diablo II

Diablo II: Resurrected riapre le porte degli Inferi il 23 settembre

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il 23 settembre, i giocatori di tutto il mondo potranno salvare il mondo di Sanctuarium dal suo destino nefasto in Diablo II: Resurrected, la rimasterizzazione definitiva di Diablo II e della sua espansione Lord of Destruction, due capisaldi dell’iconica serie di giochi di ruolo d’azione dell’azienda.

In Diablo II: Resurrected, gli iconici modelli dei personaggi 2D del gioco originale sono stati convertiti in 3D per diventare gli eroi della rivisitazione del macabro e dettagliato mondo dark fantasy di Sanctuarium. Per sfruttare al meglio la tecnologia odierna, Diablo II: Resurrected supporta una risoluzione fino a 4K e include un audio Dolby Surround 7.1 completamente rimasterizzato*.

Coloro che ricordano ancora l’atmosfera delle avvincenti sequenze narrative del gioco originale potranno godere di 27 minuti di filmati ricreati con un’accuratezza sbalorditiva che riproducono fedelmente quelli originali, già acclamati dalla critica, ma seguono lo spirito della grafica dei giochi moderni.

Anche se Diablo II: Resurrected si avvantaggia della tecnologia dei giochi più moderni, preserva allo stesso tempo la sua dinamica di gioco coinvolgente e senza tempo così com’era vent’anni fa, con qualche miglioramento che i veterani di Diablo hanno sempre richiesto a gran voce, come un Forziere personale più ampio e la raccolta dell’oro automatica.

I giocatori in preda alla gioia più nostalgica rivivranno i loro ricordi fatti di martelli rotanti e cadaveri esplosivi e potranno passare dalla grafica moderna a quella originale in risoluzione 800×600 con un semplice comando.

“Il Signore del Terrore ha richiesto che rimasterizzassimo Diablo II, e siamo stati felici di piegarci al suo volere portando Diablo II: Resurrected su PC e console questo settembre, con una progressione multipiattaforma che permetterà a tutti di giocarci sul proprio sistema preferito,” ha dichiarato J. Allen Brack, presidente di Blizzard Entertainment. “Non vediamo l’ora di accogliere giocatori vecchi e nuovi nella nostra open beta multigiocatore di prossima uscita. I loro feedback ci aiuteranno ad apportare gli ultimi ritocchi a un gioco che speriamo possa continuare a divertire ancora per molti anni.”

Una open beta multigiocatore di Diablo II: Resurrected arriverà sulle piattaforme supportate ad agosto, con cinque delle sette classi altamente personalizzabili disponibili nel gioco finale tra cui scegliere: Amazzone, Barbaro, Paladino e Incantatrice dal gioco base e Druido dall’espansione Lord of Destruction. Negromante e Assassina saranno disponibili al lancio ufficiale del gioco.

Sviluppato da Blizzard Entertainment e dallo studio interno Vicarious Visions, Diablo II: Resurrected arriverà su PC Windows® attraverso Battle.net® e su Xbox Series X|S, Xbox One, PlayStation®5, PlayStation®4 e Nintendo Switch.

Diablo II: Resurrected sarà disponibile singolarmente (al prezzo consigliato di 39,99 €) o come parte della Diablo Prime Evil Collection (al prezzo consigliato di 59,99 €), che include:

  • Diablo II: Resurrected
  • La Diablo III: Eternal Collection, che include Diablo III, l’espansione Reaper of Souls e il pacchetto Ascesa del Negromante
  • La mascotte Mefisto e le ali Stretta dell’Odio per Diablo III

I giocatori che prenotano Diablo II: Resurrected o la Diablo Prime Evil Collection riceveranno la trasmogrificazione Retaggio dell’Arreat per Diablo III (disponibile in gioco entro il 23 settembre), che fornisce ai Barbari di Diablo III l’iconica pittura da guerra blu e l’armatura di pelle del Barbaro di Diablo II. La prenotazione sblocca anche l’accesso anticipato al testing dell’open beta che avrà luogo in agosto sulle piattaforme supportate.


Diablo II: Resurrected riapre le porte degli Inferi il 23 settembre
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701