Ecco Flashpoint, nuova lega internazionale a franchigie di CS:GO!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Un’importante novità giungerà presto per l’intera scena competitiva di Counter Strike: Global offensive.

Infatti, è stata da poche ore confermata la prima edizione del “Flashpoint“, nuovo torneo internazionale che si svilupperà a franchigie, e che andrà quindi anche a “scontrarsi” molto presto con tutte le altre principali leghe della scena esportiva mondiale.

La grande rivoluzione di questo campionato riguarda però la sua struttura e le squadre partecipanti…insieme alle 10 formazioni ufficiali che hanno fondato questo campionato, saranno infatti presenti anche altre due squadre, che dovranno guadagnarsi l’accesso alla fase finale attraverso due importanti eventi di qualificazione.

Questi eventi di qualificazione si divideranno in due fasi: la prima, interamente online, che servirà a decretare le migliori squadre provenienti dal continente americano, da quello asiatico e da quello europeo, e la seconda, che si terrà invece offline negli Stati Uniti, alla quale parteciperanno tutte le migliori formazioni della precedente fase per decretare le 2 squadre che andranno ad unirsi alle altre 10 della LEGA.

Vincendo la qualificazione i due fortunati team avranno quindi la possibilità di giocarsela ad armi pari contro le grandi della scena, forti anche del fatto che sarà lo stesso campionato Flashpoint ad occuparsi del pagamento degli stipendi e delle varie spese di gestione delle squadre: è questo il grande cambiamento che spera di generare Flashpoint, la possibilità di far accedere, con tutte le garanzie del caso, dei team pressoché sconosciuti in un palco di importanza mondiale.

Una volta iniziato il campionato vero e proprio, queste due squadre e le 10 fondatrici, tra cui è stata confermata la presenza di Cloud 9, MIBR, Dignitas, Gen.G, Mad Lions e cOntact, verranno divise in 3 gruppi da 4 con i sorteggi che verranno fatti dai capitani in un evento specifico che sarà possibile da seguire in streaming.

Una volta terminata la prima fase, i gironi verranno nuovamente mescolati (in base ai piazzamenti ottenuti precedentemente) e si procederà con un nuovo group stage. Ogni posizione in classifica assicurerà dei punti, ed al termine delle due fasi gli 8 team con più punti avranno diritto a partecipare alle finali stagionali, che si giocheranno in un formato playoff a doppia eliminazione.

Nella scena di Counter Strike, Flashpoint sarà probabilmente secondo solamente alla tradizionale PRO League ma l’idea di fondo che ha spinto i vari proprietari dei team a mettersi d’accordo va ben oltre le tradizionali leghe attualmente esistenti negli esport. In questo caso infatti, vedremo per la prima volta un campionato che sarà di proprietà delle squadre, che rivestiranno contemporaneamente il ruolo sia dell’organizzatore che quello del “partecipante”, ed in cui saranno protagoniste anche due nuove realtà accompagnate da una lunga lista di benefici.

Per il 2020 sono previsti due “split” per il Flashpoint con 1 milione di Euro in palio per ognuno, e la prima stagione inaugurale è ufficialmente iniziata oggi, con l’apertura dei primi qualifier per le varie regioni di gioco ( clicca qui per iscriverti) che termineranno a Los Angeles dal 3 al 5 Marzo prossimi, quando si disputeranno le sfide del regional closed qualifier  e conosceremo il nome delle due sfidanti della Season 1!

Il formato

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701