati:

xQc spodestato dal trono di Twitch, lo streamer del mese è lo spagnolo Ibai Llanos!

xQc spodestato dal trono di Twitch, lo streamer del mese è lo spagnolo Ibai Llanos!

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Ibai Twitch – Come una profezia destinata ad avverarsi, alla fine xQc è stato finalmente spodestato da un trono (quello dello streamer più visto al mondo) che forse dopo la brutta storia con le ‘slot stream’, non meritava più.

Ogni mese gli streamer migliori si sfidano per raggiungere le posizioni più alte della classifica generale di Twitch, ma quest’anno sembrerebbero essere solo due i titani ”degni” di sfidarsi: xQc ed Ibai Llanos.

Da una parte un ex- professionista esportivo, mentre dall’altra un ragazzo che si è fatto strada prima come caster, poi come intrattenitore a tempo pieno per la community ispanofona.

xQc ed Ibai: ecco i numeri di questo mese dei due streamer su Twitch!

Il duro lavoro svolto in questi mesi da Ibai ha evidentemente ripagato, visto che stando agli ultimi dati, anche grazie all’enorme spinta dell’evento ”Night of the Year 2”, ha raggiunto il picco incredibile di oltre 21 milioni e mezzo di ore di stream guardate su Twitch.

xQc, nonostante le polemiche sollevate durante le ultime settimane sulle sue dirette, che inevitabilmente hanno sia allontanato fan storici stanchi del mondo del gioco d’azzardo, che avvicinato invece i più curiosi, giunti solo per verificare le voci, è rimasto invece fermo a 20 milioni di ore.

Per capire meglio l’enorme popolarità di questi due streamer, basti pensare che il terzo streamer più visto, il brasiliano Alexandre ‘Gaules’ Borba, non arriva nemmeno a toccare i 13 milioni di ore.

Che ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Twitch Top 100: un italiano nella classifica degli streamer più visti al mondo

Twitch Top 100: un italiano nella classifica degli streamer più visti al mondo

Profilo di Rios
 WhatsApp

Durante il caldo ed afoso giugno appena passato è stata pubblicata la Twitch Top 100, la classifica degli streamer più visti a livello internazionale. In questa speciale classifica è finito anche Blurr, unico italiano a far segnare dei numeri importanti.

Il suo successo è assolutamente innegabile, visto che sta davanti anche ad alcuni nomi molto importanti della piattaforma. In cima alla graduatoria si piazza lo spagnolo Ibai, che ha frantumato ogni record di visualizzazioni nel mese da poco passato.

Tanti complimenti a questi ragazzi, che giorno dopo giorno dimostrano quanta importanza stanno accumulando gli streamer e come il loro lavoro abbia impatto sulle nostre vite.

La Twitch Top 100 di giugno

Un orgoglio italiano

Gli streamer italiani, di solito, non riescono mai a tenere il passo dei colleghi sul piano internazionale. La lingua limita molto il successo dei creator nostrani, costretti a contare soltanto sul pubblico della penisola. Nonostante questo, però, il buon Blurr (Tumblurr su Twitch) è riuscito a farsi strada nella Twitch Top 100 di giugno.

Il romano si è attestato al posto numero 85, con ben 1,826,591 ore guardate durante tutto il mese. Numeri sicuramente enormi, che hanno battuti anche dei pezzi grossi di Twitch. Lo streamer romano ha prevalso su PokimaneForsen, non proprio due ultimi arrivati.

Un successo che dovrebbe essere celebrato da tutta la community italiana, che testimonia la crescita di Twitch anche nel nostro Bel Paese. Potrebbe essere solo un primo passo, verso un futuro che porterà in alto anche altri creator dello Stivale.

La top 10 degli streamer più visti

  1. ibai: 21.676.571 ore
  2. xQc: 20.793.382 ore
  3. Gaules: 12.876.611 ore
  4. auronplay: 9.901.240 ore
  5. Asmongold: 9.719.168 ore
  6. fps_shaka: 9.480.637 ore
  7. Trainwreckstv: 7.641.719 ore
  8. ROSHTEIN: 7.527.952 ore
  9. eliasn97: 7.520.063 ore
  10. GamesDoneQuick: 7.030.477 ore
  11. 85. Tumblurr: 1.735.006 ore

La top 10 degli streamer italiani di luglio

  1. Tumblrr: 1,826,591 ore
  2. TheRealMarzaa: 1,265,857 ore
  3. Zano XVII: 873,722 ore
  4. Xiuder: 738,316 ore
  5. pizfn: 736,285 ore
  6. Moonryde: 632,077 ore
  7. GrenBaud: 573,504 ore
  8. LyonWGFLive: 563,214 ore
  9. DarioMocciaTwitch: 537,599 ore
  10. PG_Esports_LoL: 453,446 ore

Fonte

FaZe Clan licenzia in tronco Cented, il pro di Fortnite che usava insulti razzisti in diretta su Twitch

FaZe Clan licenzia in tronco Cented, il pro di Fortnite che usava insulti razzisti in diretta su Twitch

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Nella notte tra ieri ed oggi, FaZe Clan ha annunciato di aver chiuso ogni tipo di rapporto professionale con il giocatore di Fortnite Cented, dopo un brutto episodio di razzismo avvenuto proprio in diretta su Twitch.

Il giovane talento era entrato a far parte della grande famiglia dei FaZe a marzo 2021, dopo essersi messo in mostra in competizioni sia a livello regionale che internazionale.

Ora tuttavia, il diciannovenne che appena un anno fa veniva idolatrato come il prossimo nome in cima a tutte le classifiche internazionali, si trova con le mani piene dei cocci di una carriera ormai in frantumi. Ma perché?

Pro dei Faze cacciato, Cented usava insulti razzisti?

Causa della discordia tra i FaZe e Cented, sarebbe una clip divenuta virale nella notte tra ieri ed oggi che mostra il pro entrare in un canale discord e salutare usando la N word.

Un linguaggio razzista che secondo i pieni alti dei FaZe non poteva assolutamente essere tollerato al fine di salvare il buon nome dell’azienda:

”FaZe è in continua evoluzione e ci aspettiamo che i nostri membri facciano lo stesso. Cented viene rimosso definitivamente da FaZe a causa del suo uso di un linguaggio volto all’incitamento all’odio. Noi e la comunità di gioco in generale non possiamo più tollerare un linguaggio discriminatorio.”

Il professionista ha poi condiviso l nota del Clan esprimendo tutto il suo dispiacere per quanto accaduto. Il tutto sarebbe successo per una totale mancanza di maturità, per la quale si dispiace infinitamente.

Cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: