Come si gioca a Dota2

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

vfdo90

Una volta scelto il tipo di partita, ed avviata la ricerca di altri nove giocatori, il gioco può iniziare. All’inizio abbiamo la “fase dei pick” (picking fase), dove i giocatori scelgono l’eroe che hanno intenzione di giocare, mediante la chat possono consultarsi con gli altri membri del gruppo, per realizzare un team di eroi bilanciato e con eventuali sinergie tra le abilità. È anche disponibile l’opzione, che cliccando con il mouse sulla minimappa presente durante la fase dei pick, di poter comunicare agli alti giocatori del team la posizione, che si intende prendere durante il game.

Al termine della fase dei pick, i giocatori entrano nella partita e si posizionano nella mappa, che come nella maggior parte dei moba, presenta tre linee che collegano le due basi avversarie, rispettivamente i Dire e i Radiant, separate nel mezzo da un fiume che funge da linea di demarcazione tra i due territori; la diversità tra le due fazioni è anche percepibile a livello grafico e stilistico, nella scelta degli sviluppatori di conferire ai Radiant un paesaggio verdeggiante a marchio “positivo”, contrapposto invece a quello dei Dire, che presenta un paesaggio più arido e desolato.

Dall’entrata in gioco all’inizio del game effettivo trascorre un periodo di tempo di 1 minuto, lasciato ai giocatori per posizionarsi, come deciso in precedenza, nella mappa.
Solitamente la tattica di gioco preferita nei game pub (pubblic) è quella di 2-1-2, dove due eroi si posizionano nella “top lane”, uno nel “mid lane” e gli altri due in quella “bot”. Per i Radiant andare nella lane top, significa andare nella lane “diffficile” (hard lane), in quanto la configurazione della mappa rende ai giocatori più ostico prendere esperienza e uccidere creep, mentre il team Dire è avvantaggiato in quanto può sfruttare gli elementi della mappa, come i campi neutrali e i sentieri nella giungla, per aumentare le possibilità di uccisione degli eroi avversari nella stessa lane e per l’aumento del proprio farm; essendo la mappa speculare, per i Radiant la lane “facile” (easy lane) è quella in bot, che invece per i Dire è la lane “difficile”.

Nelle lane gli eroi accumulano gold ed esperienza (farm), uccidendo i creep “di linea” avversari, che nascono da dietro le caserme delle basi ogni 30 secondi, avanzando nel tempo i creep delle linee diventano più forti. I creep tentano costantemente di avanzare verso la base nemica, attaccando i creep dell’altra fazione, gli edifici e anche i creep neutrali.
Ci sono tre tipi di creep di linea:
A corpo a corpo: hanno più punti vita, sono più numerosi e infliggono meno danni.
A distanza: infliggono più danni agli altri creep, ma hanno meno punti vita, inoltre hanno una riserva di mana.
D’assedio: sono catapulte immuni alla magia, infliggono più fanni agli edifici, hanno più punti vita dei normali creep e compaiono ogni sette ondate.

Quando una caserma nemica viene distrutta, tutti i creep di Linea del tipo associato alla caserma di quella squadra nasceranno come Mega Creep. I Mega Creep sono una versione più forte dei regolari creep di linea e danno meno oro ed esperienza una volta uccisi.
Se tutte le caserme nemiche vengono distrutte i Creep diventeranno Mega Creep Potenziati.

Nelle tre lane sono presenti due torri ciascuna, che danno visione sulla mappa, rivelano le unità invisibili e attaccano le unità nemiche. Vengono usate dagli eroi come punti sicuri a cui fare riferimento nella lane, specialmente nelle prime fasi di gioco, quando il mid avversario inizia a gankare le lane.

Mid Lane

La linea centrale (mid lane) è normalmente la più ostica, in quanto il giocatore si trova in 1 contro 1, quindi senza possibilità di aiuto da parte di un altro eroe. In base al tipo di gioco, e alle abilità dei giocatori, posso avvenire dei “ganking”, ovvero gli eroi in top o bot si spostano verso la lane centrale, per aiutare il proprio compagno di squadra a fare un’uccisione, sfruttando la fog of war (nebbia di guerra, ovvero la parte di mappa dove non si ha visuale), o abilità dell’eroe o ancora oggetti.
Allo stesso modo il mid può sfruttare il suo vantaggio in esperienza, quindi di livelli, per andare a gankare le varie lane, utilizzando anche le rune, che ogni due minuti pari vengono generate in due spot del fiume.

180px-Rune-SpawnsIl ruolo del mid è fondamentale in quanto i suoi gank possono risultare determinanti per la vittoria, dato che permettono di fermare il farm della squadra avversaria, e di conseguenza incrementare l’entrate di gold e di esperienza della propria squadra.
La forza del mid è dovuta al fatto che, essendo in lane 1v1, accumula più esperienza rispetto alle lane basate su 2 o più componenti, dove gli eroi dividono l’esperienza del singolo creep per gli occupanti della lane (esempio: se la morte di un creep dà 30pe, l’eroe da solo ne prende la sua totalità, mentre se fossero in due o più quest’esperienza andrebbe divisa per il numero di eroi).
Il mid quindi raggiunge il livello 6, sbloccando quindi la sua abilità “ultimate”, che normalmente è la più potente che possiede, prima degli eroi nelle altre lane: questo vantaggio viene sfruttato nel gank per assicurare kill alla propria squadra.
Easy Lane o Safe Lane

Vi si posiziona il carry, affiancato da uno o più support, che hanno il compito di proteggerlo dagli eroi avversari, lasciandolo farmare soldi e quindi oggetti, che permetteranno al carry di portare alla vittoria la propria squadra.
Il support, per facilitare il lavoro del carry, può utilizzare i campi delle unità neutrali della giungla, facendo il cosiddetto “stack and pull”.

Hard Lane

Nella lane più difficile del gioco l’eroe si trova in svantaggio tattico per accumulare soldi ed esperienza, rimanendo sotto la minaccia di possibili gank del mid avversario.
Gli eroi che affrontano meglio questa lane, sono eroi che non necessitano di un numero di gold elevato come quello che serve al carry in easy lane, infatti gli basta ottenere velocemente il livello 6.
Nelle partite classificate, e nei tornei, l’hard lane viene lasciata ad un unico eroe, che appena raggiunge il livello 6 raggiunge l’easy lane per aiutare nei gank, sfruttando la sua abilità “ultimate”.
Questo eroe viene chiamato “offlaner”, e il suo ruolo è fondamentale per ribaltare le sorti di un teamfight grazie appunto alla sua “ultimate” (esempio: il Tidehunter con la sua ultimate “ravage” stunna ad area, permettendo di salvare il proprio team o di iniziare i fight).

Le Rune

Le rune sono un elemento fondamentale per il mid e per il controllo del gioco, in quanto tramite un oggetto chiamato “bottiglia”, che contiene tre cariche utilizzabili per curarsi e rigenerare mana (stesso effetto di stare in pool, per tre secondi). La bottiglia può immagazzinare la runa, ricaricandosi completamente e decidendo il momento in cui sbloccare l’abilità della runa.
Le cariche della bottiglia possono essere condivise con gli altri eroi del proprio team.

Bottle_iconlatestBottle_small_iconBottle_empty_icondota-2-bottle-rune-des-doppelten-schadens

All’inizio del game al minuto 0, compaiono sempre e solo due rune della generosità.

Le rune sono:

download

Runa della generosità (bounty rune): di colore oro, è sempre una delle due rune che compaiono nel fiume, è stata introdotta con la patch 6.82, fornisce all’eroe che la raccoglie un quantitativo di gold ed esperienza, che dipendono dalla durata del game.

 

 

Rune_of_Haste

 

Runa della velocità (haste rune): di colore rosso, quando attivata aumenta la velocità minima dell’eroe a 522 per 30 secondi, facendo spostare al massimo della velocità, inoltre lo rende immune da effetti di rallentamento.

 

 

Rune_of_IllusionRuna dell’illusione (illusion rune): di colore giallo, crea due copie dell’eroe, che fanno il 35% del danno, le illusioni degli eroi a corpo a corpo (melee) subisco il 200% dei danni, mentre quelle degli eroi a distanza (ranged) il 300%. Le illusioni durano 75 secondi.

 

 

 

228px-Rune_of_Double_DamageRuna del doppio danno (double damage): di colore azzurro, dona all’eroe un buff ai danni del 100% per 45 secondi, questo potenziamento vale solamente per l’attacco base, non per le abilità.

 

 
Rune_of_InvisibilityRuna dell’invisibilità (invisibility rune): di colore viola, il suo effetto si sprigiona due secondi dopo averla raccolta, donando all’eroe invisibilità per 45 secondi. L’invisibilità finisce se si attacca, si usano item o abilità, gli eroi possono essere inoltre visti da qualsiasi unità con “vera visione”, come le torri e le sentry.

 
228px-Rune_of_RegenerationRuna della rigenerazione (regeneration rune): di colore verde, dona all’eroe rigenerazione in salute (100hp al secondo) e mana (67mana al secondo) per 30 secondi. L’effetto si interrompe se si viene colpiti o se il mana e la salute raggiungono il massimo.

 

 

La giungla & lo stack and pull

TjFCr

La mappa di Dota 2 presenta due giungle simili, che separano per i Radiant la bot lane dal mid e per i Dire la top lane dal mid.
La giungla presenta 5 campi di creep neutrali, di diverse difficoltà e che se uccisi danno al giocatore esperienza e gold; ogni minuto i creep neutrali rinascono nei loro campi.
Alcuni creep neutrali hanno riserve di mana e proprie abilità speciali, attivabili o passive, per una lista completa dei creep presenti in giungla, consigliamo di consultare, http://dota2.gamepedia.com/Creeps/it.

Alcuni eroi basano il loro livello di farm sulla giungla, invece che in lane, dove non riuscirebbero ad acquisire in poco tempo oggetti fondamentali per il loro ruolo (esempio: Sandking farma in giungla per circa 6 minuti, fino ad ottenere la “blink dagger”, che gli permette di essere incisivo nei teamfight).
Un jungler solitamente ganka l’easy lane, essendo la lane più facile da raggiungere per lui.
A fase avanzata di gioco la giungla viene usata anche dal carry, per continuare a farmare, anche quando nelle lane le torri sono state distrutte.

Sono presenti inoltre due campi neutrali molto difficili, posizionati all’altezza degli spot delle rune, i cui creep vengono chiamati “antichi” (ancients).

Roshan

Roshan

Questo creep speciale colloca il suo campo all’altezza dello spot destro della runa, sotto gli antichi dei Dire.
Roshan parte con 7500 punti ferita, ed ogni 4 minuti le sue statistiche aumentano, per questo è il creep neutrale più forte presente nella mappa, e che richiede per ucciderlo una collaborazione del team, sono infatti pochi gli eroi che possono sfidarlo da soli, soprattutto nelle fasi iniziali del gioco.
La sua uccisione, oltre a fornire esperienza e 200 gold a tutta la squadra, rilascia “l’egida dell’immortale”, un oggetto che si consuma automaticamente alla morte di colui che lo raccoglie, e che permette di tornare in vita. Alla terza uccisione di Roshan, oltre all’egida, viene lasciato dal creep anche il “formaggio”, un oggetto attivabile e consumabile per un’unica volta, che ci cura di 2500hp e 1000 mana, e può essere venduto per 500 gold.

Stack and Pull

Con stack and pull intendiamo due azioni distinte compiute dal support, per facilitare il farm del carry nell’easy lane, queste due azioni sono:
Stack: si intende il colpire un creep neutrale nel suo campo, entro il x:53 secondi del minuto attuale, facendosi seguire dai creep all’esterno del campo, che rimane vuoto. Allo scattare del minuto rinasceranno dei nuovi creep, che vanno a sommarsi di numero con i creep che noi avevamo fatto uscire, e che sono ritornati nel campo.
Pull: per pulling si intende l’azione di colpire un creep neutrale, facendosi inseguire, portandolo però nella lane, in concomitanza del passaggio dei creep di linea, che invece che proseguire il loro cammino, devieranno inseguendo i creep neutrali.

Lo stack and pull serve per togliere farming alla linea nemica, spingendo i creep avversari ad attaccare la torre, invece dei propri creep di linea, che sono impegnati a fronteggiare i creep neutrali. Portando sotto torre i creep avversari, si obbligano gli eroi nemici a stare in posizioni più arretrate, in quanto sarebbero facili preda di un gank o della torre stessa.
Piazzando una ward, o una sentry, nella zona di influenza del campo dei neutrali, si blocca la loro rinascita, bloccando così questa tattica. È premura del support ad inizio game, dare una ward o una sentry a il proprio offlaner.

1010683_741716512515783_1446375912_n

Tutorial

Esiste anche un pratico tutorial che spiega efficacemente come iniziare a giocare a Dota2 e sulle tecniche di base dei MoBa.

tutorial

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701