ANDREW TATE pubblica il suo “Messaggio Finale” dopo il ban da TikTok, Youtube, Twitch, Instagram e Facebook

ANDREW TATE pubblica il suo “Messaggio Finale” dopo il ban da TikTok, Youtube, Twitch, Instagram e Facebook

Profilo di Gosoap
24 Agosto 2022 10:59 di Amin "Gosoap" Bey El Hadj
 WhatsApp

Andrew Tate, personalità estremamente influente sul web che negli ultimi mesi ha creato un vero e proprio movimento per il rilancio della mascolinità in una società che secondo lui la sta lentamente perdendo, ha lanciato il suo messaggio finale su Vimeo dopo il ban che ha interessato i suoi account TikTok, Youtube, Twitch, Instagram e Facebook.

Quello che era iniziato “solo” come un caso di censura da parte di Meta, si è rivelato essere un vero e proprio caso di SWATTING in versione digitale, abbracciato da tutti i principali social media.

In occasione di quanto accaduto, dopo un silenzio durato diversi giorni, Andrew Tate ha infine rilasciato un video della durata di circa 1 ora (CLICCA QUI PER VEDERLO IN VERSIONE INTEGRALE) in cui spiega il suo personale punto di vista sulla situazione in una veste tra l’altro del tutto nuova a come ci siamo abituati a vederlo nel corso degli ultimi mesi. Ecco le sue parole.

Andrew Tate, dal ban su TikTok, Youtube, Twitch, Instagram e Facebook all’ultimo messaggio: “Non mi tiro indietro”

“Sin dalla tenera età, mi è stato insegnato che andare dall’autorità, piangere e sperare che qualcun altro risolvesse i tuoi problemi non è il modo in cui un uomo dovrebbe comportarsi”.

“La coscienza collettiva è stata riempita di falsità fino al punto in cui mi è stata attribuita una narrazione assolutamente e totalmente falsa, e che sta avendo un impatto davvero negativo sulle persone a cui tengo”.

“Molti di questi attacchi contro di me vengono mascherati da un senso di virtù che si vanta di prendersi cura delle donne. Ma a nessuna di queste persone che mi attaccano interessano le donne. Nessuno di loro fa donazioni a enti di beneficenza femminili. Nessuno di loro fa beneficenza come me”.

Andrew Tate è un misogino? Secondo lui non c’è nulla di più falso e ci sono le prove – immotivato il ban da TikTok, Youtube, Twitch, Instagram e Facebook

Ed ha poi continuato affrontando le accuse di essere un misogino: “Ho detto che le donne dovrebbero essere protette e mantenute. Ma poiché una piccola clip è stata presa fuori contesto, usata contro di me e usata come arma, ora mi sembra che io abbia detto cose che in realtà non ho detto”.

“Fornirò presto un dettagliato resoconto della mia casella di posta elettronica con tutte le mie donazioni in beneficenza, e con tutti gli orfanotrofi che costruirò usando i ‘centinaia di milioni di dollari’ che ho guadagnato dalla fama su Internet ottenuta per giusta causa”.

“Ai miei fan chiedo di spiegare la verità in modo rispettoso, mentre a chi mi critica dico che tutti i miei canali social rimanenti saranno dedicati a cause di natura benefica.”

Insomma, la situazione, sebbene sembrasse arrivata ad un punto di chiusura, si riapre e la permanenza sul Web di Andrew Tate è di nuovo messa in discussione ed ora in mano a TikTok, Youtube, Twitch, Instagram e Facebook. Voi cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

iShowSpeed che umilia KSI durante il Sideman Charity Match è la cosa più bella di quella partita

iShowSpeed che umilia KSI durante il Sideman Charity Match è la cosa più bella di quella partita

Profilo di Gosoap
30 Settembre 2022 11:31 di Amin "Gosoap" Bey El Hadj
 WhatsApp

iShowSpeed vs KSI – Raramente nella recente storia del web si è riusciti ad organizzare un evento tanto atteso e seguito come il Sideman Charity Match 2022. Una partita di rarissima comicità che è pienamente riuscita nel suo intento: divertire ed aiutare una buona causa.

Il match di beneficienza tra i migliori youtuber e streamer del pianeta si è svolto appena una settimana fa, ma ancora oggi la produzione di meme e video sull’evento non accenna per nulla a rallentare.

Oltre al divertimento e tutto il resto, bisogna però ricordare che il match è riuscito ad attirare oltre 2 milioni e mezzo di spettatori nel momento di maggiore intensità – permettendo dunque agli organizzatori di raggiungere oltre 1 milione di sterline in donazioni nell’arco di appena un paio d’ore.

iShowSpeed sempre sul pezzo fa divertire tutti – ma non KSI – il suo spettacolo al Charity Match

Sebbene il match sarebbe probabilmente stato seguito in ogni caso, siamo abbastanza sicuri che la presenza dello Youtuber iShowSpeed abbia sicuramente attirato molto pubblico… e da buona testa calda non ha certo disatteso le aspettative.

Le attenzioni di Speed si sono riversate tutte sul collega KSI, noto Youtuber e Boxer, che è stato letteralmente preso “a bastonate” durante tutto il corso della partita. Ad alleggerire le possibili polemiche è stato lo stesso KSI, che in uno dei suoi ultimi video (CLICCANDO QUI LA FONTE), ci ha riso e scherzato su, tranquillizzando tutti i suoi fan, ma ammettendo di essere stato effettivamente UMILIATO in almeno due occasioni da iShowSpeed.

Insomma, che ne pensate? Come al solito la discussione è aperta sui nostri canali social!

Articoli Correlati:

Alan Rickman, RIVELAZIONE nel suo diario: provò ad ABBANDONARE il ruolo di Severus Piton in Harry Potter

Alan Rickman, RIVELAZIONE nel suo diario: provò ad ABBANDONARE il ruolo di Severus Piton in Harry Potter

Profilo di Gosoap
27 Settembre 2022 12:31 di Amin "Gosoap" Bey El Hadj
 WhatsApp

Un nuovo libro contenente, tra le altre cose, anche alcune pagine direttamente dal diario personale di Alan Rickman, ha rivelato al fandom Potterhead che l’attore era inizialmente intenzionato ad abbandonare il franchise di Harry Potter ed il suo ruolo come Severus Piton.

Quando si pensa ai personaggi più iconici della saga di Harry Potter risulta molto difficile non pensare a Piton ed alla magistrale interpretazione di Alan Rickman (nella versione italiana in parte sostituita con la voce di Francesco Vairano).

L’attore, che purtroppo ci ha lasciati nel 2016 a causa di un terribile cancro, aveva tuttavia lasciato una lunga serie di scritti che ci aiutano a ricostruire i suoi passi all’interno del mondo di Harry Potter – non senza qualche sorpresa.

Alan Rickman – rivelazione dopo la morte sul suo ruolo come Piton in Harry Potter

Il libro in uscita tra Ottobre e Novembre sarà intitolato in originale “Madly, Deeply: The Diaries of Alan Rickman” e come anticipato includerà 25 anni di pensieri scritti lasciati dall’attore prima della scomparsa.

In un articolo pubblicato dai colleghi del Guardian, tuttavia, abbiamo ricevuto una piccola anteprima di quello che vedremo all’interno dell’opera, compreso un passaggio che ha incuriosito tutti, datato 4 Dicembre 2002, appena un anno dopo la pubblicazione del primo film in tutto il mondo.

“Ho parlato con [l’agente n.d.r.] Paul Lyon-Maris dell’uscita da Harry Potter, cosa che secondo lui accadrà. Ma eccoci di nuovo nel punto di scontro con il progetto. Abbiamo ribadito niente più Harry Potter. Non ne vogliono sapere”.

Leggendo altri stralci del diario è possibile vedere immediatamente il rapporto estreamamente complicato tra Alan Rickman ed il suo ruolo come Piton in Harry Potter. A volte descriveva i film come orribili, altre volte li elogiava come dei capolavori. Una mente sicuramente molto contorta, ma che proprio grazie alla sua complessità ci ha regalato uno dei personaggi più iconici del piccolo e grande schermo.

Che ne pensate? Come al solito la discussione è aperta sui nostri canali social!

Articoli Correlati:

Amouranth contro Adam Levine: il cantante dei Maroon 5 accusato di aver tradito la moglie con una ragazza di Onlyfans

Amouranth contro Adam Levine: il cantante dei Maroon 5 accusato di aver tradito la moglie con una ragazza di Onlyfans

Profilo di Gosoap
23 Settembre 2022 9:47 di Amin "Gosoap" Bey El Hadj
 WhatsApp

Continua la scia di polemiche riguardanti Adam Levine e la sua presunta relazione extraconiugale con la creator su Onlyfans Sumner Stroh – sulla questione è intervenuta anche Amouranth, definendo l’uomo come un viscido simile a quelli tra i DM su Onlyfans.

Per chi non conoscesse la vicenda, ecco un piccolo riassunto: negli scorsi giorni la creator Onlyfans Sumner Stroh ha denunciato sui social la star dei Maroon 5, accusandolo di aver avuto con lei un inciucio durato circa un anno intero.

Per la cronaca, Levine è sposato da diverso tempo con la modella di Victoria’s Secret Behati Prinsloo. La denuncia sui social di Sumner Stroh sembrerebbe tuttavia aver mosso qualcosa, spingendo a sua volta altre donne a farsi avanti e raccontare i loro trascorsi con Adam Levine.

Amouranth su Adam Levine ci va giù pesante, quasi peggio dei DM di Onlyfans

Dalla denuncia della Stroh, si sono di fatti fatte avanti anche la modella Alyson Rosef, la comica Maryka e persino l’ex-istruttrice di yoga di Adam Levine, Alanna Zabel, che hanno in diversi toni dichiarato tutte di aver avuto in qualche modo un coinvolgimento fisico con il cantante.

Sul carrozzone dei lanciatori di pomodori sulla gogna mediatica è alla fine salita anche Amouranth, che condividendo su Twitter alcuni screenshot di messaggi inviati, pare, da Levine, dichiara: “Mi sembra di riconoscere questo ragazzo dai miei DM su Onlyfans”.

Una notizia questa che rischia di rovinare non solo la carriera di Levine, ma anche tutto il lavoro messo in piedi negli ultimi 10à anni dai Maroon 5, internazionalmente riconosciuti come una delle band più di successo del ventennio appena passato.

Insomma, che ne pensate? Come al solito la discussione è aperta sui nostri canali social!

Articoli Correlati: